LETTERA AL SINDACO DI BORGONE SULL’INTITOLAZIONE DI UNA VIA A CRISTOFORO COLOMBO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di MARIA TERESA MESSIDORO (vicepresidente “Associazione Lisangà culture in movimento”, bussolenese di adozione e cittadina del mondo)

BUSSOLENO – Buongiorno sindaco Mele, ho letto su ValsusaOggi il suo intervento, in cui afferma di “chiedere al suo consiglio comunale di approvare una mozione in cui chiederà l’intitolazione di piazze e strade oggi senza nome a Cristoforo Colombo e a Vittorio Emanuele II”.

Da ormai quarant’anni seguo con passione le vicende latinoamericane, cercando di impegnarmi nella solidarietà e nello scambio interculturale, rispettando le diversità e combattendo le disuguaglianze sociali.

Per questo, mi permetto di invitare lei e i lettori di ValsusaOggi a riflettere su cosa ha significato Cristoforo Colombo per le popolazioni indigene di Abya Yala (il nome corretto con cui dovremmo indicare l’America Latina).

Ciò che noi celebriamo come la “conquista dell’America”, è stato in realtà uno dei genocidi più grandi della storia dell’umanità, in cui almeno 90 milioni di abitanti della regione furono sterminati.

L’antropologo brasiliano Darcy Ribeiro sostiene che alla fine del XV secolo, quando arrivarono i conquistatori spagnoli, esistevano approssimativamente 70 milioni di indigeni. Un secolo e mezzo dopo ne rimanevano tre milioni e mezzo.

L’invasione dell’impero spagnolo lasciò dietro di sé morte, desolazione, saccheggio delle ricchezze naturali; i popoli originari furono ridotti in schiavitù, molti furono torturati e uccisi, spogliati delle proprie terre e delle proprie culture, “evangelizzati”. Inoltre, si assistette alla trasformazione in merce di milioni di abitanti del continente africano, per diventare loro malgrado manodopera a buon mercato nel “nuovo continente”.

Questa non è soltanto una storia lontana, continua ancora oggi con la presenza di grandi multinazionali che depredano il territorio, sottraggono le risorse locali, minacciano e uccidono chi tenta di ribellarsi.

Non possiamo allora stupirci se nelle manifestazioni scoppiate lo scorso novembre in Cile, uno dei primi gesti compiuti da chi vi ha partecipato alle manifestazioni è stato quello di abbattere le statue degli uomini simbolo dell’invasione occidentale, celebrati come eroi dalla memoria ufficiale, ricordati come responsabili del genocidio dalle popolazioni indigene.

Penso che sarebbe quindi più corretto intitolare vie e piazze a persone, la cui vita è stata testimonianza diretta di scelte coraggiose, dalla parte degli ultimi, dei più oppressi, vittime dimenticate dalla storia e dai mezzi di comunicazione. Scelte pagate spesso anche con la morte, come Monseñor Romero, ammazzato in El Salvador mentre celebrava la messa, o Berta Cáceres, ambientalista honduregna, uccisa nel 2016.

La Storia non ha bisogno di eroi, diceva Bertolt Brecht, ma le nostre città hanno bisogno degli esempi di chi ha lottato e lotta per la giustizia e la libertà.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

40 COMMENTI

    • La sig.ra Messidoro si contraddice da sola. Prima parla di “evangelizzati” equiparati a torturati e uccisi e privati della loro cultura e poi parla di tale monsignor romero trucidato in El salvador mentre diceva la messa. A cui andrebbe dedicata una statua. Ora , stando alle sue premesse, mons. Romero non si sarebbe nemmeno mai dovuto trovare in quel posto a dire messa essendo, le messe, effetto di quella deprecata evangelizzazione forzata avvenuta secoli prima…

  1. Mi chiedo perchè imputare a Colombo, probabilmente animato da quella stessa voglia di viaggiare e scoprire di quell’Ulisse che Dante Alighieri mise all’inferno per essere stato un consigliere fraudolento ma non per essere stato un viaggiatore affamato di sapere e conoscenza, delle colpe, violenze e genocidi di chi l’ha succeduto nella “conquista” di quelle terre. Mi sembra un po’ come dare la colpa degli incendi dolosi a chi ha scoperto il fuoco.

