IN RICORDO DEL VALSUSINO FRANCESCO IACONIS, A 5 ANNI DALLA SUA SCOMPARSA LA FAMIGLIA GLI DEDICA UNA LETTERA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Fotografia

di THOMAS ZANOTTI

OULX – “Era una persona davvero straordinaria, si faceva volere bene da tutte/i e ha sempre lavorato con impegno e con il sorriso”. Con queste brevi e commosse parole la vedova Rosa Iaconis ha voluto ricordare il marito Francesco a cinque anni dalla sua scomparsa, avvenuta in un pomeriggio del 3 agosto del 2010 all’età di 60 anni mentre stava costruendo una casa assieme agli altri operai nella frazione di Jovenceaux a Sauze d’Oulx. La famiglia ha voluto scrivere per “ValsusaOggi” questo racconto per non dimenticare l’artigiano edile residente dal 1995 ad Oulx.

Sono giorni tristi. Il 3 agosto del 2010 se n’é andato via per sempre Francesco e con lui anche le nostre radici più forti. E’ strano ma tutte/i ci hanno detto cos’hanno provato ciò che stiamo vivendo. Quando succede si resta soli al mondo. La morte é il più grande mistero della vita assieme all’amore. Poco prima che andasse a lavorare avevamo parlato con lui ma dopo qualche ora non c’era più. Ci sentiamo quasi traditi perché avevamo dei progetti e dovevamo fare in famiglia un sacco di cose proprio assieme a lui. All’improvviso tutto quanto é finito in un attimo. Purtroppo la morte non aspetta e arriva anche quando non sei pronto. E quando tutte/i noi la incontriamo, come spesso ci é accaduta ultimamente, ci scoppia una grande voglia di vita. Come se ci scoppiasse la voglia di autenticità, di pace e di rispetto. Se la morte ha un senso per chi resta, crediamo sia questo. Come se il silenzio che lascia un urlo per vivere con più intensità é meglio. In fondo il tempo é una convinzione e un’ipotesi. Ci sembra ieri e quasi impossibile che aveva solamente 60 anni. Ieri e domani sono un soffio. Oggi ce lo immaginiamo ancora in viaggio come aveva fatto quand’era ragazzo. Queste parole ci commuovono. Forse commuoveranno anche chi immaginerà che il vostro quando non ci sarà più, mancherà tanto e vi sorriderà di gioia. Ciao Francesco, ci mancherai sempre e non ti dimenticheremo mai.

ROSA, LAURA, EMANUELE, PIERO & IL TUO CARO CANE BIC

FRANCESCO IACONIS (1950 – 2010)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.