LA VALSUSA PIANGE LA MORTE DI MAICOL SIBILLE E MICHELE CONIA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SUSA / SANT’ANTONINO – La Valsusa è in lutto. Le due vittime dell’incidente stradale di oggi pomeriggio sulla statale 25 erano molto conosciute: Maicol Sibille e Michele Conia. Il giovane Maicol Sibille era praticante avvocato, direttore dei servizi generali e amministrativi dell’istituto scolastico di Condove e dirigente sportivo del Venaus: amava il calcio ed era stato consigliere comunale a Susa, dal 2014 al 2019. Michele Conia era residente a Sant’Antonino di Susa e proprietario del bar “Il cappuccino” a Chianocco.

Qui sotto la cronaca dell’incidente pubblicata alcune ore fa sul nostro giornale.

BRUZOLO – Tragedia in Valsusa. Giovedì 5 marzo, intorno alle 19.30 c’è stato un grave incidente sulla statale 25 del Moncenisio, davanti alla ditta Raicam. Due auto, provenienti dai sensi opposti di marcia, si sono schiantate frontalmente: sono morti entrambi i conducenti. La prima vittima è Michele Conia, classe ’62, residente a Sant’Antonino di Susa. A bordo di una Opel Meriva, presumibilmente a causa di un malore, ha invaso la corsia opposta schiantandosi frontalmente contro una Fiat Punto guidata da un giovane di 36 anni, Maicol Sibille, residente a Susa. Il 58enne è morto sul colpo, mentre il 36enne, già ferito gravemente, è deceduto in ospedale.

“Io stavo provando a tenere sveglio il ragazzo su una macchina – racconta una testimone dell’incidente a ValsusaOggi – siamo arrivati sul posto penso due minuti dopo lo schianto. L’auto proveniente da Susa avrebbe invaso la corsia opposta”.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.