METEO VALSUSA: SARÀ UN “CALDO” NATALE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

a cura di METEO VALLE SUSA

Festività natalizie all’insegna di mitezza, sole e vento. Tra giovedì e venerdì aria un po’ più fredda e nebbie al piano.

SITUAZIONE ED EVOLUZIONE

Un robusto campo anticiclonico domina la scena sull’Europa occidentale e garantisce condizioni di bel tempo sulle nostre zone, grazie alla disposizione delle correnti in quota prevalentemente dai quadranti nord – occidentali. Nella giornata di domani, vigilia di natale, un nucleo di aria fredda scivolerà dal nord Europa verso l’Italia orientale, dando vita a forti venti da nord – ovest sulle nostre zone, con condizioni di foehn in estensione a tutto il fondovalle e passaggio a clima primaverile sulle zone raggiunte dal vento. Il giorno di natale trascorrerà più tranquillo, con cielo sereno ma vento oramai attenuato. A partire da mercoledì, giorno di Santo Stefano, l’anticiclone inizierà lentamente ad indebolirsi, favorendo, forse, il transito di una debole depressione fra giovedì e venerdì, che tuttavia avrà scarsi effetti sulle nostre zone. Nel fine settimana potrebbero tornare a soffiare venti forti, specie in quota. Il profilo termico vedrà un repentino rialzo a bassa quota nella giornata di domani (lunedì) mentre in quota si avrà un deciso calo termico dalla sera. Dal giorno di natale il regime termico tornerà su valori miti per il periodo in quota, con zero termico posto a quote superiori ai 2.500 metri, mentre al piano l’inversione termica causerà l’accumulo di freddo e umidità, nonché la formazione di foschie e nebbie. Nel complesso il profilo termico vedrà comunque un calo da giovedì in poi.

RIASSUNTO PREVISIONALE

LUNEDÌ (VIGILIA DI NATALE): cielo poco nuvoloso con passaggio di qualche velatura al piano e sul fondovalle. Addensamenti compatti sulle zone confinali, in parziale sconfinamento verso l’alta valle, in attenuazione dal pomeriggio. Qualche precipitazione sulle aree confinali al mattino, in esaurimento. Quota neve sui 2000 metri. Venti forti o molto forti in quota da nord – ovest, moderati o forti per foehn sul fondovalle e raffiche a tratti anche sulle zone di pianura più prossime allo sbocco vallivo. Temperature in repentino aumento sulle zone di bassa quota raggiunte dal foehn, con valori termici che potranno sfiorare i 20 °C. In quota temperature dapprima stazionarie, poi in netto calo nel pomeriggio.

MARTEDÌ (NATALE): cielo sereno o poco nuvoloso ovunque e per l’intera giornata. Ventilazione in attenuazione ovunque, ancora moderata a tratti in quota, debole al piano e sul fondovalle. Temperature in netto calo a bassa quota, in rialzo in quota.

MERCOLEDÌ (SANTO STEFANO): proseguono condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso. Inizieranno, tuttavia, a formarsi foschie dense e locali nebbie sulle zone di pianura. Ventilazione in gran parte debole. Temperature stazionarie.

GIOVEDÌ: permangono condizioni in gran parte soleggiate ma con nubi in graduale aumento nel corso della giornata. Foschie e nebbie al piano. Ventilazione in rotazione da sud – ovest in quota, debole variabile al piano. Temperature in lieve calo.

VENERDÌ: nebbie o strati bassi al piano e su parte sul fondovalle. Passaggi nuvolosi in quota ma con condizioni abbastanza soleggiate. Temperature in calo. Venti deboli o moderati (ATTENDIBILITÀ BASSA).

FINE SETTIMANA: si rinforzerà nuovamente l’anticiclone ad ovest dell’Italia, causando nuove forti correnti nord – occidentali, in un contesto climatico secco e probabilmente abbastanza mite per il periodo (ATTENDIBILITÀ MOLTO BASSA).

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.