INCENDI BOSCHIVI, SCATTA LO STATO DI MASSIMA PERICOLOSITÀ IN PIEMONTE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

La Regione Piemonte ha dichiarato lo stato di massima pericolosità per gli incendi boschivi su tutto il territorio regionale, a partire da mercoledì 19 aprile, in applicazione della Lr. 21/2013. La cessazione dello stato di massima pericolosità sarà stabilita con successiva determinazione del Dirigente del Settore Protezione civile e Sistema Antincendi boschivi, al cessare delle condizioni meteorologiche di rischio.

Il decreto non ammette deroghe: la distanza dal bosco dalla quale è vietata ogni pratica pericolosa viene aumentata a cento metri e sono vietate le azioni determinanti anche solo potenzialmente l’innesco di incendio; in particolare, è vietato “accendere fuochi, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, usare motorì, fornelli o inceneritori che producano faville o brace, accendere fuochi d’artificio, fumare, disperdere mozziconi o fiammiferi accesi, lasciare veicoli a motore incustoditi a contatto con materiale vegetale combustibile o compiere ognì altra operazione che possa creare comunque pericolo mediato o immediato di incendio”.

L’inosservanza delle prescrizioni comporta l’applicazione di sanzioni amministrative da un minimo di 200 euro a un massimo di 2000 euro.

(Foto di repertorio)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.