INSTALLAZIONE CONDIZIONATORI: ALCUNI CONSIGLI UTILI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

TORINO – L’installazione di un condizionatore è una di quelle operazioni che, prima o poi, vanno necessariamente prese in considerazione. Soprattutto in tutte quelle case particolarmente umide, in cui d’estate l’afa raggiunge dei livelli veramente insopportabili. È chiaro che installare un condizionatore nella propria casa non è certo una scelta priva di costi, ma probabilmente i benefici in termini di sopportazione del caldo, soprattutto per le persone anziane o chi convive con delle malattie, sono notevoli. Affrontare l’estate diventerà un po’ più semplice grazie ad un condizionatore.

Non è solo una questione di utilità

Ci sono dei periodi, durante la stagione estiva, in cui le temperature vanno a toccare molto facilmente i 40 gradi centigradi. In quei casi, a Torino come in tante altre città italiane, respirare diventa veramente complicato. È chiaro che all’aperto, specialmente nelle ore più calde, è impossibile rimanere e anche nella propria abitazione sopportare una calura del genere diventa sempre di più un’impresa. Un rimedio efficace e sicuro è indubbiamente il condizionatore, a patto ovviamente di avere risorse economiche sufficienti per potersi permettere un’installazione. Prima di acquistare un modello di condizionatore, è chiaro che bisogna capire se ci siano effettivamente i presupposti per inserire un impianto del genere, anche se al giorno d’oggi ci sono realtà come Idrocostruzioni, azienda di installazione condizionatori a Torino, che riescono a progettare in ogni minima dettaglio una soluzione efficace per qualsiasi tipologia di ambiente.

Attenzione agli aspetti più tecnici

Prima di acquistare un condizionatore, è bene capire quale sia effettivamente lo spazio che si deve rinfrescare. Quindi, bisogna scegliere le camere che si ha intenzione di conservare a temperature più basse durante la stagione estiva, calcolando poi la somma delle rispettive superfici. Per quest’ultimo calcolo spesso viene sfruttato il BTU: qualora il luogo da rinfrescare fosse pari a 20 mq, allora la potenza che serve per svolgere una buona attività di climatizzazione è pari a 7000 BTU. Nella scelta della potenza, è importante tener conto anche di altri fattori: ad esempio, lo spessore delle pareti, ma anche la forma che caratterizza la camera, oppure l’esposizione dello spazio da climatizzare e quali sono le stanze vicine.

La scelta dell’apparecchio: occhio al consumo di energia

Prima di ogni acquisto, ecco un altro fattore incide tantissimo sulla scelta: è importante controllare il consumo energetico di ciascun modello di condizionatore, cercando di capire se il proprio impianto elettrico di casa abbia tutte le carte in regola per sopportare un altro apparecchio del genere. Al giorno d’oggi, in commercio si possono trovare veramente tantissime tipologie di condizionatori: basti pensare che esistono dei dispositivi di aria condizionata a soffitto che vanno benissimo per tanti appartamenti che sono proprio sottotetto. Questi sistemi sfruttano un particolare climatizzatore che può vantare un’unità esterna che viene collocata direttamente sul soffitto della camera, mentre l’unità interna viene posta sul muro o sul pavimento. Ecco, quindi, che l’installazione di un condizionatore non è certo così facile come potrebbe sembrare e c’è sempre bisogno di affidarsi a del personale specializzato che possa valutare se esistono effettivamente gli spazi per poter fare un buon lavoro.

(Informazione pubblicitaria a cura della New Press)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.