LETTERA / TURISMO: A SUSA SI DIMENTICANO DELLA VIA FRANCIGENA?

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di FABRIZIO FAVRO

Spett.le redazione,

Vi scrivo per segnalare, a mio avviso, l’ennesimo esempio di cattiva organizzazione nella promozione del nostro territorio. Sono un amante del trekking e delle escursioni e trovo veramente assurdo che l’accesso alla via Francigena da Susa (a fianco dell’Arco di Augusto) che è un bellissimo tratto panoramico adatto a tutti e che dovrebbe essere super segnalato, parta invece da una proprietà privata con tanto di divieto d’accesso.

È una vera assurdità. Se non ci arrivi da Gravere, non lo troverai mai. Per fortuna, una volta imboccato, il sentiero è in ottimo stato e con dei panorami bellissimi sulle Gorge e su Giaglione. In altri Comuni sarebbe un vanto, mentre invece a Susa se lo sono dimenticato.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

16 COMMENTI

  1. gentilissimo Sig. Favro il sentiero di cui parla è davvero molto bello ma è anche davvero e parecchio una proprietà privata, segnalata con tanto di cancello e di cartello. Se non è più segnalato il motivo può essere proprio il fatto che npn sia una proprietà pubblica: lei sarebbe dell’idea di fare delle escursioni all’interno del suo giardino?

  2. Potrebbe trattarsi di un sentiero soggetto a pubblico passaggio? Vi sono casi di marciapiedi o altri percorsi che per essendo privati sono soggetti al pubblico passaggio. Un monito agli escursionisti : utilizzate i sentieri, anche quelli meno battuti, che attraversano le borgate, molti sono antichi tracciati caduti in disuso dopo la costruzione delle strade di montagna, e se non utilizzati vengono inghiottiti dalla vegetazione o inglobati nelle adiacenti proprietà. Un sentiero sopravvive solo se viene percorso.

    • no, mi spiace non è questo il caso. Si tratta di proprietà privata senza alcun diritto di terzi e senza alcuna autorizzazione al passaggio da parte dei proprietari

  3. Quando lo hanno pulito però non sembra sia stato tanto privato..e sono pure passati da quel preciso punto nella fotografia.Il comune metta luce a questo equivoco

  4. Oppure il sentiero è più vecchio della proprietà. Magari c’è anche la già citata clausola di passaggio, a volte osteggiata dai privati e non segnalata (mettono solo divieto di accesso)

    • no, non è così. il sentiero era ad esclusivo uso dei fondi senza alcuna clausola…in Comune le mappe. Però potrebbe esere un’idea quella di aprire le vostre proprietà a chi vuole fare una passeggiata!

  5. un’ultima cosa poi la chiudo qui: il sig. Fabrizio Favro che tanto si è turbato per la presenza di un cancello e di un cartello posti a protezione di una proprietà privata perché npn si è recato in Comune a chiedere spiegazioni? Sicuramente avrebbe avuto esaustive risposte che avrebbe potuto pubblicare a completamento della sua lettera di protesta.

  6. Cara Noemi, qui si parla di servitù di passaggio pre-esistente, e non di gente che si alza un mattino e vuole passare nel giardino altrui. Se quel sentiero è sempre esistito prima della attuale proprietà, ed è sempre stato utilizzato (ed è questo il caso), esiste una servitù di passaggio che non necessita di essere trascritta da alcuna parte per essere valida, ma che cessa solo se per 20 anni nessuno ne fa più uso. Nessuna proprietà privata può cancellare unilateralmente una servitù di passaggio. E difatti il sentiero anche se non segnalato non è chiuso.

    • mi spiace nuovamente dover dissentire ma le cose non stanno così: quel sentiero è ad esclusivo servizio della proprieta, se vuole puo’ recarsi presso gli ufgici competenti di Comune e Catasto per veroficare…il fatto che qualcun0 passi abisivamente non conferisce alcun diritto diberso.

      • Come devo chiamarla, “economica”? Non ho bisogno di informarmi in Comune semplicemente perché conosco bene il Codice Civile. Piuttosto vada lei a farsi un ripassino sulle servitù di passaggio e l’usucapione.

        • mi spiace constatare la sua scarsa cortesia ed educazione gent.mo sig. Servitù: un ripassino servirebbe a Lei. anche in merito al c.c. La saluto e Le auguro un felice anno 2019(.magari a casa sua)

  7. Ma quindi se io imboccassi la Via Francigena a Gravere, mi ritroverei poi negli ultimi metri in una proprietà privata, senza possibilità di uscita per via di un cancello? Ci sarebbe un percorso alternativo per non sconfinare negli ultimi metri? O mi toccherebbe tornare indietro fino a Gravere?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.