  2. ADESSO sebbene io possa concordare su quanto accaduto in passato sono contraria riguardo la richiesta fatta al sindaco….Cosa facciamo buttiamo giu’ anche Chiese Moschee e templi di varie religioni per i massacri fatti un tempo?????? Ma qualcuno riesce a andare avanti senza fissarsi sul passato.Parliamo allora dei Crociati???? Stupri saccheggi ecc.???? Dai non si puo’! Andiamo avanti!

  3. Condivido parola per parola signora Maria Teresa… questa gente che insulta pensa ancora che sia giusto depredare i popoli indigeni e distruggerli solo perché hanno una cultura diversa dalla nostra…non so fino a che punto Cristoforo Colombo fosse consapevole dei danni enormi che avrebbe causato, ma il dato di fatto è che il danno è stato fatto, adesso ne siamo consapevoli e le multinazionali continuano a derubare gli indigeni dei loro territori per denaro, per sfruttare le loro risorse…consiglio a chi scrive commenti insultanti di fare una ricerca anche sulle residential schools, cioè le scuole in cui cattolici e protestanti costringevano i bambini degli indigeni a restare, per cristianizzarli, in realtà sottoponendoli a torture pesanti, al contatto con malattie letali etc…il tutto avveniva in Canada come in Australia e altri Paesi, facendo crescere una generazione di bambini rapiti ai loro genitori e divenuti adulti con problematiche psicologiche dall’ alcolismo alla droga fino al suicidio…questi sono i regali che gli occidentali hanno fatto ai nativi delle loro ex colonie, altro che intestare loro strade, anche se non andrei in giro a demolire nulla perché sono contraria a ogni forma di violenza, intestare loro altre strade mi pare davvero fuori discussione.

      • sarebbe bello ma non ho tempo 🙂
        comunque sulle Residential Schools dove venivano torturati i bambini indigeni fino agli anni 80 del secolo scorso, c’è ampia letteratura, soprattutto in inglese, non c’è altro da dire a parte il fatto che in nome della religione cattolica e protestante è stato fatto un abominio a dei bambini…

        • Non hai ben capito chi sono Adamo ed Eva, e sei riuscita a leggere quelli in inglese?

          Comunque posso garantirti che la chiesa ancora oggi non disdegna i bambini 😉

  4. Al di la’ di cio’ che e’ accaduto in America, Cristoforo Colombo si stima e festeggia perche’ grande navigatore.Non possiamo negare che fosse stato bravo in tempi in cui l’ Oceano Atlantico sembrava frequentato da mostri e nessuno aveva il coraggio di attraversarlo.Lui pensava che sarebbe arrivato in India. L’ approccio e’ stato criminoso? Certo! Come quello dei crociati in Terra Santa! No in America ma nella Terra Santa…quindi peggio ancora .I crociati hanno fatto peggio forse nella terra (ribadisco)Santa. E ci meravigliamo degli altri? Io vedo Colombo ,Vespucci o altre figure come navigatori , o per le capacita’ che avevan . Anche qui in Italia dovrei vederne tanti con occhio storto per come si comportano se la mettiamo cosi’! Dai dai….ah ci tengo a dire che il Sindaco non lo conosco. Non sono di parte ….credo pero’ che non si puo’ contestare pure anche il semplice atto di respirare.

    • Concordo pienamente sulle crociate, altra pagina della cristianità tutt’altro che esaltante, dimostrazione che di Cristiano non avevano nulla, perché Gesù, come suo Padre, è amore e non ha mai costretto le persone a convertirsi… Però le residential school dove i bambini indigeni venivano addirittura torturati con la corrente elettrica e abusati dagli ecclesiastici, sono esistite fino ad epoca ben piu récente, fini agli anni 80 del secolo scorso, sì avete capito bene 1980 e anni seguenti, quando cu reputavamo moderni e non razzisti… Ciò dimostra che una religione non basta che si faccia chiamare cristiana per esserlo, ma il discorso è lungo e ampio e ha pure ragione a dire che non è cambiando nome alle strade che su cambia la storia… Però intestare altre strade a determinate persone sarebbe come negare ancora una volta il passato… Per chi dice che la droga arriva dal Sud America, a parte che ne arriva da Paesi ben più vicini come l’ Albania, se io so che una cosa è velenosa, non sono obbligata a consumarla e il mercato finisce…anche le sigarette uccidono eppure la gente fuma e paga pure le tasse al governo…ma non è obbligatorio fumare e non è obbligatorio drogarsi, se si smettesse tutti insieme, i tabaccai mi spiace dirlo, ma chiuderebbero e ci sarebbe meno gente all’ospedale…sono scelte di vita…o di morte, dipende…

      • E’ davvero commovente il modo in cui sei passata dalle Crociate alla chiusura dei tabaccai… poi, non per essere pignoli, ma i tabaccai non vendono solo sigarette! Prova a fare commenti più corti, meno scrivi meno rischi di dire cavolate.

