MAFIA E AFFARI IN VALSUSA / IL SINDACO FRACCHIA TESTIMONIA AL PROCESSO SULLA CAVA DI SANT’AMBROGIO: “VOLEVO FARLA RIMUOVERE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

Ieri al processo San Michele è stato sentito il sindaco di Sant’Ambrogio Dario Fracchia. Il Comune si è costituito parte civile insieme a Chiusa San Michele (avvocato Bongiovanni).
Interrogato dal pm Antonio Smeriglio, Fracchia ha spiegato come “il cumulo di rifiuti collocato in un’area esterna alla cava gestita da Giovanni Toro è stato più volte oggetto di solleciti per la rimozione e ordinanze visto che insisteva su di un terreno agricolo”.
In aula è stata fatta sentire una telefonata tra il sindaco e l’imprenditore imputato (legali Ronco e Capellupo) in cui Fracchia intimava di “rimuovere tutto in fretta”.
Il primo cittadino si è detto dispiaciuto dalla circostanza che, a distanza di anni, quel cumulo da 40 mila metri cubi di fresato d’asfalto e materiale edile di riporto “sia ancora lì. Siamo un Comune turistico e la cava si trova proprio sotto la Sacra di San Michele”.
La difesa di Toro ha precisato che non si dovrebbe datare la presenza di quei rifiuti attribuendola alla loro gestione.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. SE le procedure di appalto fossero quella roba seria che ci vuol far credere il processionario Delrio non ci sarebbe niente di più facile che stabilire la provenienza del fresato e a chi spettava smaltirlo in modo appropriato (Senza scomodare il Ros dei Carbinieri se non per i risvolti in forte odore di mafia che la vicenda presenta)… Ma se le procedure di appalto fossero una cosa seria le gare andrebbero deserte… Quelle del Pontesullostretto, come quelle dell’Acquedottodivalle. Infine se questo fosse un paese serio a nessun impresario, grande o piccolo, piemontese o calabrese sarebbe stato mai consentito di aprire una cava sotto la Sacra di San Michele; e il primo cantiere pubblico da aprire in Val di Susa sarebbe quello per il ripristino ambientale e paesaggistico del monte Pirchiriano. #Altrochetav…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.