LA LETTERA / AVIGLIANA E I PICCOLI GESTI D’INCIVILTÀ

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di GERMANA BLANDIN SAVOIA

AVIGLIANA – Vi allego due mie foto di un marciapiede di Avigliana, scattate verso le 12,45 oggi. La canzone di Vasco diceva: “Vado al massimo”. Avigliana anche va al massimo… del degrado!!!

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

8 COMMENTI

  1. Invece di giuocare a fare foto; prendi una paletta , e mettila ai gerani , come facevano le nostre nonne . Oppure : potresti mettere un sacchetto sotto il culo del cavallo.

  2. …Ma pensate davvero che sia stato un cane?? è evidente che è passato qualcuno a cavallo, e non sarà proprio il massimo vedere quello per la strada, ma capirete che mettere il pannolone al cavallo non è così fattibile!! e se uno cavalca di solito guarda avanti, non indietro, per cui non si accorge di ciò che produce il cavallo…si potrebbe discutere se sia giusto o meno cavalcare in città, ma è un altro discorso… comunque il fotografo si consoli pensando che mentre che quel letame è biodegradabile, la bottiglia accartocciata che si intravede nella seconda foto, è molto molto più inquinante, sono quei materiali che se finiscono in mare navigano per centinaia di anni, inquinando e uccidendo i pesci che eventualmente dovessero ingoiarla… e pensiamo solo alla situazione di Pomezia, dopo l’incendio, tra diossina e amianto… i coltivatori hanno perso i raccolti, o meglio, non potranno raccoglierli, gli allevatori devono comprare il cibo per le mucche perché il suolo è inquinato, e non parliamo dell’aria che respirano quelle persone in questi giorni… lì sì che ci volevano controlli preventivi per quella discarica pericolosissima… e invece come il solito non ci sono stati, e la gente rischia tumori etc… perciò la popò di cavallo è antiestetica ma non uccide, mentre l’uomo produce altro di ben più pericoloso…

  3. Tira più una merda di cavallo , che l’invasione di ” risorse ” e la mafia in Val di Susa!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.