MATTEO BERRETTINI, IL TENNISTA ROMANO STUPISCE TUTTI ANCORA UNA VOLTA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

È probabilmente lo sportivo italiano del momento e in pochi sono riusciti, tralasciando l’ambiente calcistico, a unire e appassionare come lui nel corso degli ultimi anni. Stiamo facendo riferimento a Matteo Berrettini che, dal suo rientro in campo, ha ottenuto due vittorie nei due tornei a cui ha preso parte, stupendo anche gli appassionati di scommesse sportive.

Nonostante il successo al Queen’s di Londra, molto prestigioso, in realtà per Berrettini c’è stato un passo indietro nella classifica generale, dal momento che il tennista romano è finito fuori dalla top ten. Ora, però, per “rifarsi” c’è subito la grande occasione, ovvero Wimbledon, il torneo dei sogni per il più forte tennista italiano degli ultimi decenni.

L’impegno per recuperare dall’infortunio

In un’intervista all’allenatore di Berrettini, ovvero Vincenzo Santopadre, è emerso tutto l’impegno e la determinazione che il tennista romano ci ha messo per riprendersi da questo ennesimo “scherzetto” della fortuna. Berrettini ha avuto la capacità di pazientare e di attendere, seguendo in modo scrupoloso tutte le direttive che provenivano dallo staff medico, osservando un periodo di riposo assoluto. A quel punto Matteo non si è fatto mancare allenamenti di ogni tipo, focalizzandosi ad esempio anche sugli arti inferiori, limando, come si dice in gergo, i classici dettagli che poi al rientro hanno senz’altro fatto la differenza.

Wimbledon e Coppa Davis

È chiaro che l’impegno più a breve termine è rappresentato da Wimbledon. Il torneo inglese è il grande sogno nel cassetto da parte di Berrettini. Tra l’altro, grazie ai due tornei vinti nel giro di pochissimo tempo, il tennista romano ha tutta l’intenzione di arrivare in Inghilterra con un livello di determinazione e di sicurezza che ha ben pochi eguali.

Fino a poco tempo, come messo in evidenza dal suo coach Santopadre nel corso di un’intervista, Berrettini aveva fissato un obiettivo minimo per Wimbledon, ovvero quello di raggiungere quantomeno la seconda settimana. Una volta lì, poi tutto quello che sarebbe venuto in più sarebbe stato tanto di guadagnato.

È chiaro che nel cuore del team del tennista romano c’è la speranza che Wimbledon si possa trasformare nell’ennesimo miracolo della carriera di Berrettini, ma serve che si presentino anche le condizioni migliori per puntare al colpaccio. E non si tratta unicamente della forma fisica con cui il romano si presenterà in Inghilterra. Tra le altre variabili che inevitabilmente finiscono per incidere sull’andamento di un torneo del genere, troviamo anche la composizione del tabellone e, di conseguenza, i giocatori che si troverà di fronte il buon Matteo.

Ad esempio, nell’edizione del 2021 di Wimbledon, una volta che Santopadre vide che nella parte di tabellone dove figurava Berrettini non c’era un campione come Novak Djokovic, è chiaro che in cuor suo covasse legittime aspirazioni di arrivare quantomeno fino in finale. E non si tratta di una semplice boutade, quanto piuttosto di un’affermazione di chi credeva sul serio in quell’ipotesi.

Un altro impegno che vedrà protagonista Matteo Berrettini è indubbiamente la Coppa Davis.
Santopadre, nel corso del’intervista, ne ha voluto parlare, senza però usare alcun tono
entusiastico nei confronti della nuova formula, sostenendo come la versione classica garantiva un fascino senz’altro superiore.

Sotto il profilo del calendario, d’altro canto, i cambiamenti nella formula della Coppa Davis possono senz’altro ritenersi efficaci, visto che riducono la durata della manifestazione. Si tratta, in realtà, di un aspetto che non va sottovalutato, dal momento che un gran numero di tennisti, in special modo quelli più forti, si convincevano a prendere parte alla Coppa Davis solo ed esclusivamente nel caso in cui potessero contare su una squadra in grado di far risultato e che permettesse loro di quantomeno puntare al primo posto.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.