LA STORIA / GIAVENO, IL MATRIMONIO SPECIALE DI LAURA E PIERGIORGIO “CELEBRATO” PER LE VIE DELLA BORGATA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di PAOLA TESIO

GIAVENO – Un matrimonio che corona una lunga storia d’amore celebrato in un clima di tradizione, festa, gioia e condivisione. È quanto avvenuto domenica 24 giugno durante la festa di San Giovanni a borgata Buffa. I protagonisti sono Laura e Piergiorgio, che dopo un lungo ed intenso fidanzamento durato una quindicina di anni hanno deciso di unirsi in un matrimonio speciale, nel cuore della comunità, tra la gente. Il loro primo sì è stato pronunciato venerdì 22 in via ufficiale in municipio, ma poi come da loro desiderio, grazie anche ai numerosi amici che si sono impegnati per realizzarlo, la vera cerimonia si è svolta nel cuore della comunità tra passanti, bancarelle, bambini felici.


La festa della Buffa da anni rappresenta una giornata di musiche e colori: in questo contesto ricco di gioia e calore si è festeggiato il matrimonio giavenese di Laura e Piergiorgio, che non a caso hanno sognato per tanto tempo di vivere in questo modo un giorno così speciale. Perché tanti anni fa si erano conosciuti proprio durante la festa della borgata.
Piergiorgio racconta il loro primo incontro come fosse ieri: «Ho incontrato per la prima volta Laura alla festa della Buffa, teneva in mano il cestino per il gioco “Quanto Pesa”, mi sono avvicinato a lei e c’è stato il colpo di fulmine, poi abbiamo incominciato a frequentarci». Il matrimonio “simbolico” alla Buffa è nato quindi per rievocare quei momenti : «Sì, ci sarebbe piaciuto fare anche quello ufficiale lì, ma purtroppo non è stato possibile per via della burocrazia e allora venerdì abbiamo detto il primo sì presso in Comune e domenica tra le persone, “celebrato” da Daniela Ruffino, ed è stato un gesto molto bello da parte sua. Devo ringraziare anche Andrea Tonda, del bar della Buffa con cui siamo amici da una vita. Mi ha detto : “A San Giovanni nel pomeriggio abbiamo un momento di pausa e sai cosa ho combinato? Ti sposi!”».
Daniela Ruffino, molto legata ai due concittadini ha subito accolto la proposta: «È stato un momento davvero emozionante carico di gioia e di allegria. Loro volevano sposarsi nella borgata Buffa proprio perché si erano conosciuti durante la festa di San Giovanni. L’intenzione era di farlo sulla piazza e tra la gente, per cui dopo il matrimonio ufficiale di venerdì ci siamo ritrovati tutti insieme domenica. C’è stata una sentita partecipazione dei presenti di cui si percepiva la loro carica di entusiasmo, ho rimediato una foulard come “fascia simbolica da sindaco” ed infine è stato fatto un brindisi collettivo. Un’esperienza molto bella perché c’eravamo tutti ad augurare ai nostri amici gioia e felicità!».

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.