LETTERA / BUSSOLENO, LO SCHERMO NON FUNZIONANTE E LE AFFISSIONI ILLEGALI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

LETTERA FIRMATA

BUSSOLENO – Alcuni mesi fa é stato installato uno schermo, presumo multimediale, in piazza della stazione a Bussoleno. Il tempo di funzionamento se ricordo bene è stato di due o tre giorni e poi è risultato definitivamente spento. Fino a questi giorni, in cui é diventato una nuova bacheca per le affissioni illegali.

Un po’ costosa come bacheca. Che cos’hanno da dire Città Metropolitana di Torino e Comune di Bussoleno in merito a questo spreco di soldi e successivo vandalismo? Allego a proposito anche un’altra bella cartolina di questo paese in mano ai No Tav.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

7 COMMENTI

  1. Fassisti!!! Maledetti!!! Vergogna!!! Questa lettera è chiaramente intimidatoria e liberticida! Qui si incita all’odio sociale! Nemmeno durante il Ventennio si era arrivati a tanto!!! È chiaro che sia in atto una pericolosissima deriva fassista, rassista, nassista, sessista e classista! Ma Bussoleno resiste, perché noi siamo la natura che si ribella! Ora E Sempre Resistenza! Al camerata infame che scrive senza il coraggio di dirci il nome noi rispondiamo con i nostri metodi inclusivi, gender, ecosostenibili, politicamente corretti, resistenti e sopratturro…antifassssistiiiii!!! Spaccio ovunque 24 ore su 24 perché queste sono la condivisione e l’inclusività che vogliamo! Immigrati clandestini, irregolari e accoglienza sfrenata al limite della sostituzione etnica perché questo è l’antirazzismo che noi sosteniamo! Italiani dal reddito di provenienza sospetta (oltre a quello di cittadinanza ovviamente), dall’invalidità dubbia e dall’ancor più incerto aspetto umanoide in ogni tavolino di ogni bar perché questo è lo stato sociale che per noi funziona! Risse quasi quotidiane, atti vandalici e graffiti su ogni muro, perché questa è la valorizzazione del territorio, della città e delle persone che noi sogniamo! Turismo e commercio locali azzerati, ma raccolte firme e raccolte fondi per ogni capricciosa pagliacciata mondialista, perché questa è la nostra idea di economia green, sostenibile e globalizzata! Manifestazioni ed eventi autorizzati solo se organizzati da centri sociali, carcerati e terroristi e solo, sempre e comunque con ideologie anarchiche e/o di estrema sinistra, perché questo è il pluralismo che ci contraddistingue, questa è la cultura che portiamo avanti, questa è la libertà d’espressione che orgogliosamente difendiamo! Non ci faremo intimidire dalle spiate vigliacche e dai vostri metodi squadristi! Fassisti! Rassisti! Nassisti! Sessisti! Classisti! Bussoleno Resiste! P.S. Si alle panchine rosse, no a quelle blu (perché tanto lo sappiamo che sotto il blu si nasconde sempre il nero!)

  2. Cose teribbbili! Mo’ che ariva ‘a Melona, stamo a vede come ‘e raddrizza Lei, co’r manganello, ste zekke rosse!!!

Rispondi a peppino59 Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.