LAZZARO TORNA IN LIBERTA’, REVOCATI GLI ARRESTI DOMICILIARI. L’AVVOCATO: “SIAMO FIDUCIOSI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

lazzaro

Ferdinando Lazzaro da oggi è tornato un uomo libero. Da questa mattina il pubblico ministero Paolo Toso ha revocato gli arresti domiciliari all’imprenditore di Susa, arrestato giovedì 13 novembre con l’accusa di turbativa d’asta. Lazzaro ha ottenuto la scarcerazione, mentre permane l’obbligo di dimora dentro la città di Susa.

E’ stato il pm Toso ha decidere di rimettere in libertà Lazzaro, dopo aver verificato che non ci fossero pericoli o gravità per i quali fosse necessario tenerlo in arresto. Il tutto è avvenuto dopo due interrogatori: il primo di garanzia con il Gip Fitner, tenutosi martedì mattina, e successivamente con lo stesso pm, su richiesta dell’avvocato di Lazzaro, Francesco Torre: “Siamo soddisfatti che il pm abbia accolto la nostra richiesta, prima ancora del pronunciamento del Tribunale della Libertà – spiega l’avvocato – abbiamo fornito tutti gli elementi per esporre e motivare l’estraneità di Lazzaro dalle accuse. Proprio per questo, dopo essere stato sentito dal gip, il mio assistito ha chiesto di poter essere interrogato subito dal pm”.

Le spiegazioni hanno convinto il pubblico ministero nella revoca dell’arresto, ma ovviamente rimane pendente l’accusa nei confronti di Lazzaro, per il reato di turbata libertà degli incanti e dell’asta pubblica per l’aggiudicazione dell’affitto – con obbligo di acquisto – del ramo d’azienda della società
Italcoge, che l’imprenditore di Susa voleva riacquistare dopo il fallimento, tramite l’altra sua ditta Italcostruzioni.

Ma durante questa operazione, Lazzaro avrebbe sottoscritto una falsa fideiussione, operazione che ha poi comportato l’arresto. Intanto, martedì l’imprenditore di Susa andrà di nuovo di fronte ai giudici: “Parteciperemo all’udienza per il riesame del caso, presso il Tribunale della Libertà – afferma l’avvocato Torre – con l’obiettivo di dare ancora maggiori delucidazioni sulla posizione di Lazzaro di fronte al collegio giudicante”. I giudici dovranno poi stabilire se Lazzaro andrà processato oppure no: “Il resto lo vedremo, ma già aver ottenuto la scarcerazione direttamente dal pm, per noi è una notizia importante” rivela l’avvocato Torre.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. sarebbe interessante verificare, quale metro adopererebbero i giudici , se un no tav si presentasse a turbare un asta con una fideiussione FALSA, se lo scarcererebbero altrettanto veloce dandole SOLO gli arresti domiciliari per 1 settimana scarsa…! a questo punto per cosi poco varrebbe la pena quasi provarci, tanto danno SOLO una settimana di domiciliari…! vediamo se decade come sempre tutte le altre accuse per decorrenza dei termini oppure perchè il fatto non sussiste, come spesso accade.!!! e questa la legge su cui l’uomo fa tanto fede, cosi giusta ed imparziale che coincidenza massacra sempre il povero!, le grandi aziende chissà come mai riescono a driblare le sentenze… ! sarà perchè la giustizia è uguale per tutti, ( I POVERI )….

  2. Sta scritto sul portale della fattoria dei maiali di Orwell: La legge è uguale per tutti; ma per alcuni, è più eguale che per altri. Salùt!

  3. Max , la mia vita è normale, il giornale passa le giornate a scrivere le cose ALTRUI, e le hai mai detto di farsi una vita? o di non rompere le palle altrui , non mi pare max, perciò io sono normale, sei tu che forse abituato a farsi gli AFFARI SUOI , e da oltre 30 anni che L’Italia si fa gli affari SUOI, e siamo nella cacca, controlla se sbaglio, ma a forza di farci gli affari nostri , sono spariti i posti di lavoro, si sequestrano le aziende, si massacrano di tasse i poveracci, si manganellano epr non farli manifestare, e li viene sequestrato tutto in nome dello stato VORACE di tasse, e mi vieni a dire che se voglio campare meglio di fare come 30 anni fa?, SVEGLIA MAX, stanno bussando alla porta , e EQUITALIA che vuole casa tua, solo che ancora non lo sai, forse nessuno lo sa, ma le case sono già assegnate ad un istituto, e noi facicamo la guerriglia tra poveri morti di fame, poveri anche di sapere, perchè preferiamo scannarci tra poveri invece che marciare in fronte comune verso il vero ladro, LO STATO !, contunua a pensare come ti pare, ma non dirmi di comportarmi come è lecito fare… altrimenti parti con i giornali e le tv… se sei di un pezzo, inizia da chi lo fa ogni giorno..!! saluti…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.