INCIDENTE A MONCENISIO: MORTO IL MOTOCICLISTA, DOPO 11 GIORNI IN OSPEDALE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Benedetto Di Mauro

MONCENISIO / SAN FRANCESCO AL CAMPO – Lutto nel mondo della politica di San Francesco al Campo. È morto Benedetto Di Mauro, 64enne ex consigliere comunale, dirigente del Partito Democratico nel circolo unito di San Francesco al Campo e San Maurizio Canavese.

La morte è avvenuta nella giornata di ieri, mercoledì 27 luglio, in un letto dell’ospedale Cto di Torino dopo essere rimasto coinvolto in un incidente stradale avvenuto il 17 luglio scorso (trovate l’articolo sul nostro sito) lungo la strada del Moncenisio, poco sotto il Colle, ed essere stato undici giorni in rianimazione senza purtroppo riuscire a riprendersi. Di Mauro era in sella alla sua motocicletta quando, ha perso il controllo del mezzo improvvisamente, ed è uscito di strada, cadendo nel fossato. Subito trasportato d’urgenza al Cto, le sue condizioni sono poi peggiorate fino alla morte.

Nato a Catania il 13 giugno 1958, è stato consigliere comunale dal 2004 al 2019, sempre in liste di centrosinistra e dove ha anche ricoperto il ruolo di capogruppo. Nel Pd cittadino, invece, è stato anche nominato vice coordinatore. Sposato con Patrizia, aveva due figli: Lianca e Ruben. Per anni è stato impegnato nel volontariato sportivo e faceva parte di un movimento laicale che operava nel sociale a livello nazionale e comunale. Non ancora sono state rese note sia la data e anche il luogo dei funerali.

 

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Frequento spesso quella strada che assomiglia a un vero autodromo velodromo. Non ci sono limiti di velocità e la strada è usata per vere e proprie competizioni motociclistiche… il pericolo è ad ogni curva o tornante e le regole stradali un optional… le autorità dove sono? A fondo valle x i manifestanti no tav del sabato e della domenica?

  2. Frequento spesso quella strada che assomiglia a un vero autodromo velodromo. Non ci sono limiti di velocità e la strada è usata per vere e proprie competizioni motociclistiche… il pericolo è ad ogni curva o tornante e le regole stradali un optional… le autorità dove sono? A fondo valle x i manifestanti no tav del sabato e della domenica?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.