LA LAV CONTRO IL CIRCO A SUSA: “L’ASL FACCIA I CONTROLLI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
COMUNICATO DELLA LEGA ANTI VIVISEZIONE TORINO

SUSA – Da venerdì 4 maggio va in scena a Susa il Circo Martin, salito alle cronache nel 2014 per aver subito il sequestro di tutti gli animali presenti nel circo per ipotesi di maltrattamento (link: http://www.lav.it/news/circo-martin-sequestrati-per-maltrattamento-tutti-gli-animali) e il cui processo è ancora in corso. In passato questo stesso circo aveva ospitato un numero, diventato famigerato rispetto alle Linee Guida della Commissione Scientifica CITES (che sono i criteri per il mantenimento degli animali nei circhi) in quanto comprendeva un cavallo, con in sella una tigre, che trasportava un carretto con dentro un orso bruno (link: https://www.youtube.com/watch?v=Tif1lklh7oU).

Sollecitiamo l’ASL e tutti gli organi competenti ad effettuare i controlli necessari affinché venga verificato il rispetto della legge e dei parametri di detenzione degli animali presso il circo Martin – dichiara Marco Francone, responsabile LAV Torino – gli  animali hanno diritti e dignità che nessuno dovrebbe calpestare, tantomeno per ragioni ludiche o commerciali. Il circo con animali è fuori dal tempo, e non incontra più la sensibilità della maggioranza delle persone. Per questo sono sempre di più gli stati nel mondo che hanno deciso di dire basta all’uso di animali nei circhi. I comuni incentivino spettacoli alternativi e il pubblico scelga il divertimento senza crudeltà” conclude Francone.

La LAV sottolinea come i circhi non rappresentino solo un’inaccettabile ingiustizia a danno di individui innocenti, ma anche un problematico insegnamento per i più giovani, in quanto – come spiegato da un documento sottoscritto da oltre 650 psicologi (link: http://www.lav.it/cpanelav/js/ckeditor/kcfinder/upload/files/files/Documento%20di%20psicologi.pdf ) “Può diventare veicolo di una educazione al non rispetto per gli esseri viventi” poiché induce “al disconoscimento dei messaggi di sofferenza” e ostacola “lo sviluppo dell’empatia, che è fondamentale momento di formazione e di crescita, in quanto sollecitano una risposta incongrua, divertita e allegra, alla pena, al disagio“.

L’obiettivo principale della LAV non è quello di abolire l’attività circense, che fin dall’antichità affascina e diverte persone di ogni età, ma sostenere il nuovo circo contemporaneo, fondato sul rispetto per gli individui in quanto mera manifestazione delle capacità e delle abilità che l’essere umano mette volontariamente in gioco.

La LAV invita tutti i commercianti di Susa e dintorni a non esporre le locandine del circo: “affiggendole si renderebbero complici di un’attività che non protegge gli animali, anzi!!“.

L’associazione ricorda infine che non appena si installerà il nuovo esecutivo, riprenderanno le attività volte a dare attuazione alla delibera del Parlamento che lo scorso anno ha stabilito che anche l’Italia ponga per sempre fine, così come già altre decine di stati in tutto il mondo, all’uso di animali nei circhi.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

56 COMMENTI

  1. Sarebbe buona norma (e la dimostrazione di sensibilità in merito a questo tema) che i sindaci negassero il consenso a tutti i circhi dententori di animali al seguito. I veri circensi sanno organizzare spettacoli degni di nota anche senza animali.

  2. Che tristezza questi così detti circhi, ma è possibile che nel 2018 ci sia ancora gente che trova divertente vedere animali schiavizzati e maltrattati? I comuni dovrebbero proibire cose del genere e favorire i circhi di soli artisti senza animali.

