INCIDENTE MORTALE IN VALSUSA: SCHIANTO TRA DUE MOTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

CHIOMONTE/EXILLES – Incidente mortale oggi, domenica 2 giugno, sulla statale 24 tra Chiomonte ed Exilles. C’è stato uno schianto tra due moto, all’altezza della prima curva che separa i due comuni. Un motociclista è morto, l’altro gravemente ferito.

La vittima è un francese: si chiamava Melvin Oronsospe (classe ’91). Il ferito si chiama R. Q., classe ’81, residente a Rivalta. Il motociclista deceduto viaggiava in direzione Francia. Il ferito in direzione Susa. Secondo i carabinieri, quest’ultimo ha presumibilmente tagliato una curva ed hanno fatto un frontale.

Il ferito è stato recuperato in strada dall’ambulanza e trasferito sull’elisoccorso del 118, che l’ha poi trasportato in volo al Cto. La strada statale è bloccata da Exilles a Susa, in entrambe le direzioni: si sono formate lunghe code. Aggiornamenti in corso.

Il ragazzo deceduto nell’incidente aveva 27 anni, l’uomo in codice rosso ne ha 35.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

57 COMMENTI

  1. E’ ricominciata la strage dei week end sulle nostre strade dell’alta valle , visto che non lo capiscono che esistono piste apposite per smanettare , sarebbe finalmente ora che polizia e carabinieri organizzassero delle staffette ; ovvero blocco alle moto dal belvedere di Susa poi accompagnamento di una cinquantina di loro alla volta velocità max 50Km/h . Visto che andare in moto è bello se si và a spasso e si godono curve , aria e sole in sicurezza

    • Mi sembra una buona idea. Considerato che, ad esempio salendo al Moncenisio, si viene sorpassati mediamente 30 volte in modo pericoloso, tante sarebbero le multe da elevare per ogni tragitto se al posto di un’auto civile ci fosse una gazzella. Poi dovrebbe tornare a Susa e poi ancora al Moncenisio, fiumi di verbali. Vogliamo scommettere che le cose cambiano?

      • Percorrere la strada del Moncenisio in auto di sabato e di domenica sta diventando sempre più pericoloso, i motociclisti corrrono come pazzi e sorpassano ovunque. E lasciamo perdere il rumore che generano…
        Dove sono le forze dell’ordine? E la polizia comunale, per far ingraasare a dovere le casse dei Comuni con le multe?

    • Concordo pienamente… il giovane francese tornerà a casa nella bara grazie al solito motociclista della domenica che non ha ancora capito che le statali NON SONO delle piste… sulla Statale si viaggia in auto, con bimbi a bordo, in bicicletta, e a volte, anche a piedi… è ora che tutti rispettino la velocità consentita, che pedoni e ciclisti viaggino con i giubbetti gialli o arancioni che li rendono visibili e che le maledette moto vengano sequestrate a chi guida come questo pazzo che ha mandato un poveretto sotto terra… Proprio domenica, ore 15,45, andavo da Bussoleno verso Susa, STatale 24, curve poco prima dell’autovelox di Coldimosso, un motociclista pazzo ha preso la curva a tutta velocità sfiorando l’asfalto con il ginocchio, c’è mancato poco che cadesse, ma se cadeva, infariabilmente ci sarebbe venuto addosso, perchè devo rischiare di morire per questi pazzi?? La polizia stradale dov’è di sabato e domenica nei mesi estivi in cui circolano questi pazzi??

      • I motoveicoli devono rispettare i limiti di velocità. Il codice della strada non prevede l’utilizzo di giubbetti catarifrangenti da parte di pedoni o ciclisti. Per cui evitiamo di commentare inventando regole che non esistono.

      • Se poi si facesse come in Francia: obbligo di sorpasso bici/moto per le auto a un metro e mezzo di distanza, visto che sento amore per gli obblighi nel suo scritto… oggi è stato uno scontro tra due moto, ma spesso e volentieri i motociclisti e i ciclisti sono vittime della prepotenza e/o delle distrazioni degli automobilisti

  2. Sarà sempre così, così come è sempre stato, finché i Carabinieri non si decideranno a presidiare le strade prima di essere chiamati a fatto avvenuto! E’ arcinoto che da tutto il Piemonte l’appuntamento domenicale è sulle strade della Valle, dove si può correre quanto si vuole…

  3. Stamattina percorrevo in auto la statale tra Cesana ed Oulx, ho avuto paura almeno 3 volte, motociclisti che hanno scambiato la strada per il Mugello. È ora di finirla, dove sono i controlli? Non è possibile permettere a degli incoscienti di viaggiare a velocità folli con manovre assurde che mettono a rischio la vita degli altri.

