LA REGIONE: “VACCINI COVID A TAPPETO NEI PICCOLI PAESI DI MONTAGNA, COME NELLE ISOLE MINORI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COMUNICATO DELLA REGIONE PIEMONTE

Il presidente Alberto Cirio chiede di poter vaccinare a tappeto la popolazione residente nei piccoli centri di montagna, come viene fatto per le isole minori: in chiave turistica, ma anche perché le realtà montane, afferma, non differiscono dalle isole più minuscole quanto a difficoltà di collegamenti con gli ospedali e i servizi sanitari. E il sottosegretario alla Sanità Andrea Costa, a Torino per l’inaugurazione del nuovo hub vaccinale alla Nuvola Lavazza, risponde affermando di ritenere “giusto da parte del Governo dare la propria disponibilità”.

Cirio ha affrontato il tema incontrando davanti alla sede della Regione un gruppetto di lavoratori stagionali della Valsusa: “L’obiettivo è vaccinare gli abitanti e gli operatori delle montagne piemontesi, creando così delle bolle Covid free sul modello di quanto è stato proposto per le isole, e far ripartire il turismo. Se si ritiene giusto vaccinare gli abitanti delle isole minori, che soffrono una carenza di ospedali e strutture sanitarie, lo stesso dovrebbe valere anche per le aree montane, che non sono in una situazione molto diversa”.

Prima di Cirio, gli operatori hanno incontrato il vicepresidente della Regione Fabio Carosso e l’assessore allo Sport Fabrizio Ricca, a cui hanno consegnato un documento dal titolo “Riparti montagna”. Fra le richieste, la possibilità di essere reintegrati nel mondo del lavoro tramite la disoccupazione, dato che hanno ottenuto il diritto al lavoro e quindi non hanno maturato i necessari requisiti.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

23 COMMENTI

  1. In un paese dove, per il momento, vige ancora (forse ancora per poco) un sistema democratico e la libertà di scelte individuali, carissimo Cirio e company, se vuoi fare il dittatore, cercati un altro paese e lasciaci vivere e non sopravvivere
    Nessuno di buon senso ha voglia di farsi inoculare un vaccino che di sicuro, ha per il momento, solo effetti collaterali
    Visto che sapete tutto dovete spiegarci, e non più con frasi fatte, come mai molti medici e infermieri, il vaccino non vogliono farlo
    Non siamo assolutamente no vax ma rispettiamo le idee del prossimo con assoluto e deferente senso civico come ci insegna la Costituzione italiana
    quindi chi vuole vaccinarsi lo faccia e chi non vuole non lo fa, anche perché abbiamo visto che i vaccinati infettano allo stesso modo e forse anche di più, questo dice la scienza e in ogni caso si ammalano di nuovo, quindi di cosa vogliamo parlare? Di salute, di business, se fosse così importante la salute avrebbero dovuto impiegarli i soldi x la salute e non per il digitale

    • Ma dove le ha lette le cose che ha espresso?Ogni vaccino ha effetti collaterali, bisogna valutare sempre il rapporto tra i danni ed i benefici.Poi sul fatto che dietro ci sia un enorme business le posso anche dare parzialmente ragione,ma si ricordi che senza il vil denaro non si può fare ricerca.E se le sto scrivendo in questo momento è solo perché la ricerca in campo medico è progredita.

        • Ogni tanto uno ci lascia la pelle per un banale antibiotico o per qualche altro medicinale, ma visto che per il momento non abbiamo altre soluzioni, non per questo chiudiamo le farmacie e gli ospedali…

    • Le tue ipotesi fanno a cazzotti con i numeri ufficiali delle vaccinazioni, così come le tue conclusioni che sono di conseguenza spazzatura. Tra gli operatori sociosanitari sta succedendo l’esatto contrario, ovvero che un sacco di gente che non avrebbe necessità di fare il vaccino subito, perché non a contatto diretto con i pazienti o di età molto giovane, saltano la fila facendo i furbetti. Vivi in un mondo immaginario tutto tuo.

