LUNEDI’ SERA “LA DIVINA COMMEDIA” A NOVALESA: DALLE 21 NELLA CHIESA DI SANTO STEFANO. ULTIMO APPUNTAMENTO A ROCHEMOLLES IL 21 AGOSTO / GUARDA IL PROGRAMMA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

08 CHIESE rid

Dopo l’appuntamento di ieri sera all’Abbadia di Oulx, lunedì 17 agosto a partire dalle ore 21 sarà la chiesa parrocchiale di Santo Stefano a Novalesa ad ospitare la seconda “puntata”
de “La Divina Commedia”, reading spettacolo liberamente tratto dal capolavoro di Dante Alighieri.
I 750 anni dalla nascita del sommo poeta sono per Tangram Teatro preziosa occasione per creare un percorso di valorizzazione di alcune chiese storiche della Valle di Susa, un patrimonio
di inestimabile valore che non dobbiamo dare per scontato.
Il progetto, realizzato in collaborazione con il Centro Studi Dantesco di Ravenna, vede in scena Bruno Maria Ferraro accompagnato dalle musiche di Gianluca Misiti con la regia di Ivana Ferri.
Lo spettacolo è un reading, cioè una narrazione orale, di passi della “Divina Commedia” che procedendo per quadri giunge fino al XXXIII del Paradiso. La lectura dantis è preceduta da una digressione su come l’opera di Dante abbia influenzato l’immaginario collettivo e come sia diventata perno per tutte le arti che hanno nei secoli descritto il mondo ultraterreno.
Attraverso una galleria di immagini (da Giotto a Aligi Sassu) e spezzoni filmati messi a disposizione dal Centro Studi Dantesco di Ravenna si entrerà in una dimensione straordinaria
dove poter apprezzare la potenza e la bellezza della “parola”.
Lo spettacolo è l’avventura condivisa con il pubblico di un viaggio, dove la luce apre squarci improvvisi per portarci dentro una vera e propria scenografia sonora.
“Una voce. Arriva da dietro, da un passato profondo, dalle cose conosciute e dimenticate. E allora decidi di fermarti e una volta tanto di ascoltarla.
È una voce fatta di versi, un canto. Suoni di una tale potenza espressiva che ti chiedi come possano abitare le parole.
Ti immergi un poco alla volta, e lì dentro ritrovi le tue paure, che sono poi quelle di tutti, ritrovi le tue inquietudini, che sono le inquietudini di tutti, ritrovi radici, l’anima delle cose. E ritrovi soprattutto un minimo comune denominatore, condiviso da tutti, che è di tutti. Attraversa epoche, secoli, ideologie, livelli culturali, opposte visioni del trascendente,
ceti sociali.
Pensi a ciò che ti è capitato di osservare: un vecchio contadino che cita a memoria, un illustre cattedratico che legge e commenta. Un ragazzino che sull’autobus ripassa, la potenza
espressiva di un attore sulla scena, un verso nella cartina interna di un cioccolatino, un vecchio film muto”.
Lo spettacolo è a ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti.
Il “viaggio” tra le pagine dantesche, inserito nel “Festival Teatro & Letteratura” che propone quest’anno un programma che ruota intorno al termine “nutrire”, cogliendo la sfida di Expo
2015, si concluderà venerdì 21 agosto alle ore 21 nella chiesa di San Pietro Apostolo di Rochemolles, a Bardonecchia.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.