    • Ma qualcuno di voi è entrato a vedere questo circo ? Da come parlate penso di no !!!
      Sono passato con la famiglia al pomeriggio ed ho potuto ammirare da vicino gli animali , tutti belli puliti ed in forma , ho visto il comportamento del loro addestratore e sia il leone che le tigri gli facevano le fusa alla sbarra . Prima di puntare il dito sui circhi andate a vedere di persona anche io ero scettico e mi sono ricreduto.
      Leggete l articolo di legge sul fatto dei circhi senza animali ? Alla pagina 70 circa parla di eutanasia se non si trovano delle strutture idonee per gli animali .
      Ricordatevi che un animale cresciuto in cattività dura una decina di anni , uno in un circo li raddoppia.
      E come se cresci un cane in un giardino e poi lo chiudi in casa ovvio che sballa.
      Ma se cresce in casa lui i trova s Suo agio

      • scusa sai, ma venerdì pomeriggio DILUVIAVA e in mezzo al piazzale c’era un asino, delle oche e altri animali fermi sotto il diluvio senza un riparo, l’asino legato ad un palo con una corda max di un metro… e questo è quello che era visibile… perchè i maltrattamenti che subiscono in fase di “addestramento” forse tu non riesci manco ad immaginarli. Ovvio che questi animali non possono più essere messi in cattività ma se ci fosse davvero la volontà, le strutture si troverebbero.

        • Io ti denuncio per CALUNNIA perché l’asino NON È mai stato legato e le oche come tutti gli animali hanno dei ricoveri interni dove possono entrare quando vogliono e sono liberi di scegliere se stare al esterno o al interno. Tutte queste cose vengono controllate con severi controlli da parte delle autorità COMPETENTI che valutano il benessere degli animali ad ogni spostamento e il circo ha 3 veterinari esperti in animali TAMED che seguono da vicino la salute di ogni animale

      • Anche il cane cresciuto in casa ha bisogno di socializzare con i suoi simili, di regolari lunghe passeggiate, di andare in posti all’aperto non pericolosi nè per il cane nè per le persone per correre in libertà e sfogare l’energia repressa, altrimenti diventano cani depressi, a volte aggressivi…figuriamoci di quanto spazio per correre necessiterebbe ad un leone o ad una tigre, ma siccome gli esseri umani sono un concentrato di egoismo, pur di vedere gli animali di qualunque genere da vicino, li spostano dal loro habitat naturale e li rinchiudono nelle gabbie… se vogliamo dire che da bambini tutti quanti siamo stati felici di vedere il circo, ok, ma se per questo motivo dobbiamo sostenere che quei poveri animali vivono una vita felice tra le sbarre, bè è una colossale bugia, loro vorrebbero stare nelle praterie, nelle foreste, dove forse, come dice qualcuno, vivrebbero meno, ma vivrebbero LIBERI

      • Molto interessante anche il documento originale soprattutto al punto 3 della prima pagina dove si trova il report della signora BRADSHAW e per dimostrare il maltrattamento di animali nei circhi fa riferimento al falso testimone Tom Rider che è stato pagato dalle associazioni animaliste 190.000 dollari per testimoniare il falso in un processo che si è concluso nel 2012 con un risarcimento danni da parte delle associazioni animaliste verso il circo di ben 16 milioni di dollari ma come mai il documento della FVE riporta la data del 2015 ??? https://www.google.it/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://www.lav.it/cpanelav/js/ckeditor/kcfinder/upload/files/files/fve_position_on_the_travelling_circuses_adopted.pdf&ved=2ahUKEwjf3-2Ay8vZAhUI2CwKHZpiCwAQFjAAegQIBxAB&usg=AOvVaw1NODxQY1UpKmZPBJ1JhV_e
        Nella seconda pagina al punto 3 si discute di tutti gli animali esotici a parte quelli USATI PER LA CACCIA E SPERIMENTAZIONE ANIMALE. Ma la lav non si fanno chiamare Lega anti vivisezione????
        https://www.nextquotidiano.it/ted-friend-lettera-circhi/
        Sarebbe bello se gli giornalisti avrebbero il coraggio di pubblicare anche la VERITÀ su queste lobby animaliste

    • Non sono per niente tristi parlate di cose che non avete mai visto…nessun animale viene maltrattato o schiavizzati nei circhi italiani co sono controlli leghi regolamenti e dati scientifico che lo provano

  3. Io personalmente sono stato ieri pomeriggio con la mia famiglia al circo è ho visto che gli animali erano in ottime condizioni, poi se si vuole fare sempre delle polemiche sterili per creare confusione e giustizialismo gratuito allora e un’altra cosa; pensiamo ad essere più attenti ai problemi reali di tutti i giorni.

