MITICO “CALA” CIMENTI: L’ALPINISTA DI PRAGELATO CHIEDE LA MANO ALLA FIDANZATA DI RIVOLI SULLE MONTAGNE DEL NEPAL

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SESTRIERE – Una bella storia d’amore da raccontare proprio nella settimana di San Valentino: non le classiche favole con le principesse rinchiuse in remoti castelli, ma un’avventura ad alta quota, sulle montagne più alte del mondo.

È la storia di Carlalberto Cimenti, alpinista di Pragelato, della sua amata Erika Siffredi, di Rivoli, e dell’originale – per non dire unica – proposta di matrimonio.

“Cala” ha fatto il grande passo sulle vette del Nepal lo scorso autunno, porgendo l’anello a Erika a quota 5.417 metri. Uno spettacolo fuori dal mondo, forse un’idea per qualche sceneggiatore e regista come occasione per un nuovo film. Lui inginocchiato ai piedi di lei, in cima al Passo Renjo La, al cospetto delle montagne più alte del mondo.

Si sposeranno a Sestriere il 21 marzo, primo giorno di primavera, ma non sarà una cerimonia classica: uno chalet di montagna come location, e per il pranzo nuziale è prevista polenta e grigliata, senza sindaci e senza preti. Li unirà un amico maestro di sci: solo nelle settimane successive, si terranno le nozze formali tra Cala (43 anni) ed Erika (32), con la firma in Comune e il sì in chiesa. Ma la luna di miele può aspettare: prima c’è il Pakistan con la nuova spedizione.

Cimenti è stato il primo italiano della storia ad aver conquistato lo Snow Leopard, riconoscimento che la Federazione alpinistica russa concede a chi scala tutte e cinque le cime oltre i 7.000 metri sul territorio dell’ex Unione Sovietica. L’alpinista ha stabilito il record come primo uomo al mondo per essere sceso da lassù con gli sci ai piedi, ma non gli è bastato: Cala ha conquistato anche i 8167 metri di altezza del Dhaulagiri, la settima montagna più alta del mondo.

Dopo il matrimonio ci sarà la nuova impresa, però non sono concessi errori: Cala partirà il 5 maggio alla volta della piramide perfetta del Laila Peack, in Pakistan. Un gruppo di alpinisti ci ha provato l’anno scorso, ma un uomo è morto.
E così Erika dovrà aspettare il ritorno di Cala per il viaggio di nozze. Destinazione? Di sicuro non un resort a 5 stelle: scaleranno l’Alpamayo, in Perù, che arriva quasi a 6.000 metri.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.