MEDIE BUSSOLENO, 11 PROF ASSENTI: ALCUNI POSITIVI AL COVID

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

BUSSOLENO – Una situazione delicata. Questo è quello che sta vivendo la scuola secondaria di I grado, Enrico Fermi, di Bussoleno. L’assenza di personale, la difficoltà di comunicazione con il Sisp e gli esiti dei tamponi che tardano ad arrivare stanno mettendo a dura prova l’istituto valsusino: ad oggi, martedì 3 novembre, sarebbero circa 11 (su 40, ndr) i docenti assenti da scuola. Di questi alcuni sono risultati positivi al Covid-19.

Al momento è impossibile sapere quanti sono i docenti positivi al virus: il Comune non ha ricevuto informazioni ufficiali in merito, mentre dalla scuola non sono state rilasciate notizie precise né alle famiglie né a ValsusaOggi.

È difficile gestire le classi quando ti manca il personale – afferma Gabriella Soffredini, consulente Covid dell’istituto Fermi – La situazione è fuori controllo. A fronte di questo momento stanno venendo meno le lezioni. Sarebbe meglio passare alla Didattica a distanza. Magari la qualità del servizio non sarà eccelso, ma almeno si può fare lezione“.

Nel frattempo, questa mattina la croce rossa ha effettuato una sanificazione straordinaria in tutte le aule dell’istituto. “Si tratta di un’operazione di routine, che si aggiunge alle sanificazioni ordinarie effettuate dal personale scolastico – prosegue Soffredini – Per questo motivo le classi oggi non erano in istituto. Domani torneranno tutte a scuola. Fortunatamente non abbiamo studenti positivi, e quindi non ci sono classi in isolamento fiduciario. Solo con un allievo contagiato al virus, la classe starebbe a casa“.

Anche per la sindaca di Bussoleno, Bruna Consolini, la situazione all’interno della scuola media non è delle migliori. “In questo momento abbiamo bisogno che l’Asl e il Sisp ci diano informazioni puntuali e precise – spiega la prima cittadina – Ci sono tanti ritardi che ci hanno messo in una condizione non facile. Chiaramente capiamo le loro difficoltà, e per questo chiedo a tutti di mantenere i nervi saldi e di usare il buon senso“.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.