MATTIE, UNA NUOVA SEDE PER IL MEDICO DI BASE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

DAL COMUNE DI MATTIE

MATTIE – Superando difficoltà tecniche e di altro tipo in questo periodo di pandemia, l’amministrazione comunale di Mattie ha provveduto allo spostamento in una nuova sede del dispensario farmaceutico e dello studio nel quale, il giovedì riceve i suoi pazienti il dott. Gianluca Liaci.

Questo permette il proseguimento di questi servizi molto utilizzati dalla popolazione in piena sicurezza, e senza i disguidi in precedenza generati dalla vicinanza della scuola e degli uffici comunali. Grande soddisfazione, naturalmente, è stata espressa dalla Sindaca Marina Pittau che ha proceduto oggi, 3 dicembre, al “taglio del nastro” come da tradizione.

Le parole del primo cittadino del paese: “Malgrado l’attuale situazione di emergenza, e grazie agli spazi concessi dall’Associazione Anziani e Pensionati, è stato possibile, in sole tre settimane, attrezzare e trasformare i locali dell’associazione in studio medico e in dispensario farmaceutico, mantenendo quindi i servizi esistenti in piena sicurezza e senza più interferenze con gli uffici comunali e la scuola. Il mio ringraziamento va a tutti coloro che hanno lavorato per questa realizzazione e cioè Guido, Luca, Marco e Valerio nonchè all’ex Sindaco Cesare Bellando e tutti i componenti dell’Associazione Anziani e Pensionati per la loro disponibilità”.

Conclude la Pittau: “Non è facile, tanto più in questi tempi, portare avanti nuove realizzazioni ma come già è avvenuto per quanto fatto  nell’ambito della scuola e della palestra, vogliamo metterci tutti i nostri sforzi”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

5 COMMENTI

  1. Queste foto rappresentano la migliore immagine che si potesse dare alla giornata del 25 novembre. Per dimostrare che le donne possono fare le cose meglio degli uomini, sono diventate esse stesse uomini.

    • 1 il nuovo ambulatorio è a 50 m dal precedente, vicino al parcheggio, con segnalazioni in loco, quindi per gli assistiti locali non cambia praticamente nulla.
      2 nel tempo impiegato per scrivere qui il commento si poteva fare lo stesso sui canali ufficiali del comune (e avere risposta)

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.