LA PRIMA GUERRA MONDIALE VISTA DAGLI OCCHI DI UN GIAVENESE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla CITTÀ DI GIAVENO

GIAVENO – Ci sono storie che rimangono nascoste per decenni e poi, grazie al destino e alla passione di qualche storico, tornano a farsi conoscere e raccontare. È quanto è successo al diario del giavenese Michele Versino, che ha vissuto in prima persona la Prima Guerra Mondiale annotando sul suo diario ricordi, fatti e sensazioni di quegli anni trascorsi sui principali fronti della Grande Guerra tra cui le battaglie del Piave e dell’Isonzo e la ritirata di Caporetto.

Da questo memoriale, dopo un lungo e laborioso lavoro di trascrizione, lo storico Renato Favaron ha tratto il libro dal titolo “La Grande Guerra del Soldato Versino” (di imminente uscita per Echos Edizioni) e una drammatizzazione recitata che andrà in scena mercoledì 11 luglio alle ore 21 nel Parco Comunale su iniziativa dell’Assessorato alla Cultura della Città di Giaveno.

Una cornice di pregio e suggestiva per un evento che sarà impreziosito dalle letture di due nomi molto noti della scena teatrale della valle: Raffaella Vercelli e Diego Casalis, celebre per i tanti ruoli portati in scena in televisione, al cinema e sui più prestigiosi palcoscenici nazionali. Inoltre la narrazione sarà punteggiata dagli intermezzi musicali del Coro Valsangone Giaveno che eseguirà dal vivo alcuni canti dell’epoca.

A contestualizzare storicamente la narrazione sarà invece Renato Favaron, ideatore dello spettacolo. Sarà quindi un evento interamente giavenese sia nel suo contenuto storico che nella sua forma artistica, un viaggio coinvolgente che porterà il pubblico a rivivere avvenimenti e sensazioni del primo conflitto mondiale, dal freddo delle trincee al buio delle notti al fronte, dal sibilare dei bombardamenti alla gioia dell’armistizio. Il tutto filtrato dalle emozioni e dai ricordi di un concittadino la cui esperienza è giunta fino a noi.

Questo evento non ha precedenti nel panorama culturale giavenese, offrendo la possibilità di coniugare il coinvolgimento di uno spettacolo recitato con dei contenuti di inestimabile importanza per la memoria storica cittadina. Il pubblico potrà rivivere le emozioni, i pensieri, le speranze e le paure di un uomo che, dalla Val Sangone, si è trovato involontario osservatore di eventi e battaglie che hanno segnato le sorti del Novecento, a dimostrazione di come la microstoria e la macrostoria talvolta possano fondersi dando origine a uno scritto autobiografico degno di una grande sceneggiatura“, commenta il Consigliere delegato alla Cultura Edoardo Favaron.

Lo spettacolo “La Prima Guerra Mondiale vista attraverso gli occhi di un giavenese”, a ingresso libero, si svolgerà mercoledì 11 luglio alle ore 21 nel Parco Comunale. In caso di maltempo l’evento si terrà in piazza Mautino.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.