    • A parte che ho fatto il vaccino senza tutti questi tutti questi effetti collaterali, considerato che l’ospedale di Susa funziona malissimo, che al pronto soccorso ci impiegano giorni prima di capire cosa ti stia succedendo, anche a causa della carenza di personale, ben venga una vaccinazione a tappeto, anche in vista del fatto che molti non rispettano le regole anti covid. Tutti quelli che conosco che si sono vaccinati fin’ora sono vivi e vegeti, ed è un dato di fatto che Paesi come Israele dove la maggior parte delle persone si sono vaccinate, l’infezione è calata moltissimo, salvando molte vite. Indubbiamente qualcuno ha avuto degli effetti collaterali, e qualcuno forse è anche morto, è da dimostrare che la causa sia stata il vaccino, ma comunque , aggiungo purtroppo, i potenziali danni causati dal vaccino sono decisamente inferiori alle morti causate dal virus, e soprattutto per proteggere familiari, amici e colleghi che possono essere immunodepressi o avere malattie che impediscono loro di vaccinarsi, è più che consigliabile farsi vaccinare, smettiamola con fuorvianti teorie del complotto alimentate dall’ansia di catastrofi come il coronavirus.

  2. Ma dove le ha lette le cose che ha espresso?Ogni vaccino ha effetti collaterali, bisogna valutare sempre il rapporto tra i danni ed i benefici.Poi sul fatto che dietro ci sia un enorme business le posso anche dare parzialmente ragione,ma si ricordi che senza il vil denaro non si può fare ricerca.E se le sto scrivendo in questo momento è solo perché la ricerca in campo medico è progredita.

    • Non ha idea quanti finanziamenti ricevono queste aziende per portare avanti ricercje fallimentari, ad esempio un vaccino contro l’aids. Tanto che per ripianare queste spese non si accontenteranno di una sola stagione vaccinale. Lei faccia pure

  3. Se è per questo ogni nostra azione può avere effetti collaterali, se vai in moto puoi anche schiantarsi, se mangi troppo puoi fare indigestione e così via, ma, in ogni caso non ho detto che sono un no vax dico solo che chi vuole lo fa e chi non vuole non lo fa. Mi auguro che ci sia ancora un po’ di democrazia e libertà, poi è importante avere consapevolezza e conoscenza ognuno si regola di conseguenza e le sciocchezze, come le chiami tu, le apprendamo da epidemiologi e medici, quindi nessuno vuole arrogarsi il diritto sacro di emettere sentenze, stiamo soltanto cercando di regolarci secondo la nostra umille coscienza e se permetti mi appello ai diritti della Costituzione italiana, quindi chi vuole vaccinarsi lo faccia e chi non vuole non lo faccia
    Poi ognuno è libero di fare ed agire come vuole, in ogni caso auguro a tutti un futuro di buona salute

    • I tuoi paragoni sono del tutto sbagliati.

      Se ti schianti in moto al massimo muori tu e basta (chissenefrega, sempre che tu non coinvolga altri). Se ti salvi ma hai bisogno di cure, non riempi le terapie intensive togliendo spazio per le cure ad altri, perché si suppone che ogni giorno non si schianti troppa gente in moto.

      Se tu invece non ti vaccini e ti contagi, rischi di propagare l’epidemia e di far morire molti altri di Covid. Oltretutto rischi di far morire molti altri anche non di Covid, visto che gli ospedali e le terapie intensive di riempiono togliendo posti per la cura di altre patologie. Il tuo comportamento ha impatto sul prossimo, e siccome i tuoi diritti finiscono dove iniziano quelli altrui, il bene comune è più importante del tuo egoistico individualismo frutto dell’ignoranza.

      Gente come te andrebbe obbligata a vaccinarsi e basta, senza se e senza ma.

