INCHIESTA: ECCO REDDITI E PATRIMONIO DEI CONSIGLIERI REGIONALI DELLA VALLE: RUFFINO, FERRENTINO, FREDIANI E BATZELLA. DIFFERENZE NELLA CAMPAGNA ELETTORALE: PER AVERE UNA POLTRONA IN REGIONE, C’E’ CHI HA SPESO 50MILA EURO E CHI NE HA SPESI SOLO 77

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di FABIO TANZILLI

Quanto guadagnano i nostri quattro consiglieri regionali di Val Susa e Val Sangone (Daniela Ruffino, Antonio Ferrentino, Francesca Frediani e Stefania Batzella)? E quanti soldi hanno speso per la loro ultima campagna elettorale, al fine di conquistare un seggio per sedere a Palazzo Lascaris, sede del Consiglio della Regione Piemonte?

ValsusaOggi ha potuto leggere i dati patrimoniali e le dichiarazioni di reddito tributarie riferite al 2013, presentate dagli stessi politici interessati, all’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale. Si tratta di atti pubblici. Le differenze tra i quattro candidati sono abissali, non solo per quanto riguarda i redditi personali, ma soprattutto per le spese effettuate per conquistare una poltrona in Regione: si va dai quasi 50mila euro pagati dalla Ruffino, ai 77 euro spesi dalla Frediani. Ma andiamo nel dettaglio.

DANIELA RUFFINO (Forza Italia)

Residente a Giaveno, la Ruffino è stata per 10 anni sindaco di Giaveno e per 5 anni consigliere provinciale. Ma soprattutto ha ricoperto fino all’aprile 2014 due incarichi per l’Interporto di Orbassano: era presidente del cda ed amministratore della Sito spa, e vicepresidente ed amministratore della Sito Logistica Scpa. Attualmente è vicepresidente del Consiglio Regionale. Ha dichiarato un reddito annuo complessivo di 93.100 euro (7758 euro al mese). Per quanto riguarda immobili e fabbricati, ha dichiarato di possedere in comproprietà l’abitazione principale di Giaveno, più un box e un magazzino. Sempre in comproprietà, la Ruffino possiede a Giaveno altri quattro alloggi dati in affitto, un box dato in affitto, oltre ad un fabbricato in usufrutto (con alloggio a disposizione). E’ proprietaria di due terreni agricoli a Giaveno, mentre un altro terreno ce l’ha in comproprietà al 25%. Come auto, possiede una Peugeot 3008 del 2010.

Per la sua campagna elettorale alle regionali, la Ruffino ha dichiarato di aver speso in tutto 49.504 euro. Di cui: 17.655 euro per spese pubblicitarie su bus, tv, radio, giornali; 19.272 euro per stampe e manifesti, 2089 euro per le affissioni, 10.344 euro per spese nei ristoranti, cancelleria, affitto, materiali di consumo, postali e telefoniche; ed infine 144 euro per le commissioni bancarie.

In parallelo, leggendo il rendiconto, la consigliera regionale giavenese ha incassato numerosi contributi economici per sostenere queste spese di propaganda: 24.000 euro sono arrivati da vari cittadini e privati, 27.500 euro da persone giuridiche (società, ecc.), mentre di tasca sua ha messo “soltanto” 2000 euro.

ANTONIO FERRENTINO (Partito Democratico)

Residente a Sant’Antonino, Ferrentino è stato sindaco del paese per 10 anni e lavora come insegnante in una scuola superiore di Torino. Ha dichiarato un reddito complessivo di 70.748 euro (5895 euro al mese). Come patrimonio immobiliare, possiede un terreno agricolo, casa con box auto a Sant’Antonino, inoltre ha in comproprietà (al 20 %) un’altra abitazione data in locazione a Nocera Inferiore, suo paese di origine, e due terreni in comproprietà due terreni agricoli a Borgone (50 % ciascuno). Come auto, ha dichiarato di possedere una Ford Focus del 2014 e una Ford Fiesta del 2007.
Per l’ultima campagna elettorale alle regionali, Ferrentino ha speso 25.108 euro per la lista “Chiamparino per il Piemonte”. Nella dichiarazione presentata in Regione, ha rendicontato anche i soldi raccolti per la sua campagna: 16.630 euro li ha messi di tasca propria come candidato, mentre 6500 euro li ha ricevuti da contributi di privati cittadini e 2000 euro da una persona giuridica (ditta o società).

FRANCESCA FREDIANI (MOVIMENTO 5 STELLE)

Residente a Condove, la Frediani prima di diventare consigliere regionale lavorava in Regione nello staff dei 5 Stelle. Ha dichiarato un reddito complessivo di 20.302 euro (1691 euro mensili). Possiede un immobile a Condove e una Fiat Panda del 2003. Per l’ultima campagna elettorale ha speso 67 euro per stampare 10mila volantini e flyer, e 10 euro per l’assistenza della Croce Rossa al concerto per un comizio elettorale.

STEFANIA BATZELLA (MOVIMENTO 5 STELLE)

Residente a Susa, la Batzella lavora all’ospedale della cittadina e ha dichiarato un reddito complessivo annuo di 26.849 euro (2237 euro mensili). Dal punto di vista patrimoniale, possiede in comproprietà un immobile a Susa (50 % con il coniuge), mentre ha due altre minime comproprietà nel suo paese natio, in Sardegna, a Villaspeciosa (1/15 di fabbricato e 1/15 di terreno agricolo). Come auto, la consigliera grillina ha una Golf del 2001. Per la campagna elettorale alle ultime regionali, ha dichiarato di aver speso solo 120 euro per la stampa di 10mila volantini.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.