MANIFESTI COL MIRINO IN VAL SUSA, L’ATTACCO DI VIALE: “VOCAZIONE TERRORISTICA INACCETTABILE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

IMG_7816.JPG

di SILVIO VIALE (Consigliere comunale Pd a Torino)

Vi è una inaccettabile vocazione terrroristica in una parte dei NoTav, che rischia di contagiare ogni questione che riguardi la politica e la valle. Non si può tollerare in alcun modo il manifesto che mette nel mirino i consiglieri regionali, non solo perché il silenzio sarebbe complice, ma perché nel mirino vi sono gli interessi di tutta la comunità piemontese.

Mantenere aperto il punto nascite di Susa sarebbe uno spreco, un atto di egoismo in contrasto con ogni logica di buona pratica clinica e di salvaguardia degli interessi delle madri e dei nascituri. Un sistema sanitario moderno, Che vuole allargare i confini del proprio intervento, deve sapere razionalizzare le risorse e offrire le migliori opportunità. Lo dico ai pentastellati e agli eredi di Cota e Monferino, la politica asservita al localismo ha il fiato corto dell’egoismo. #siamotuttinelmirino.

Silvio Viale

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. rendere NOTO chi ha votato per il NOSTRO ospedale è vocazione terrosistica? e invece votare male per il nostro futuro cosa è, buona amministrazione? IDIOTA,, TI PAGHIAMO NOI LO STIPENDIO!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.