LA STATALE 24 E LA SCARSA MANUTENZIONE: DOPO LA NOSTRA DENUNCIA HANNO SFALCIATO IN ALCUNI TRATTI…MA È PEGGIO DI PRIMA / GUARDA LE FOTO E CONDIVIDI: ANAS, SVEGLIATI!

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

  
di SEVERINO BOUVIER

Gentile direttore, sono di nuovo a chiedere ospitalità per lo stesso motivo per il quale scrissi un paio di settimane fa e cioè la scarsissima mautenzione della SS24.

​Non per il gusto di infierire né volendo annoiare alcuno ma è già in po’ che penso di scrivere perché alcuni giorni dopo la mia lettera, di sabato pomeriggio, degli operatori hanno provveduto allo sfalcio di erbacce nel tratto che fotografai (tra l’altro lanciando sassolini contro le auto di passaggio in quanto i decespugliatori questo fanno, e se nessuno segnala il cantiere . . . ), probabilmente il lavoro era già stato programmato o forse il mio sollecito un poco è servito, comunque mi fece piacere vedere che qualcuno provvedeva al caso.

​Quindi perché tornare sullo stesso argomento?

  
​Perché in quanto cittadino e contribuente mi sento clamorosamente preso in giro per un lavoro eseguito in ritardo e in modo a dir poco approssimativo; mi spiego meglio ed allego le foto.

​Intanto le erbacce tagliate non sono state rimosse ma scompostamente abbandonate sul posto (a proposito di canali di scolo intasati . . . . ) sì che addirittura in alcuni posti continuano ad ostruire la visuale, e volutamente scrivo dopo che sono passati una decina di giorni dal taglio, caso mai avessero voluto provvedere in un secondo tempo.

​Giusto per prendere in giro ulteriormente noi contribuenti il lavoro di sfalcio è stato limitato quasi esclusivamente a quei tratti di statale che fotografai, – così quel rompi se ne starà zitto – avrà pensato qualcuno.

  
​Siccome a seguito della mia precedente lettera ho avuto il conforto di parecchia gente che sottoscriveva il disappunto manifestato, non penso si tratti di una mia fisima il dissesto della nostra viabilità e continuo con la stessa domanda che già feci: – ma l’ANAS dov’è?

​Possibile che sempre più spesso sentiamo parlare di questo ente quasi esclusivamente a causa degli scandali nei quali è coinvolto?

​E riferito a chi fa dei lavori come quello di cui sopra, quindi dei cittadini come il sottoscritto che percepiscono uno stipendio che proviene anche dalle mie tasche: – ma non avete un poco di etica? Con che coraggio lavorate così? –

​Una chiosa leggera per chiudere: ricordatevi che l’unico lavoro che si fa coi piedi è la pigiatura dell’uva.

​​​​​​​​Severino Bouvier Oulx

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.