L’OSPEDALE DI RIVOLI RADDOPPIA IL PRONTO SOCCORSO: ECCO TUTTE LE NOVITÀ

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

Da oggi l’area dedicata ai codici rossi presso il Pronto Soccorso-DEA di Rivoli raddoppia, passando dai 28 mq. finora disponibili ad oltre 50 mq. ; era un necessità sentita da tempo: finora l’esiguità della saletta dedicata ai codici rossi, quelli di maggiore gravità, consentiva soltanto di accogliere e gestire un paziente per volta estendibile a 2 non senza difficoltà, specie nel caso fossero contemporaneamente al lavoro 2 equipes.

Un miglioramento tutto sommato dai costi contenuti, considerato che l’investimento resosi necessario è stato di 30 mila euro in tutto, fondo che la Direzione aziendale ha reperito e gestito in economia nell’ambito dei risparmi aziendali dedicati alle manutenzioni edili .

Si è reso necessario abbattere una grande parete che divideva la vecchia saletta codici rossi da un locale di servizio poco utilizzato , un miglioramento significativo senza stravolgere l’intera area dell’emergenza come in passato si era ipotizzato con costi non sostenibili e notevoli difficoltà logistiche .

Oggi pomeriggio, lunedì 29 febbraio, ultimate le ultime operazioni di disinfezione, la nuova grande sala anti shock dedicata ai codici rossi viene consegnata al Direttore del DEA Dr. Alberto Piolatto, il quale esprime tutta la sua soddisfazione per il superamento di una criticità importante.

Finora non era raro che i 150 pazienti in codice rosso giungessero in DEA a Rivoli in modo concomitante, ( specie negli incidenti gravi con più feriti) anche perché agli arrivi esterni si aggiungono le emergenze interne che possono riguardare i pazienti ricoverati , se diventano critici o se necessitano di rianimazione di emergenza.

Da oggi in poi la nuova grande sala potrà ospitare contemporaneamente fino a 4 pazienti disponendo di 4 distinte postazioni ( 3 fissi ed uno aggiuntivo di emergenza) tutte perfettamente attrezzate per i pazienti incubati e collegati con il ventilatore automatico, climatizzazione, dunque con relativa impiantistica elettrica, nuove reti alimentazione gas medicali, supporti logistici ed informatici, adeguamento travi testaletto ecc.ecc. Sono state altresì implementati nella nuova sala gli arredi e le attrezzature e sono stati anche sostituiti gli infissi (porta e finestre) per renderli idonei al nuovo utilizzo.

“La realizzazione di questa nuova sala dedicata ai codici rossi rappresenta un altro tassello nella soluzione delle criticità del DEA di Rivoli” sottolinea il Dr. Flavio Boraso Direttore Generale dell’ASL TO3, “ i codici rossi sono per fortuna numericamente pochi ma la loro corretta gestione è molto importante e delicata, e ci impone di lavorare nelle condizioni migliori. Stiamo lavorando passo dopo passo su di un percorso di miglioramento che deve essere necessariamente compatibile con le risorse a disposizione”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.