  4. Devo dire che lei è molto ignorante in materia animali TAMED e sicuramente ha visto tutto fuori dai cancelli. Le consiglio di andare e chiedere ai proprietari di farli vedere il dietro le quinte. A prescindere dal fatto che il circo subisce dei severi controlli da parte delle autorità COMPETENTI che valutano il benessere degli animali ad ogni spostamento e sono stati trovati in ottimo stato di salute fisico e psichico.
    Comunque i loro cugini selvatici nella savana le posso garantire che non hanno l’ombrellino e la cannuccia con la coca Cola

  5. Lei è da denucia e mi auguro che i circensi leggono il suo commento
    Il maiale e tutti gli animali mia cara signora che giudica senza usare il cervello hanno tutti il riparo dentro le scuderie e addirittura le ragazze che gestiscono mettono persino la crema protettiva sul corpo del maiale che è stato salvato dal macello.https://youtu.be/Nc8u4SvEi6o

  6. Molto interessante anche il documento originale soprattutto al punto 3 della prima pagina dove si trova il report della signora BRADSHAW e per dimostrare il maltrattamento di animali nei circhi fa riferimento al falso testimone Tom Rider che è stato pagato dalle associazioni animaliste 190.000 dollari per testimoniare il falso in un processo che si è concluso nel 2012 con un risarcimento danni da parte delle associazioni animaliste verso il circo di ben 16 milioni di dollari ma come mai il documento della FVE riporta la data del 2015 ??? https://www.google.it/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://www.lav.it/cpanelav/js/ckeditor/kcfinder/upload/files/files/fve_position_on_the_travelling_circuses_adopted.pdf&ved=2ahUKEwjf3-2Ay8vZAhUI2CwKHZpiCwAQFjAAegQIBxAB&usg=AOvVaw1NODxQY1UpKmZPBJ1JhV_e
    Nella seconda pagina al punto 3 si discute di tutti gli animali esotici a parte quelli USATI PER LA CACCIA E SPERIMENTAZIONE ANIMALE. Ma la lav non si fanno chiamare Lega anti vivisezione????
    https://www.nextquotidiano.it/ted-friend-lettera-circhi/
    Sarebbe bello se gli giornalisti avrebbero il coraggio di pubblicare anche la VERITÀ su queste lobby animaliste

  7. Molto interessante anche il documento originale soprattutto al punto 3 della prima pagina dove si trova il report della signora BRADSHAW e per dimostrare il maltrattamento di animali nei circhi fa riferimento al falso testimone Tom Rider che è stato pagato dalle associazioni animaliste 190.000 dollari per testimoniare il falso in un processo che si è concluso nel 2012 con un risarcimento danni da parte delle associazioni animaliste verso il circo di ben 16 milioni di dollari ma come mai il documento della FVE riporta la data del 2015 ??? https://www.google.it/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://www.lav.it/cpanelav/js/ckeditor/kcfinder/upload/files/files/fve_position_on_the_travelling_circuses_adopted.pdf&ved=2ahUKEwjf3-2Ay8vZAhUI2CwKHZpiCwAQFjAAegQIBxAB&usg=AOvVaw1NODxQY1UpKmZPBJ1JhV_e
    Nella seconda pagina al punto 3 si discute di tutti gli animali esotici a parte quelli USATI PER LA CACCIA E SPERIMENTAZIONE ANIMALE. Ma la lav non si fanno chiamare Lega anti vivisezione????
    https://www.nextquotidiano.it/ted-friend-lettera-circhi/
    Sarebbe bello se gli giornalisti avrebbero il coraggio di pubblicare anche la VERITÀ su queste lobby animaliste

  8. Sono stanca di leggere le menzogne della LAV! Non esistono prove scientifiche contro il circo, semmai ci sono studi che dimostrano che gli animali nei circhi stanno bene! La Asl di susa dovrebbe denunciare la lav! Come si permette un’associazione ananimalista dire ad un ‘autorità competente di fare dei controlli?? Uno la Asl li ha già fatto come è previsto per legge , due icontrolli hanno dimostrato che gli animali sono tenuti e stanno ottimamente ! Basta diffamare una categoria di lavoratori. ..con questo attegguamento la LAV sta solo causando fenomeni di razzismo e bullismo nei confronti dei circensi e dei loro figli che vengono emarginati a scuola dai comoagni e degli insegnanti ignoranti ! Ma dove vogliamo arrivare???

  9. Penso che molte Istituzioni preposte ai controlli sugli Animali non facciano il loro lavoro in modo corretto.Questo lo vedo tutti i giorni da 18 anni da quando faccio attività su base volontaria.Le Procure hanno sempre avvallato le nostre attività, le asl no.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.