MONDIALI DI SCI, SESTRIERE PERDE LA SFIDA CON LA VAL GARDENA PER LA CANDIDATURA ITALIANA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SESTRIERE – Una grande beffa per Sestriere, che perde la sfida “nazionale” contro la Val Gardena. Sarà infatti la vallata alpina dell’Alto Adige la candidata italiana per ospitare i Mondiali di Sci 2029. Il prossimo passo decisivo sarà quello della Fis, che nel 2024 dovrà scegliere la località che ospiterà i mondiali, tra tutte quelle in lizza, tra cui appunto – per l’Italia – la Val Gardena. Sestriere è stata bocciata in modo clamoroso e quindi fuori dai giochi, anche se già dal febbraio scorso aveva annunciato la candidatura ai Mondiali per l’Italia, con molta (e forse eccessiva) sicurezza. Poi è arrivata la candidatura alternativa della Val Gardena, e il consiglio federale Fisi ha deciso, con il voto netto di 8 a 2. La Val Gardena proverà così ad ospitare l’evento mondiale, 59 anni dopo l’edizione del 1970. E Sestriere rimane senza grandi eventi sportivi per i prossimi anni (a parte la tappa di Coppa del Mondo di sci femminile): ora si spera almeno che il Colle possa ospitare qualche gara delle Universiadi, per la quale non aveva mai mostrato grande interesse (fino all’assegnazione dell’evento a Torino).

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

23 COMMENTI

    • Forse per le brutture che si susseguono a ripetizione per stringere i fianchi del budello principale di attraversamento ?
      O per gli scatolati in serie infinita di via Monterotta?

  1. Nulla di nuovo sotto il sole!!!
    Visto l’enorme entusiasmo / partecipazione / pubblicità in cui si sono spesi ( amministratori e non ) nella preparazione fattiva dell’evento…

  2. 8 a 2, praticamente cappotto.
    L’aspetto positivo di questa mancata aggiudicazione sarà l’opportunità di interrogarci su questo risultato.
    Ancora più positivo e propositivo sarà trovare il modo di diventare un vero comprensorio di respiro internazionale.

  3. A Valligiano ma non scemo:giusto-giustissimo.
    Invece la prima reazione di G.P.,alla sberla appena ricevuta,e’quella di Vittima.
    Sarebbe stato molto piu’ signorile complimentarsi con i vincitori,piu’ bravi a promuovere la loro candidatura che ha ottenuto una maggioranza schiacciante di consensi.
    Sarebbe stato anche doveroso chiedere scusa agli abitanti di Sestriere per aver esposto il Paese ad una cosi’ umiliante figura(8-2)
    Sarebbe ora,doveroso,che la Vittima ed i suoi collaboratori si chiedessero,con intelligenza,se sono idonei e capaci a guidare la risalita per tornare ad essere competitivi con i migliori in un ormai non prossimo futuro(visto che fino al 2029 i giochi sono fatti)

  4. Concordo con quanto detto nell’ultimo commento. Sestriere deve smettere di pensare di essere l’ombelico del mondo. Un paesello di 500 abitanti che pensa che la terra giri attorno a se’ senza rendersi conto che la sua appetibilita’ turistica e’ praticamente zero o poco piu’.
    Sarebbe ora che si cominciasse a ragionare davvero in una ottica di area vasta non a parole ma con i fatti.
    Gia’ la candidatura ” Via Lattea” avrebbe avuto un sapore diverso e piu’ internazionale.
    Mentalita’ FIAT dura a morire

  5. Ma cӏ poco da stupirsi o da arrabbiarsi.
    Ma andate a fare un giro a Sestriere in questi giorni, dopo il classico periodo di ferie.
    Un paese deserto. Nessuno in giro, tutto chiuso, nessun servizio.
    La desolazione più assoluta, una tristezza infinita, superata solo da Sansicario che fa parte del comprensorio.
    L’amministrazione non fa nulla per valorizzare il paese e renderlo interessante e piacevole anche nei periodi fuori stagione e quindi il turismo sceglie altri luoghi di svago.
    Che pena…
    E Sestriere dovrebbe competere con la Val Gardena?
    Ma dài, non siamo ridicoli e gioiamo dal fatto che almeno non verranno sprecati dei soldi per un effimero momento di notorietà.

  6. Ottimo, anche perché come al solito avrebbero sperperato denaro pubblico (vedi olimpiadi con opere in disuso ) per migliorare oppure costruire nuove “opere”.
    Lasciamo poi perdere il ritorno economico che tanti decantano quando ci sono determinati eventi, solo sempre per le tasche di qualcuno.
    Ne hanno di strada da fare…!!!
    Si sono solo persi quello che si meritavano di perdere

  7. @Dario…si faccia un giro in Valgardena di inverno se non è mai stato….
    @Valligiano….come dice lei anche io Sono curioso di vedere il modo in cui ViaLattea diventerà un comprensorio internazionale…la speranza è ultima a morire…ma gli altri sono già nell’iperspazio e “noi” non so quale navicella spaziale abbiamo a disposizione…..

