MOTO, IL VALSUSINO ENRIETTA SUL PODIO DELL’ICE TROPHY AD AOSTA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

CESANA TORINESE / PRAGELATO – Un valsusino alla gara di moto “più pazza dell’anno”. Si tratta di Enrietta Gilberto, ragazzo di Cesana Torinese, il quale a soli 15 anni ha partecipato all’Ice Trophy 2020: una kermesse famosa, che propone ai concorrenti una serie di prove per moto e quad (tutti con pneumatici chiodati, ndR) di velocità sul ghiaccio. Domenica 26 gennaio c’è stato il primo appuntamento a Crévacol (Ao), mentre ieri, domenica 9 febbraio, c’è stata la seconda tappa presso lo storico circuito di Pragelato. La gara si concluderà domenica 23 febbraio a Breuil-Cervinia (Ao).

Il programma dell’Ice Trophy inizia dal mattino, con le prove libere, le qualificazioni cronometrate e le prime fasi eliminatorie. Nel pomeriggio, invece, si disputano le fasi finali. Il regolamento prevede la partecipazione individuale e di squadre di due piloti, che condividano lo stesso mezzo, che si sfideranno in prove sprint con due piloti in pista alla volta e a eliminazione diretta per la fase finale. È ammesso ogni tipo di mezzo motorizzato a due ruote o quad, l’unico limite sono le gomme chiodate.

Enrietta corre per la Motocross School Tp di Scabrosi. Durante l’Ice Trophy ha partecipato con una moto di cilindrata inferiore rispetto ai sui avversari. Infatti, gli altri partecipanti, correvano con una 250 quattro tempi, piloti di grande esperienza e qualità, mentre Enrietta Gilberto con una 125 due tempi. Nonostante fosse il pilota più giovane nella gara under 250, Enrietta ha disputato un’ottima prestazione piazzandosi in seconda posizione, arrivando alle spalle di Marco Belli.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.