  4. Primo weekend di bel tempo e siamo già qui a tirare le somme dei morti sulle nostre strade. Automobili o motociclette che siano, non passa il concetto che le strade sono pericolose e quelle di montagna ancor di più. Soluzioni non ne vedo nel breve termine se non piazzare autovelox a tutto spiano ma poi anche quello è poco più di un palliativo. Forse bisognerebbe fare come in Giappone dove per contrastare il fenomeno dilagante degli incidenti, tutti i veicoli vengono autolimitati.

  5. Non c’è la volontà di effettuare accertamenti seri, sia agli automobilisti che ai motociclisti. Basterebbero moto e macchine civetta con telecamere di registrazione, come fanno in Francia. Specialmente per la guida con telefonino all’orecchio.

    • Tutto giusto niente da obiettare….ma cavolo a questi qui vivere non interessa???Quando li vedo rallento e aspetto vadano via…sono davvero un pericolo. Ma nessuno li aspetta a casa che devono rischiare la vita? 🙁

      • Purtroppo c’è tanto disprezzo per la vita che il Creatore ci ha dato… sono persone ignoranti, che non hanno mai visitato per esempio un ospedale per vedere cosa vuole dire per esempio avere il cancro magari già in giovane età, cosa vuol dire nascere con dei gravi problemi fisici e mentali, cosa vuol dire vivere in Paesi di guerra e perdere un braccio o una gamba su una mina… Sono degli idioti figli dei videogiochi, pensano di essere immortali, e quando si ammazzano loro pazienza, quello che non sopporto è che uccidono anche chi invece apprezza il valore sacro della vita.

  6. Chi controlla la velocita’di moto e tir?
    (Zona tangenziale Cesana)
    E le revisioni….valgono solo x i fuoristrada dei non protetti? La maggior parte di queste moto solo dal rumore che fanno si capisce che non sono in regola……..

    • Guarda caso le stesse identiche parole scritte con la vernice proprio a Cesana…..adesso si capisce chi è stato!
      La revisione se non la fai fanno bene a castigarti!

      • Problemi zero:provate voi ad abitare in un luogo dove il limite x le moto e’ dei 160 e x i tir 100 e piu'(centro abitato) quando chiedi spiegazioni ti senti ancora preso x il culo!!! Quando succedono gli incidenti cosi’pero’ tutti a scandalizzarsi.E le revsioni se questi possono girare vuol dire che non valgono x tutti: i decibel chi li misura?
        A poi x le scritte provate a presentarvi con nome e cognome ne parliamo a 4 occhi!

          • E chi ti conosce: quando passi davanti a quelle scritte con la tua moto o super car rallenta e siiiiiiii prudente vivrai piu’a lungo!

        • Io ci metto nome e cognome, ho una panda lounge e rispetto i limiti ovunque…
          Lei non mette nome e cognome , minaccia e insulta
          E magari si sente migliore di tutti
          Io per le scritte mi fino presentato e avrei piacere di parlarne a 4 occhi!!

          • Se quelle scritte ti stanno cosi’ a cuore quando le vedi chiuditi gli occhi e spera che una moto ai 160 non ti entri dentro. A siiiii sempre prudente: chi va piano va sano e lontano

        • Come sempre un leone da tastiera sinistro e codardo oltre che imbrattatore
          Si vergogni
          Di sicuro, si sapesse il suo cognome, arriverebbe una bella denuncia per danneggiamento
          Odia i maestri di sci, chi ha il fuoristrada, la moto….. invidia tutti certo che deve fare proprio una vita di m….
          Complimenti al direttore che ancora le da spazio

          • Se non vuole vedere piu ‘ scritte dovrebbe ripulire tutta la valle da Torino a Claviere comprese quelle degli anarchici e dei no tav!
            Vai piano

        • Non sei riuscito a diventare maestro di sci e li odi tutti
          Non puoi permetterti un fuoristrada e li odi
          Non hai la moto e li odi….
          Non sai che fare e imbratti i pilastri….
          Che razza di sfigato che devi essere

          • Sig.lounge vai piano in moto e con gli insulti quando una moto ti entrera’ dentro nessuno sara’ piu felice di me! geloso dei maestri di sci?HAHAHAHA

      • A me è capitato una volta di scordarmi la revisione, e anche se avevo appena fatto il tagliando sono stata multata…. per carità, tutto giusto, ma la mia auto era in ordine e non causavo problemi a nessuno, adesso vediamo se ritireranno la patente a questo disgraziato che ha ucciso un’altra persona…

    • Incivile, vandalo e codardo!
      Visto che si è capito che la scritta la hai fatta tu abbi il coraggio di dire chi sei, chiedere scusa
      Il fatto che ci siano altre scritte, il fatto di pensare di avere ragione etc etc non giustificano l’atto incivile di imbrattare muri
      Ma tanto certa gente ha sempre ragione, sono sempre migliori e non sbagliano mai
      Incivile , vandalo e codardo

      • Ma vai a prendere il sole sulla corsia di sorpasso dell’autostrada invece di insultare tanto! (capirai che cosa e’ la velocita’)E le scritte e i disegni che ci sono in valle servono per animare un po la situazione abbastanza triste in un clima di dittatura!

