LA VALSUSINA NICOLETTA FORTE È MEDAGLIA D’ARGENTO DI PATTINAGGIO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
di THOMAS ZANOTTI (Fotografie di LUCA TONEGUTTI)
BARDONECCHIA / INNSBRUCK – Sotto l’egida dell’International Skating Union e dell’International Masters Games Association si sono da poco conclusi i Winter World Masters Games 2020 tenutosi dal 10 fino al 19 gennaio nella città austriaca di Innsbruck.
La comunità master di pattinaggio si è radunata nella capitale tirolese degli sport invernali in un evento che ha radunato 3.000 atleti e fra i partecipanti era presente la valsusina Nicoletta Forte proveniente da Bardonecchia. Nicoletta ha 46 anni, lavora come insegnante di matematica nella scuola media e da sempre pratica con entusiasmo il pattinaggio artistico. Progresso dopo progresso l’hanno portata fino al brevetto federale di maestra in questa discilpina sportiva: tutt’ora si dedica a questa attività con passione assieme ai bimbi e ai turisti che arrivano nella “Perla delle Alpi”.
Le parole di Nicoletta: “La mia carriera sul ghiaccio è molto atipica in quanto le mie coetanee hanno smesso da tempo di gareggiare e quest’oggi svolgono esclusivamente l’insegnamento della disciplina. Al contrario ho conseguito il titolo, ma poi la passione mi ha portato anche alle gare“.
Nel corso degli anni e della sua carriera da pattinatrice la bardonecchiese ha disputato gare per il club PattinanTO arrivando sempre sul podio e successivamente ha disputato quelle più impegnative dei Campionati Italiani per la Sportincontro Torino dove ha conquistato la medaglia d’oro negli interregionali FISG 2016 fino alle coppe internazionali dello stesso anno di Berlino in Germania e l’ambita medaglia d’argento dei mondiali oltreoceano in Canada a Vancouver.
Trovo tutto quanto molto elettrizzante ed arricchente” – spiega ancora Nicoletta “Le gare adulti mi permettono di viaggiare, mettermi in gioco, conoscere gente stupenda. Per me è stato emozionante gareggiare in compagnia di Midori Ito, primo triplo axel della storia femminile alle Olimpiadi Invernali di Albertville del 1992, ora cinquantunenne. Anche io ho vinto la mia medaglia d’argento nella categoria Bronze II ottenendo un risultato insperato visto il livello della competizione ed il numero di partecipanti“.
Nicoletta conclude con una dedica speciale: “Questa vittoria va ad Anna Scarsi, anche lei bardonecchiese da poco scomparsa in quanto è stata la mia prima maestra di pattinaggio. La sua allegria ed il suo entusiasmo mi hanno sempre accompagnata nel corso degli anni ed è stato un esempio di ciò che lo sport dovrebbe trasmettere“.
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.