LA VALSUSA PIANGE LA MORTE DEL DOTTOR BAVA: IL GRANDE MEDICO DI BARDONECCHIA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di FABIO TANZILLI

BARDONECCHIA – Un grande medico, che ha curato generazioni di bardonecchiesi e turisti. La Valsusa piange la morte del dottor Pier Giorgio Bava, fondatore dell’Avis di Bardonecchia e stimato medico di famiglia. Classe 1935, Bava ha vissuto a Meana di Susa e poi a Susa fino ai primi anni ’60, quando divenne medico condotto a Bardonecchia. Qui si trova a dover affrontare i vari tipi di emergenza in cui incorre una popolazione montana, acquisendo così una ricca esperienza.

Nel frattempo prosegue la sua formazione scientifica acquisendo quattro specializzazioni ossia anestesiologia, medicina del lavoro, pediatria e odontoiatria, senza mai interrompere l’attività di assistenza ai pazienti in qualità di medico di famiglia.

Successivamente si è specializzato nell’ambito traumatologico, passando al regime di libera professione, approfondendo gli studi grazie anche all’affiancamento di noti ortopedici della scuola torinese (i professori Cuzzupoli e Re).

Il suo studio, un tempo posizionato in via Medail e successivamente nella sede attuale di viale Bramafam, nel corso degli anni è diventato un punto di riferimento per tutti i residenti e i villeggianti. Dal mal di denti all’infortunio sulle piste…per ogni esigenza, a qualunque ora, c’era sempre “il dottor Bava”: il suo ambulatorio era sempre aperto.

È stato un uomo che ha fatto della professione medica una ragione di vita.

Nel tempo libero il dottor Bava amava l’agricoltura, occupandosi delle viti e degli alberi da frutta, fino all’apicoltura e alla pesca. Aveva sempre tanta voglia di imparare cose nuove, soprattutto in ambito culturale, con la frequenza di corsi di ogni tipo (come quello di lingua russa). ​

Una passione, quella per la medicina, che il dottor Bava ha trasmesso perfettamente ai suoi figli Antonello e Manuela: entrambi ancora oggi proseguono con grande successo e professionalità l’attività di odontoiatria nello studio medico di viale Bramafam, così come il dottor Marco Vaudetti prosegue l’attività di traumatologia.

Alla famiglia del dottor Bava giungano le più sentite condoglianze dalla nostra redazione.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

5 COMMENTI

  1. Un grande uomo e grande medico.
    Almeno tre generazioni a Bardonecchia lo ringraziano.
    Grazie Dutur o Medcin, come preferite.

  2. La scomparsa di un Avisino procura sempre grande dolore perchè gli avisini sono persone diverse. Persone che oltre alla famiglia ed agli affetti hanno pensato anche agli altri, agli sconosciuti, ai bisognosi senza chiedere nulla, mai. In questo caso la scomparsa del dott. Bava, corrisponde con la scomparsa di un grande presidente che ha portato in Avis la sua voglia di essere Donatore.
    Le mie più sincere e sentite condoglianze.
    Bruno Piazza
    Presidente Avis Intercomunale A. Colombo

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.