LETTERA / BUSSOLENO E LA FASCIA TRICOLORE: IL SINDACO RISPONDE ALLA ZOGGIA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di BRUNA CONSOLINI (Sindaco di Bussoleno)

BUSSOLENO – Il sindaco viene spesso invitato a rappresentare il proprio comune nelle celebrazioni e in alcuni eventi speciali, portando la fascia come segno distintivo. In questi due mesi, ho presenziato alla manifestazione I Vignoletti, alla festa patronale di Foresto e nello stesso giorno al Corpus Domini di Bussoleno, all’inaugurazione dell’acquedotto Smat a Bardonecchia, alla celebrazione dell’eccidio del Colle del Lys, all’inaugurazione di mostre e alla premiazione di tornei sportivi.

Cinzia Richetto, come vicesindaco, ha partecipato alla celebrazione del Balmafol alle Combe. Purtroppo, devo segnalare che per un disguido della posta elettronica, ho perso l’invito alla celebrazione dell’anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri e sono risultata assente; per cui mi sono scusata e spero di evitare dimenticanze per il futuro.

Mi sono permessa di ufficializzare come sindaco la presenza di Erri De Luca a Bussoleno perché mi è sembrato importante accogliere in modo formale una persona che, se pur originaria di un paese di mare del Sud, è un appassionato della montagna, si è impegnato nel mondo della cultura, della libertà e della solidarietà, e inoltre ama Bussoleno e ci torna periodicamente.

Sono pronta ad accogliere tutte le persone che dimostrano interesse e impegno per Bussoleno senza essere Bussolenesi oppure Bussolenesi che si sono allontanate per scelte di vita o di lavoro e ritornano per valorizzare le proprie radici.

Ma, oltre alle celebrazioni, ci sono tanti altri eventi cui abbiamo partecipato: l’assemblea Conisa, l’incontro Asl To3, l’assemblea del bacino metropolitano dell’agenzia della mobilità piemontese, incontri per Progetti Alcotrà Cuore solidale, Mito, Piter, efficienza energetica, conferenza stampa Acsel-CDU, presentazione dell’azione Alpi Cozie Outdoor. In tutte queste occasioni abbiamo auto modo di approfondire temi importanti per conoscere buone prassi e abbiamo incontrato anche colleghi che affrontano problemi simili ai nostri con cui instaurare legami di confronto e di collaborazione.

Non dimentichiamo il quotidiano, che, come ben sanno tutti coloro che hanno vissuto oppure stanno vivendo esperienze amministrative, è fatto di tante piccole e grandi questioni da affrontare. Anche se si tratta di cose molto operative che a volte possono sembrare ad alcuni non molto significative o poco urgenti, non dimentichiamo che possono essere fondamentali per altri e che la qualità della vita di tutti dipende da come siamo disposti ad ascoltare, a lavorare, a coinvolgere, a offrire un sorriso a tutti coloro che si avvicinano con uno spirito costruttivo e non polemico.

Quindi, anche se siamo quasi tutti neofiti nell’impresa dell’amministrazione comunale, stiamo entrando a regime. Importante è saper guardare avanti, avere curiosità per capire le questioni senza preconcetti e affrontare ogni momenti con tenacia e impegno.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.