  4. Carissimo signore “Sciocchezze Dell ignoranza” è bene carissimo signore tu che sai tutto, che tu sappia che un nostro famigliare, grazie ad un vaccino, e non solo lui, ma anche altri di quell età li, un po’ di anni fa, si è ammalato gravemente, e quando ti dico gravemente, non sto esagerando e, pur cercando anche di capirti, posso solo dirti che NON AUGURO A NESSUNO che sia famigliare o amico di vivere il calvario che sta vivendo la nostra famiglia
    Quindi carissimo, andiamoci anche piano con le “dovrebbero obbligare” perché tu non hai nemmeno la più pallida idea cosa sia una malattia invalidante già in età infantile e tutto ciò, noi e gli altri che vivono il nostro stesso calvario, dovuto dopo un vaccino,
    Chissà, mal conservato? Scaduto? Nessun ha mai indagato purtroppo, e non perché non ci siamo attivati, ma in Italia è tutto così, una bolla di sapone
    Non sto a descriverti ne come sia la malattia, nemmeno quello che si sta vivendo, ma, in ogni caso, non auguro ad alcuno momenti cosi
    Quindi carissimo, andiamoci piano con le parole che potrebbero offendere, chi è già stato offeso dal destino
    Scusa il nostro sfogo ma era dovuto, se non altro per rendere giustizia, almeno a parole, a chi non lo può fare
    In ogni caso, solamente grande tristezza
    ?

    • Non capisco cosa c’entri questo commento visto che (1) si parla presumibilmente di un altro vaccino, (2) si insinua che un vaccino sia stata causa di qualche malattia senza che esista niente da dimostrarlo, tant’è che non c’è stata alcuna indagine (né tantomeno sentenza) a riguardo. Illazioni. Fango buttato nel ventilatore. I vaccini AntiCovid sono stati inoculati già a più di 650 milioni di persone, per cui statistiche, effetti collaterali e rapporti costi/benefici sono ben chiari e documentati.

    • Ovviamente il vostro caso mi colpisce molto e mi spiace ancora di piu perchè so cosa vuol dire avere familiari malati gravi, seppur per altri motivi. Però purtroppo l’essere umano, non è perfetto, va per tentativi… pensiamo solo che un tempo per prevenire il vaiolo che uccideva moltissimi bimbi, si inoculavano le croste di un malato direttamente nel naso…si chiamava vaiolizzazione. Ora, purtroppo e molto infelicemente, parecchi bimbi contraevano il vaiolo con questa vaccinazione “primitiva” e alcuni morivano, ma erano di più quelli che si immunizzavano e così non contraevano la malattia. E’ chiaro che le famiglie che perdevano i bimbi dopo la vaiolizzazione soffrivano immensamente, ma da un punto di vista di un essere umano che non fa miracoli, era già un ottimo risultato che morissero per esempio 20 bambini invece di 100. Con il tempo hanno perfezionato il vaccino contro il vaiolo , sono stati vaccinati tutti i bambini, sicuramente una minoranza ha avuto reazioni avverse, ma grazie a questo il vaiolo è scomparso dalla terra. Se i genitori di allora avessero fatto i no vax, anche oggi moriremmo di vaiolo. Per il coronavirus è la stessa cosa. Sono consapevole che si corrono dei rischi con il vaccino, ma sono comunque e sempre minori di quelli creati dalla malattia che ha già mietuto milioni di morti. Quindi, sono completamente solidale con il vostro caso davvero toccante, ma reputo che non si possano abolire i vaccini dalla terra per il momento semplicemente perchè non abbiamo altri mezzi per proteggerci da malattie gravi come poliomielite, vaiolo, difterite, tetano, e adesso coronavirus, tenendo presente che nella maggioranza dei casi non succede nulla, anche se purtroppo dobbiamo prendere atto che non è sempre così.

  5. Carissimo uomo o donna che tu sia mi astengo d ora in avanti di esprimere un mio personale parere al riguardo, anche perché è inutile confrontarsi con chi pensa di sapere tutto. Poi riguardo al nostro famigliare e agli altri che hanno sviluppato questa patologia, chissà come mai al riguardo si sono consultati abbastanza e anche troppi eminenze, della medicina, quindi carissimo tu che sai tutto non è bene nemmeno perdersi in faticosi commenti
    In ogni caso auguri di buona salute a tutti

    • Il fatto che glissi sulla malattia e continui a fare insinuazioni, non fa che indurmi a pensare che tu sia solo uno dei tanti ignoranti che credono alla favola dei vaccini che causano l’autismo. Fai un favore a te stesso, lascia perdere.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.