  8. Nulla di cui stupirsi..Gli impianti di risalita, risalgono al neolitico…Sarebbe stato ridicolo darli a questa Valle..Se non si investe, questi sono i risultati…

  9. Se sceglievano Sestriere,allora sì che qualcosa non quadrava…. È normale quando non si investe un centesimo bucato… purtroppo anche in estate, si è visto un decadimento a candela…. Speriamo ancora nelle stranieri in inverno… altrimenti bye bye

  10. a parte le solite polemiche, a torto o ragione, su quanto noi qui saremmo incapaci, mentre invece in trentino sempre tutto perfetto…..leggo voti 8 a 2? mi sono permessa di verificare la provenienza dei membri del consiglio federale: a parte uno di Torino e uno Valdostano, gli altri son tutti centro est…sarà un caso?

  11. Nessuna sorpresa per chi conosce la gestione degli impianti in ViaLattea ( di cui fa parte Sestriere) e quella della ValGardena.

    Là sono anni avanti, un’altra mentalità…

    basti ricordare che la Vl è stato l’unico comprensorio a mettere in soffitta lo stagionale…e che chiude 1/3 degli impianti in settimana.

    Si raccoglie ciò che si semina!

  12. Bianca
    E’ tipico di chi non e’ capace di vincere le sfide eneanche di accettare le sconfitte:
    da’ la colpa agli arbitri.
    Mentre a Sestriere gia’ si intonavano inni di gloria i Gardenesi cheti-cheti in assoluta riservatezza hanno lavorato a un dossier di candidatura che ha ottenuto la schiacciante maggioranza del Condiglio Fisi
    Sara’ un caso si chiede Lei,sicuramente e’ un fatto che anche i membri del centro,quindi per definizione equidistanti,del consiglio federale hanno preferito la Val Gardena,magari la ritengono piu’ vincente per l’aggiudicazione finale(fra due anni) dei Campionati
    E’ sicura di poterlo escludere?

  13. No, ma gurdi “Baffo”, non solo non sono sicura di poterlo esclude, ma molto probabilmente il progetto della Val Gardena era migliore, non so, bisognerebbe conoscere molto bene i dettagli, cosa che ne io ne immagino la maggior parte degli altri commentatori non conosciamo. Quindi ci limitiamo più a commenti “”da bar”. E’ un dato di fatto che storicamente la FISI sia alpi orientali centrica, ciò detto, è altrettanto dato di fatto che nelle nostre Valli ci sia una concezione obsoleta della gestione delle risorse, ci sono anche iniziative lodevoli, ma scarsamente pubblicizzate, ma ancora tanti ostacoli, anche proprio per i privati che vorrebbero investire, magari con dei concept nuovi, rispettosi dell’ambiente. Pubblico e privato nelle mani di alcune famiglie i cui cognomi terminano con una consonante. Un establishment secolare, che vive perlopiù di rendita e non ha alcun interesse a creare sviluppo o nuove opportunità. Anzi, gli da pure fastidio.

  14. No, ma guardi “Baffo”, non solo non sono sicura di poterlo esclude, ma molto probabilmente il progetto della Val Gardena era migliore, non so, bisognerebbe conoscere molto bene i dettagli, cosa che ne io, ne immagino la maggior parte degli altri commentatori non conosciamo. Quindi ci limitiamo più a commenti “”da bar”. E’ un dato di fatto che storicamente la FISI sia alpi orientali centrica, ciò detto, è altrettanto dato di fatto che nelle nostre Valli ci sia una concezione obsoleta della gestione delle risorse, ci sono anche iniziative lodevoli, ma scarsamente pubblicizzate, ma ancora tanti ostacoli, anche proprio per i privati che vorrebbero investire, magari con dei concept nuovi, rispettosi dell’ambiente. Pubblico e privato nelle mani di alcune famiglie i cui cognomi terminano con una consonante. Un establishment secolare, che vive perlopiù di rendita e non ha alcun interesse a creare sviluppo o nuove opportunità. Anzi, gli da pure fastidio.

  15. @ Bianca
    Non so in base a quali considerazioni si possa sostenere che la Fisi sia STORICAMENTE Alpi orientali centrica:solo Cortina credo possa vantare un palmares di gare (olimpiche,campionati mondiali,gare di coppa del mondo)pari a quello di Sestriere.Oggi le cose sono cambiate,qualcuno e’ andato avanti,qualcun’altro e’rimasto fermo.
    I nostri sono certo commenti “da bar”ma di avventori sobri,a differenza di quelli di certi Sindaci e Presidenti,sparati a caldo,che appaiono piu’ come commenti da “osteria di frequentatori alterati”.

  16. Purtroppo ci ritroviamo, con piste da sci stupende, e impianti obsoleti…Negli ultimi 15 anni, nulla è stato rinnovato, tranne fare in modo che tutte le piste convergano, verso determinati rifugi.. Se nessuno compra questo PACCO, un motivo esiste…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.