IL VIDEO / INCONTRO SANITA’: FERRENTINO STRAPPA IL MICROFONO ALLA BATZELLA. UNA SCENA DA EVITARE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

(null)

VIDEO DI ANDREA PIA

Un consigliere regionale che strappa il microfono di bocca ad un altro consigliere regionale mentre sta intervenendo, durante un incontro istituzionale. E’ uno delle scene spiacevoli avvenute durante l’incontro dell’assessore Saitta a Sant’Antonino.

Protagonista della triste vicenda è il consigliere regionale del Pd Antonio Ferrentino, che – da organizzatore del convegno – strappa il microfono di mano al consigliere regionale dei 5 Stelle, Stefania Batzella, intervenuta durante l’incontro per porre delle critiche forti alla riforma sanitaria di Saitta.

GUARDA IL VIDEO

Il momento lo potete vedere in video: Batzella sta criticando il direttore generale dell’Asl Cosenza, evidentemente in imbarazzo. “Lei si dovrebbe vergognare a sedere in quel tavolo – accusa la consigliera grillina – sul punto nascite di Susa ha fatto solo promesse”.

Ad un certo punto l’assessore Saitta, spazientito mentre sta seduto al tavolo, allarga le braccia lamentandosi dell’intervento di Batzella. Ferrentino, che le stava accanto, se ne accorge e interviene prontamente.

Le toglie il microfono e la rimprovera duramente: “Devi fare domande sulla riforma sanitaria. Il dirigente Cosenza è stato invitato per rispondere a questioni sulla riforma sanitaria, accuse qui dentro non se ne fanno, se vuoi fare un comizio…” e le fa segno di andarsi a sedere.

Ma la Batzella non si fa intimorire e resiste, replicando a Ferrentino “ridammi il microfono”. Ferrentino aggiunge: “La collega Batzella ha già organizzato qui un incontro politico sulla sanità a cui hanno partecipato 15 persone. Il microfono te lo do solo se fai domande sulla riforma sanitario in modo corretto ed educato. Organizzo io l’incontro e me assumo la responsabilità”.

Batzella non demorde: “Allora faccio le domande, dammi il microfono”. Ferrentino glielo restituisce e la consigliera grillina commenta “questa è la democrazia” e in seguito conclude il suo intervento facendo due domande a Saitta e Cosenza.

Un momento imbarazzante: a nostro parere, la “parola contraria” va sempre tutelata. Ancora di più trattandosi di un tema caldo, molto sentito dalla popolazione della Val Susa.
Piuttosto si poteva invitare la Batzella ad abbassare i toni, a chiudere il suo intervento prima, ma quella scena – senza dubbio – si poteva evitare.

f.t.

(null)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Disse mio nonno; strappando dalle mani , il megafono, al suo avversario politico, nel lontano 1890: Io sono democratico e seguace di Voltaire. Sono disposto a dare la tua vita, per affermare le mie idee.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.