INCENDI NELLE OASI DI FORESTO E ROCCIAMELONE, UNA BUONA NOTIZIA: “SONO SALVI I SENTIERI DIDATTICI, TORNERANNO LE ORCHIDEE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

DAI CURATORI DEL PROGETTO EUROPEO LIGE XEROGRAZING DELL’ORRIDO DI FORESTO

FORESTO – Cadono finalmente pioggia e neve sui Siti di Interesse Comunitario (Sic) “Oasi xerotermiche” e “Rocciamelone”, come sugli altri territori percorsi così duramente dal fuoco. Come già accennato, in questi giorni anche noi nel nostro “piccolo” siamo impegnati a valutare i danni subiti a livello di infrastrutture di progetto e rete di monitoraggio. Il compito non è facile… ma oggi vogliamo lanciare un messaggio di speranza collettivo: incredibilmente quasi tutte le bacheche dei nostri sentieri didattici (Truc San Martino e Monte Molaras) sono salve!

Come evidente nelle foto, le bacheche sono vive e vegete nonostante il fuoco abbia interessato le praterie e gli arbusteti e boschi circostanti. Registriamo solo due “caduti” a Mompantero, dei quali non resta praticamente più nulla, che provvederemo a sostituire la primavera prossima in modo che i sentieri siano poi pronti per le attività didattiche e la conferenza finale di progetto (certo, perché nonostante tutto il SIC Oasi xerotermiche e i Comuni di Mompantero e Bussoleno saranno cuore pulsante di una conferenza, pure di portata internazionale! Si terrà il 3-4 maggio 2018, segnatevelo!).
Siamo consci che parlare di bacheche salve in un quadro generale di danni (ecologici e materiali) così pesanti per le popolazioni dei Comuni interessati dall’incendio, è ben poca cosa. Su questo, con molto rispetto, non si discute. Tuttavia da qualche parte bisogna pur ripartire. E in questi casi, anche cose così piccole come alcune bacheche sopravvissute possono fare la loro piccola differenza. Torneranno le praterie, torneranno le orchidee, torneranno le pecore e torneranno anche visitatori e scolaresche sui sentieri didattici delle Oasi.

Fuoco o non fuoco, noi si va avanti! 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.