JUDO, LA VALSUSINA KIBOU VINCE L’ORO AL TROFEO INTERNAZIONALE DI COMO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

OULX / COMO / GIAVENO – Si chiama Omaima Kibou, ha 16 anni, ama il judo ed abita ad Oulx. Nella giornata di ieri, domenica 2 febbraio, ha vinto l’oro al “Trofeo internazionale di Como” nella categoria under 17 -52 kg, kermesse che si è svolta sabato 2 e domenica 3 febbraio.

Omaima è al secondo anno della categoria Cadetti – spiega Roberto Borgis, della scuola Judo & Yoga Sho Dan Valsusa – quindi non ha ancora espresso tutto il suo potenziale. Ha vinto tutti e tre gli incontri prima del limite, compresa la finale, dove ha fatto un ko spettacolare. Lei è una ragazza che ha un potenziale pazzesco. Ha avuto qualche problemino al ginocchio lo scorso anno, passando dalla categoria under 15 a quella under 17. Quest’anno ha risolto questi problemi, come dimostra l’ottima gara di domenica“.

Ma non solo. Da sottolineare l’ottima gara di Cesare Bonetti, ragazzo di Sestriere, nella categoria Juniores (90kg). Nella gara a punteggio, per conquistare la cintura nera (o primo Dan), è arrivato terzo: “Cesare ha realizzato un’ottima prestazione, conquistando 6 punti – spiega Borgis – Gli rimangono solamente due punti per diventare cintura nera, speriamo possa conquistarli alla Turin Cup l’8 marzo“.

Da segnalare anche l’ultimo gradino del podio dei fratelli Tuccillo Alyssa e Luigi, i quali hanno conquistato la medaglia di bronzo rispettivamente nelle categorie -40 kg under 13 e -60 under 15: “Entrambi hanno un grande potenziale. La ragazza è più giovane, ma ha un ottimo potenziale. Luigi, invece, ha cambiato categoria, perché è cresciuto molto. Entrambi medaglia di bronzo, ma va molto stretta per certi versi. Loro sono due atleti che possono vincere qualunque cosa“.

Di seguito gli altri risultati della due giorni di Como. Al quinto posto, nella nuova categoria -55 kg Under 17, troviamo Tripepi Alberto. In grande crescita, invece, Mannoni Victoria nella categoria -63 kg under 15, Lopresti Jacopo in quella -42 kg under 15 e Bisaschi Samuele nella categoria -46 kg under 17. “I tre, pur dimostrando grinta e determinazione, non sono riusciti raggiungere il podio “ma sicuramente anche per loro non tarderà ad arrivare” ha concluso Borgis.

Infine, a Giaveno, nella giornata di sabato 2 febbraio, si è tenuta la prima prova della “Jigoro Kano Young Cup” destinata ai più piccoli. Tutti i risultati.

Primi classificati: Maiani Nicolò categoria 20 kg bambini, e Macauda Samuele categoria 30 kg fanciulli; secondi classificati: Maiani Andrea, nella categoria bambini 26 kg e Rebecca Bisaschi, nella categoria 35 kg ragazzi; terza classificata Giuliani Noemi categoria 23 kg bambini; terza classificata Pelle Gaia, nella categoria ragazzi 40 kg; terza classificata Lunardi Carola, nella categoria ragazzi 50 kg; terzo classificato Vottero Stefano, nella categoria 50 kg ragazzi maschile; terzo classificato Xaberami Endi, nella categoria 52 kg ragazzi; terzo classificato Grifo Nicolò, nella categoria fanciulli 30 kg; terzo classificato Bolognesi Riccardo categ. 19 kg fanciulli; terzo classificato Periale Sergio, nella categoria 21 kg fanciulli.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.