CLAVIERE, SALVINI MANDA LA POLIZIA A CONTROLLARE IL CONFINE: “FRANCESI, L’ARIA È CAMBIATA”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

CLAVIERE – Da oggi la polizia presidia il confine italiano in Valsusa per evitare lo “scaricamento” dei migranti dai furgoni dei francesi. Il ministro Salvini ha inviato le pattuglie a presidiare l’ingresso di Claviere dal lato di Monginevro. “Non c’è alcun accordo bilaterale Italia-Francia, scritto e ufficiale, che consenta questo tipo di operazioni – ha chiarito il ministro dell’Interno – se Macron parla di “prassi” ne deve rispondere il governo che ci ha preceduto: ora l’aria è cambiata e non accettiamo che vengano portati in Italia extracomunitari fermati in territorio francese, senza che le nostre forze dell’ordine possano verificarne l’identità”.

E ancora: “La Francia ha comunicato di voler consegnare un gruppo di immigrati alle 9.49 di ieri, quelli del video pubblicato, peccato li avesse già abbandonati in territorio italiano”. Secondo Salvini “l’ennesimo abuso delle autorità francesi, che hanno approfittato anche della buonafede della nostra polizia, avrà conseguenze: per nostra iniziativa a Claviere sono già state inviate delle auto di pattuglia per controllare e presidiare il confine”.

La Francia stamattina aveva replicato alle accuse del ministro dell’Interno italiano, affermando che quello di venerdì 19 era un regolare respingimento di tre migranti fatto da un mezzo della polizia di frontiera francese “esattamente alla demarcazione del confine franco-italiano, come si vede dal cartello”. Secondo la prefettura francese delle Hautes Alpes “A differenza dell’incidente del 12 ottobre, per il quale è stata data una spiegazione, questo video mostra una procedura di non ammissione al confine secondo la pratica concordata tra la polizia francese e la polizia italiana così come prevede la legge europea”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

5 COMMENTI

  1. VERAMENTE COME E SEMPRE VERO DI QUELLO CHE STATO FATTO PIU CON DELLA DIPLOMAZIA ITALIA -FRANCIA .E VERAMENTE ROTTA RIFIUTATI I RIFUGIATI DEBBONO FARE A TORNARE NEI LORO PAESI SE NON VOGLIONO STARE .CIAO

  2. Bravo Macron, inventore del respingimento surreale.
    Se i tuoi bravi poliziotti sono nel diritto di riportare indietro persone che hanno chiaramente varcato il confine, in quale dimensione spazio-temporale le hanno intercettate senza doversi attenere all’obbligo di identificarle ed accoglierle?

  3. E tutto studiato apposta…30 anni fa hanno iniziato a desertificare alcune zone dell’Africa cambiando l’economia e creando povertà e così ora il meccanismo è bello fluido

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.