  7. L’ ho fatta sabato è stata la mia prima gita in moto dopo 30’anni di scooteroni ho deciso di provare una moto da strada senza esagerare ho trovato un Kawasaki er 5 tenuta in maniera maniacale,ero con mia moglie ho potuto apprezzare e vedere delle belle cose andando a velocità da persona con la testa sul collo,è stato bellissimo tanti mi hanno sorpassato come fossero stati al Mugello con le loro tutine colorate stivaloni,guantini,ma ad una certa velocità tutto quel vestiario fa cosa può,perchè devono fare le gare su strada? Cosa devono dimostrare? A chi? Se due moto arrivano a fare un frontale vuol dire che del codice della strada uno dei 2 o tutti e 2 si son puliti il culo. Però poi son pronti ad incazzarsi quando le forze dell’ordine si imboscano con gli autovelox inculando anche quelli come me che si son presi un autovelox ai 92 km/h ove c’era il limite dei 90. Ma lo sapete che esiste un calcolo di quanto metri fai al secondo ad una certa velocità per capire perchè a volte non si riesce ad evitare l’impatto? Ai 100 km/h si percorrono quasi 28 metri al secondo per i riflessi umani è tantissimo provate fare 100:3,6 vi da 27,7 metri in un secondo i 120 poi 120:3,6 percorrete 33,3 metri in un secondo…….chi di voi riesce ad evitare un impatto a quelle percorrenze non fate neanche in tempo a toccare la maniglia dei freni

    • Visto che non capiscono quanto siano pericolosi per gli altri, della loro incolumità se non interessa a loro figurarsi a me, serve solamente una cosa REPRESSIONE ,SEQUESTRO MOTO E REVOCA PATENTI!!!!! E MULTE SALATISSIME…..

  8. Non possono esserci abbastanza forze dell’ordine per controllare questo fiume di moto ed auto che si riversa in valle nel weekend. Non esiste freno per questi idioti che corrono. Metti il limitatore di fabbrica alle auto? Lo aggireranno. Chiudi il traffico eccetto autostrada? Faranno casino da altre parti.

  9. Innanzi tutto abbiate rispetto per ciò che è successo … tutti bravi a commentare a proporre soluzioni fantasiose … sono un motociclista e la moto è pericolosa si sa … automobilisti iniziate a guidare … guidare vuol dire stare attenti a ciò che si fa a non usare il telefono, non guardare il panorama, non andare a 20 km orari per osservare la natura …gli incidenti accadono, anche in macchina e ovviamente nessun motociclista inventa staffette o persecuzioni nei confronti di chi usa il volante come il coperchio di uan pentola…

    • Rispetto lo si porta porta per gente che non ammazza altra gente guidando in modo spericolato..quanti morti ci sono stati su quella statale di automobilisti negli ultimi 10 anni? E quanti di pseudo “motociclisti dela domenica”? La cosa non ti fa riflettere?Vado in moto da 30 anni e mi sono rotto le palle di essere additato,fermato e considerato pericoloso a causa di sti 4 pilotini della domenica che non sono capaci ad andare in moto e credono di essere su un circuito!Mano pesante delle forze dell’ordine, è ora di finirla! La moto non è pericolosa mio caro Tiziano, pericolosi sono quelli che ci mettono il culo sopra senza avere minima esperienza..

    • Di sicuro è meno pericoloso chi va a 20 km/h e guarda la natura, che sarebbe lo scopo della gita domenicale, che motociclisti e a volte anche automobilisti che se ne infischiano della vita loro ed altrui… chi va piano deve solo badare di non stare a centro strada, ma i cari motociclisti spericolati, quando perdono il controllo della moto, non riescono piu a fare un bel niente, e spesso invece di morire solo loro, ammazzano altri innocenti…

    • Scusami …”non andare a 20 all’ora per osservare la natura” cosa significa??? IO VADO IN MONTAGNA PER OSSERVARE LA NATURA, non per correre come un deficiente! Se voglio correre VADO IN PISTA, dove NON si va ad osservare la natura!
      La persecuzione ci deve essere nei confronti di quanti non hanno ancora capito che le strade non sono piste e che la domenica non si ha voglia di sentire tutto quel casino sulle strade di montagna!