        • ai tabaccai ci sono arrivata seguendo l’onda di chi incolpa i sudamericani di vendita di droga: a parte che non tutti i sudamericani vendono droga, come non tutti gli italiani sono mafiosi, quello che volevo dire è che l’esistenza di una merce non obbliga ad acquistarla, se uno è un po’ furbo non si droga e possibilmente non fuma…

    • Alla fine dell’impero romano tutto il nord africa era diventato cristiano al prezzo del sangue dei martiri.
      Ora di cristiano c’è quasi più nulla e i pochi rimasti se ne devono sacappare.
      Allora sarebbe opportuno chiedersi chi ha scacciato (e sta scacciando) chi, e quindi, accorgersi che le crociate erano un (fallito) tentativo di difesa dei cristiani del posto.

      • bella questa revisione storica… forse deve rileggersi la storia dei massacri che gli Europei hanno perpetrato in quella che chiamavano e chiamano Terra Santa, in nome di Gesù che non si è mai sognato di mandare in giro gente ad uccidere, per saccheggiare e violentare, non di certo per difendere i cristiani… le crociate sanno di tutto meno che di cristianesimo… forse dovrebbe rileggersi quando Gesù disse a Pietro: “riponi questa spada…”

  5. in effetti concordo sul non volere dare risalto ed onori al genovese Cristoforo Colombo , MA non per i motivi addotti dalla sig.ra Maria Teresa Messidoro che sono del tutto infondati , visto che i Conquistadores Spagnoli erano arrivati ben prima nei luoghi da lei citati e il genovese Cristoforo Colombo era solamente un marinaio con lo spirito del navigatore che con tre caravelle avrebbe ben poco potuto fare genocidi , MA se non avesse scoperto quelle terre del continente Americano , forse noi non avremmo avuto e sofferto in Europa la piaga della DROGA di cui i latino americani sono i maggiori produttori e le cui economie di molti paesi si basano sulla produzione ed esportazione di tale veleno e , forse non avremmo avuto in europa la presenza degli USA costante , invadente e pericolosa per le democrazie Europee

    • Ma davvero pensi che tutto quello che succede sia colpa di un navigatore che nel 1492 è arrivato in una terra a lui sconosciuta e dove non si sognava neanche di arrivare? Cioè siamo nel 2020 ma la droga è colpa di un viaggio del 1492…. beato te che a fantasia stai messo bene!

    • Lei non sa cosa dice, pazienza!
      1) La droga la si può fare “in casa” chimicamente o con coltivazioni proprie, non c’era bisogno dei latino americani.
      2) senza gli USA ora saremmo tutti tedeschi/sottoterra/mai nati (anche se qualcuno se ne dimentica o non conosce la storia)
      3) senza gli USA Le avrebbe forse sulla scrivania un computer Olivetti, non ci sarebbe internet e nemmeno Google
      4) la nostra tecnologia sarebbe ferma ai livelli delle ex repubbliche sovietiche
      Ma, soprattutto, se non l’avesse scoperta Cristoforo Colombo, l’avrebbe scoperta qualcun altro! Era lì!

  6. Cosa sono i tedeschi quindi per la famiglia Cervi ; settembre 1943( mi sfugge il giorno in questo istante).Dobbiam guardare storti i tedeschi????
    E il carabiniere a Roma disarmato assassinato da un americano ? Guardiamo male gli americani.Io mi metto nei panni di quelle persone…ero bambina e a Villa Tacchi nel parco io e i miei compagni incontrammo degli indiani, vidi i loro costumi ,sentii come vivevano e cio’ che hanno passato…Mi piace molto vedere il telefilm Walker Texas Ranger o la signora del West perche’ aiutan quelle persone a tutelare terra e origini. Ma la scoperta dell’ America a quel tempo fu una cosa sensazionale come la scoperta della luna il secondo.scorso. Se continuiamo a pensare al passato non cambieremo mai il futuro.

