MORÌ SOTTO UNA VALANGA IN VALLE ARGENTERA, ALLA SBARRA LA COMPAGNIA DI ELISKI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Di THOMAS ZANOTTI

SESTRIERE – La Pure Ski Company, società che si occupa dei voli turistici in eliski in alta Val Susa, è alla sbarra per la morte di un turista danese, Overgaard Bo, che nel 2012 finì sotto una valanga in Valle Argentera, proprio durante una delle gite im elicottero. l’11 maggio, secondo quanto riportato da Repubblica, la procura di Torino chiederà la condanna per omicidio colposo nei confronti del titolare della Pure Ski, Eric Carquillat, della guida alpina della spedizione, e del capoposto danese della società da cui la vittima aveva acquistato il pacchetto turistico. Secondo l’accusa, infatti, la responsabilità su eventuali incidenti con slavine è di chi organizza le gite, e sceglie di portare in eliski anche persone inesperte.

Secondo la procura di Torino, infatti, visto che lo sciatore danese era poco più che un principante e di fatto non sapeva sciare, non bastava la classica dichiarazione liberatoria da firmare con “lo scarico delle responsabilità”, ma al contrario gli organizzatori delle gite in eliski sarebbero comunque responsabili, al punto da doversi sincerare delle reali capacità del danese: proprio perché nessuno dei tre imputati aveva verificato che i partecipanti a quell’escursione (compresa la vittima) fossero davvero preparati, per fare sci fuoripista in alta quota.

Al contrario della procura, la difesa sostiene invece che chi sceglie di praticare sci fuoripista sa bene i rischi che può correre, e che chi organizza le escursioni non può sapere il livello di preparazione dei partecipanti. Senza dimenticare che quel giorno le condizioni meteo erano buone, e che nello stesso posto c’erano state altre escursioni.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.