LETTERA / “CIRIO, AIUTA ANCHE NOI IMPIANTISTI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

LETTERA FIRMATA

All’attenzione del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio.

Il presidente Cirio sostenga anche noi addetti agli impianti di risalita di sci (impiantisti). A causa dell’emergenza Covid-19, il nostro lavoro è stato interrotto un mese prima del dovuto, ossia il 14 marzo anziché il 13 aprile. In questo modo abbiamo perso un mese di lavoro, più un mese di disoccupazione. A trovarci in questa spiacevole situazione, siamo oltre 200 persone.

Visto che il nostro lavoro è legato alla stagione invernale, questo vuol dire che gli impianti non riapriranno fino a dicembre 2020 (turismo permettendo). Per questo le chiediamo una revisione del codice Ateco 49.39.01 inerente il Piemonte, inserendo anche noi addetti agli impianti di risalita (impiantisti).

A seguito della verifica fatta per il bonus Covid-19, il nostro lavoro stagionale non è stato inserito nei codici Ateco e non abbiamo la possibilità di prolungamento NASpI (Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego).

Nella speranza che lei prenda in considerazione il mio/nostro appello, le porgo cordiali saluti.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.