LETTERA / SUSA, IL CONSIGLIO COMUNALE E LA LOTTA AL RAZZISMO: “NO ALLE STRUMENTALIZZAZIONI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

RICEVIAMO DAL GRUPPO DI MAGGIORANZA “CAMBIAMO SUSA”

SUSA – L’ultimo punto in discussione nel Consiglio Comunale di giovedì 12 dicembre era una mozione presentata dal Gruppo di Minoranza “Susa” contro il razzismo, l’odio e la violenza in generale. Temi naturalmente e ovviamente condivisi da tutto il Consiglio. Al
fine di irrobustire il senso della mozione che appariva a tratti insistere e ritornare solo su alcuni temi e carente su altri, abbiamo richiesto l’inserimento dei seguenti emendamenti:
-Di promuovere con tutte le azioni consentite e le risorse possibili, in ambito comunale, scolastico e sociale la tutela della legalità e del rispetto delle regole democratiche per una civile convivenza.
– Di contrastare, con tutte le azioni consentite e le risorse possibili, in ambito comunale, scolastico e sociale ogni forma di violenza verbale, fisica e mediatica nei confronti delle forze dell’ordine nell’adempimento del loro dovere.
– Di contrastare, con tutte le azioni consentite e le risorse possibili, in ambito comunale, scolastico e sociale l’antisemitismo derivante dall’integralismo religioso
– Di contrastare, con tutte le azioni consentite e le risorse possibili, in ambito comunale, scolastico e sociale la discriminazione dei soggetti più deboli, tra i quali le persone disabili, e di favorire la loro inclusione in ambito scolastico, culturale e associativo

Con sconcerto abbiamo dovuto prendere atto, a seguito di una discussione animata, che appellandosi ad argomentazioni poco convincenti la Minoranza non ha votato la mozione da loro stessi proposta, rifiutandosi di approvare gli emendamenti del nostro Gruppo e riguardanti rispettivamente il contrasto ad ogni forma di violenza nei confronti delle forze dell’ordine, il contrasto all’antisemitismo derivante da estremismo religioso e la tutela della legalità e del rispetto delle regole democratiche per una civile convivenza.
La mozione pertanto è passata con il voto della sola Maggioranza.
Siamo convinti che argomenti come la lotta al razzismo, all’odio, alla discriminazione, all’intolleranza non abbiano colore politico e non vadano MAI strumentalizzati; occorrerebbe invece lavorare insieme e non dividersi su temi così decisivi per la convivenza civile ed il rispetto della legalità e delle regole democratiche.

Il Gruppo Consiliare di maggioranza Cambiamo Susa

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Sono veramente senza parole, anzi no una parola ce l’ho: disgustato. La lettera qui sopra non solo riporta falsità ma rende anche evidente chi sta strumentalizzando il tema. Una delusione enorme, sul piano umano.

  2. A me sembra che il punto specifico sulle forze dell’ordine sia ridondante e quello Sì “strumentale”. Perché non condannare la violenza fisica e verbale in generale? C’è violenza si serie A e serie B? Piuttosto, visto la condivisione di questi punti, mi avrebbe fatto piacere venere qualcuno di “Cambiamo Susa” in piazza a Torino Martedì. Ma non se ne è vista traccia.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.