  7. Parla di compagnie italiane e non che sfruttano il territorio??? Mica e’ accaduto con la scelta del sindaco e’ na vita che capita.Io abbonandomi da bimba alla rivista del WWF l’ ho scoperto, quando si parlava dell’Africa….ma con tutto rispetto se il sindaco cambiasse idea cambierebbe la situazione delle compagnie??? NOO! Da poco tempo ho visto un servizio in tv dove parlavano dei Benetton…mi mancavano all’ appello …ma ricordo in Africa un marchio noto di succhi di frutta e non parliamo delle case farmaceutiche In Cina e India con esperimenti in vivisezione sulle persone ( servizio delle Iene)…io mi adopererei per fare cessare cio’ piuttosto che per questa iniziativa …perche’ non fara’ cessare lo sfruttamento ignobile.

    • Il problema è che è facile attaccarsi a cose che fondamentalmente non cambiano la vita a nessuno… siamo sinceri, a chi interessa veramente se una via di Borgone si chiama “Via Cristoforo Colombo” o “Via Roma” (per fare un esempio)… per le cose in cui invece ci si dovrebbe esporre, metterci la faccia, nessuno dice niente, però fanno i moralisti appena sentono un’opinione diversa dalla loro… mi fa rabbrividire che nel 2020 debbano stare a criticare cos’ha fatto Colombo e poi magari se ne fregano se le loro medicine sono state sperimentate su animali vivi… questa non la definirei esattamente evoluzione

  8. Cristoforo Colombo fu solo (beh,solo…) un grande navigatore ITALIANO (anche se allora non esisteva l’Italia) , quello che hanno fatto altri non fu sua colpa.
    Va bene che tu sei ‘cittadina del mondo’
    ma non per questo devi insultare i tuoi avi.
    E comunque, se vogliamo vedere cosa succedeva di negativo nel ‘500 hai voglia…

  9. La fenomenale cittadina del mondo (dovrebbe dimostrare di esserlo, prima di dirlo), non considera che la toponomastica dovrebbe rivedere quindi quasi tutte le vie per farle piacere: togliamo via Volta (perchè con una pila hanno fatto saltare le bombe), togliamo via Nobel ad Avigliana (eh… la dinamite uccide), togliamo piazza Stalingrado (perchè tutti sanno chi era Stalin), togliamo tutte le vie dei Savoia, togliamo via Pio XII (vicende seconda guerra), togliamo tutte le vie di santi, beati e altri papi (hanno sponsorizzato l’avanzata dell’evangelizzazione) ….insomma, facciamo prima a dimenticarci di aver letto le Sue stupidaggini senza senso. Vada fiera, invece, di essere conterranea di un uomo come Colombo! …anche se “conterraneo” è una parola grossa per un “cittadino del mondo”.

    • Forse per inquardrare Pio12 dovresti leggere qualche libro di storia vera (compresa quella di edith stein, del leone di munster, l’enciclica “mit brennender sorge” eccezionalmente scritta in tedesco anzichè in latino, ecc…) più che la propaganda nata negli anni 60 dal regime oltre cortina (non d’ampezzo).

  10. Strano dibattito,
    in Spagna Cristobal Colon è da sempre considerato e festeggiato come spagnolo, Genova festeggiò le Colombiadi senza nessuna rimostranza politica, nell’Alessandrino c’è una famiglia di piccola nobiltà che ne vanta la discendenza, gli italiani di Nuova York festeggiano da lustri il Columbus il day come evento proprio, nel Monopoli Largo Colombo è una cartella di buon pregio tra Corso Magellano e Via Marco Polo.
    Potrà sembrare strano ma tutti, senza indugio, esprimono unanime e semplice apprezzamento per l’audace e fortunato navigatore.
    Strano dibattito,
    nessuno si è preoccupato di eccepire sull’anacronistica dedica a Vittorio Emanuele (quale dei tre o quattro che hanno portato questo nome, con o senza corona?)
    Segnalerei al Sindaco Mele un cittadino italiano di riconosciuta giovanile fede monarchica che vale da solo tutti i Savoia messi insieme, dalle crociate ad oggi:
    GIORGIO AMBROSOLI

  11. continuo a non capire, sicuramente un mio problema, quale sia la colpa di Cristoforo Colombo su quanto sia successo NEI SECOLI seguenti alla sua scoperta ad opera di altri paesi,governi e persone…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.