MONCENISIO: DOMENICA FESTA PATRONALE CON LA PRESENTAZIONE DELL’ATLANTE TOPONOMASTICO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

MONCENISIO – FESTA PATRONALE SAN GIORGIO MARTIRE. Domenica 24 aprile 2016 a Moncenisio, la presentazione del 52° volume dell’atlante toponomastico.
In occasione della festa patronale di San Giorgio Martire, domenica 24 aprile 2016 alle ore 17, nella sala incontri dell’ecomuseo Le Terre al Confine (via Trento) a Moncenisio (To), si terrà la presentazione del 52° volume della collana Atlante Toponomastico del Piemonte Montano “Moncenisio”. Nel corso dell’incontro si assisterà all’esposizione dell’inchiesta toponomastica condotta da Emilio Agagliati e da Eleonora Girodo con il coordinamento redazionale di Federica Cusan, redattrice ATPM – Dipartimento di Studi Umanistici, Università degli Studi di Torino.
La presentazione sarà preceduta, alle ore 15, dalla commemorazione del 25 aprile presso il municipio, dalla messa solenne in onore del patrono di Moncenisio San Giorgio Martire e dalla tradizionale processione per le caratteristiche vie del piccolo borgo.

image

L’Atlante Toponomastico del Piemonte Montano
Dal 1983 il progetto dell’Atlante Toponomastico del Piemonte Montano (ATPM) è impegnato nella tutela dell’originale patrimonio toponimico di tradizione orale della montagna piemontese con la finalità di salvarlo dalla scomparsa, prima che se ne perda la memoria e la possibilità di documentarlo, nonché di valorizzarlo restituendolo nella forma in cui esso è ancora in uso.
Il progetto di ricerca (ideato nel 1970 dal professor Arturo Genre e dal 1997 diretto dal professor Lorenzo Massobrio) è promosso e sostenuto dalla Regione Piemonte (assessorato alla Cultura) e gestito operativamente dall’Università degli Studi di Torino (Dipartimento di Scienze del Linguaggio e Letterature Moderne e Comparate).
Ciascuna monografia pubblicata contiene i nomi propri dei luoghi di ogni comune e le carte topografiche; inoltre, a corredo vi sono informazioni sulla località oggetto della ricerca, sulle modalità e sui tempi della raccolta dei dati, la nota bibliografica, l’elenco dei raccoglitori e degli informatori, le avvertenze per la lettura e le norme di consultazione e alcune fotografie dei luoghi più significativi.
L’Ecomuseo Le Terre al Confine
Il piccolo comune di Moncenisio ospita presso l’antica “casa comune” l’Ecomuseo Le Terre al Confine, che illustra la vita quotidiana e l’ambiente di territori di confine come quelli della Val Cenischia e del valico del Moncenisio. Il percorso ecomuseale comprende, oltre alla sala espositiva, anche un itinerario esterno che tocca il forno comune, il lavatoio, il mulino, le meridiane dipinte sulle facciate delle baite. Nell’area del lago grande, inoltre, alcuni pannelli illustrano la storia della ferrovia Fell, che a fine Ottocento collegò Susa a St. Michel de Maurienne attraverso il valico del Moncenisio.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.