      Inoltre, è proprio perchè ho rispetto per quel che è successo che mi fa arrabbiare quel coglione in moto che ha centrato ed ucciso il turista francese il quale, ne sono certo, non faceva “le pieghe” tra le curve perchè gli stranieri queste cose non le fanno. Da loro la legge è molto severa in merito.

    • Stai commentando un frontale tra due moto. Mi spieghi cosa c’entra la filippica su chi guida l’auto parlando al cellulare?

  10. Sono d’accordo con Tiziano, vorrei sapere quanti di quelli che commentano a vanvera abbiano mai guidato una moto e soprattutto se siano in grado di farlo. Ovviamente con una moto si va più veloce che con un’auto perché il mezzo ha le caratteristiche per farlo. Che poi ci siano cretini in moto come in auto, anzi in auto in proporzione ce ne sono di più, è vero. Sapeste quanti imbecilli in auto mi hanno tagliato la strada oppure svoltato all’improvviso senza mettere la freccia, quanti guidare a zig zag perché impegnati a usare il cellulare. Io motociclista mi lamento degli automobilisti indisciplinati, non il contrario.

    • Cosa vuol dire ovviamente con una moto di va più forte???? I 70 km/h sono solo per le auto?
      Ma sei deficiente? Se vuoi correre vai in pista! E te lo dice uno che in moto ci sa andare, probabilmente meglio di tutti quelli che fanno i cretini la domenica visto che correvo in superbike nel moto mondiale ma per strada rispetto i limiti

  11. Percorrendo in auto la ss24, domenica mattina, poco prima di San Giorio, sono stato sorpassato, in piena curva, da alcuni motociclisti che procedevano a folle velocità, in curva cieca, chiudendo il sorpasso con taglio della strada. Per contro ho visto anche molti motociclisti procedere in modo corretto nel rispetto della propria e dell’altrui vita. Che dire, fino a che non vi sarà una condanna sociale nei confronti di coloro che non rispettano i limiti di velocità nulla si potrà fare. I velox ? E poi fanno ricorso e le sanzioni vengono tolte. Fino a che la velocità, il tempo impiegato per andare dal punto A al punto B saranno gli unici parametri di giudizio sarà difficile invertire la rotta. Cercate di godervi il viaggio, commisurate la velocità in modo da poter far fronte ad eventuali ostacoli improvvisi.

  12. Viva le moto! Certo che ci va un po di prudenza, è tanta fortuna per non incontrare un automodilista col telefono in mano che pensa di essere sulla poltrona di casa a fare una foto dietro una circa…
    Guidiamo tutti responsabilmente!

  13. Da Claviere a Susa quanti incidenti ci sono gia ‘ stati x le moto:ogni anno sempre di piu’.
    Fin che non ci sono i controlli e autovelox saranno sempre piu’ e poi magari aggiustare la strada che piu’ che il Mugello sembra un campo di motocross.

  14. E i ciclisti?
    Pretendono di viaggiare sulle strade statali e poi hanno anche l’arroganza di lamentarsi se gli altri utenti della strada li sfiorano o li buttano a terra.

    • Spero tu stia facendo del sarcasmo, altrimenti dimostri una ignoranza disarmante. I ciclisti hanno diritto di stare per strada come chiunque altro, lo garantisce il codice della strada. Oltretutto, anche se qualcuno lo dimentica, le strade sono nate per i pedoni e i mezzi non a motore. Le strade riservate ai mezzi a motore si chiamano “autostrade”.

        • Cari “Luca Gatone” e “Sei blu?”, se siete possessori di patente io ve la ritirerei di ufficio. Come avete passato l’esame di scuola guida, tirando a caso? Vi suggerisco una attenta lettura di quel codice della strada che ignorate. In particolare gli articoli 50, 182 e 377.

  15. È sempre più frequente incontrare questi esaltati incoscienti che tagliano le curve cieche in contromano mettendo a repentaglio, purtroppo, anche la vita degli altri. Non solo i motociclisti, ma anche gli automobilisti. Mancano controlli e provvedimenti seri. Per queste gravissime infrazioni bisognerebbe prevedere il ritiro definitivo della patente e togliere così questi delinquenti dalla circolazione.

  16. Statale pericolosissima troppe moto a velocità folle l anno scorso abbiamo rischiato di esser travolti da un gruppo di moto a chiomonte.Noi eravamo in bici loro andavano a folle velocità!!!.Dove sono le pattuglie della stradale?

  17. Cosa significa “dare carta bianca alla Polizia”? Non basta il codice della strada? Già dice tutto: no superare limiti, no uscire dalla corsia per tagliare le curve, no cellulare, no alcool, ecc… Multe e ritiri della patente sono già definiti! Quindi, dare carta bianca vuol dire cosa???

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.