METEO VAL SUSA / UN SPERANZA PER LO SCI: PREVISTE NEVICATE DAL 29 DICEMBRE E DOPO CAPODANNO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

  
A CURA DI METEO VALLE DI SUSA

Facendo tutti gli scongiuri del caso, questa due mesi di dominio anticiclonico potrebbe essere quasi al capolinea. Intendiamoci, non stiamo annunciando l’arrivo di nevicate in grande stile o del freddo intenso: la strada per l’inverno è ancora lunga e tortuosa, tuttavia i modelli iniziano a tracciare una linea comune che vedrebbe l’abbassamento del flusso atlantico nei giorni successivi al fine settimana natalizio con la prima perturbazione, portatrice di qualche precipitazione, pronta ad entrare sulla scena il 29 dicembre, seguita a ruota da un’altra, più intensa, tra il capodanno e i primi giorni dell’anno nuovo. Insomma, la carne al fuoco c’è, ma la cottura deve ancora iniziare. Vedremo i prossimi aggiornamenti.Torniamo ora con i piedi per terra e commentiamo quanto accadrà nei prossimi giorni. La vigilia di natale trascorrerà con prevalenza di sole in quota e su parte del fondovalle pur tra velature di passaggio ed addensamenti nuvolosi più compatti al mattino e sul fondovalle. Sulle pianure potrebbe prevalere il grigio anche se qualche schiarita non è esclusa. Dal giorno di natale e per i successivi 3-4 giorni, l’estensione di un promontorio anticiclonico verso l’Italia, favorirà il ritorno di condizioni soleggiate un po’ ovunque (a parte qualche nebbia notturna sulle pianure) e un nuovo rialzo termico, che sarà avvertito soprattutto in quota, dove i termometri torneranno su valori elevati per la stagione con massime fino a +10/+15 °C a 1500 metri tra sabato 26 e lunedì 28 dicembre.

RIASSUNTO PREVISIONALE

VIGILIA DI NATALE, GIOVEDÌ 24 DICEMBRE: sole tra qualche velatura su alta valle e fino alla media valle circa. Più nuvoloso per nubi basse tra pianura e primi tratti di valle con nubi in irregolare dissolvimento durante la giornata. Ventilazione occidentale in quota, debole o assente di direzione variabile al piano. Pessima la qualità dell’aria nelle aree urbane. Temperature in lieve calo in quota, stazionarie al piano.

NATALE, VENERDÌ 25 DICEMBRE 2015: sereno o poco nuvoloso salvo residui banchi di nebbia al mattino sulle aree pianeggianti. Ventilazione debole o moderata in quota, debole o assente al piano. Temperature in rialzo in quota, stazionarie o in rialzo solo lieve al piano nei valori massimi.

Da SABATO 26 DICEMBRE a LUNEDÌ 28 DICEMBRE 2015: soleggiato ovunque salvo nebbie al piano nelle ore più fredde. Temperature molto miti in quota con possibili fino a +10/+15 °C di massima tra i 1000 ed i 1500 metri.

FINE ANNO: una perturbazione potrebbe riuscire a raggiungere le nostre zone nella giornata di martedì 29 dicembre, supportata da un modesto minimo di pressione. Si potrebbero avere precipitazioni sparse seppur non intense. A seguire, l’alta pressione non sembrerebbe in grado di ritornare a monopolizzare la situazione ed altri corpi nuvolosi potrebbero riuscire a penetrare nel mediterraneo tra capodanno e l’Epifania. Ma ovviamente è presto per parlarne.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.