NO TAV, REVOCATO L’OBBLIGO DI FIRMA A MARISA MEYER

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

CHIOMONTE – Il tribunale ha revocato l’obbligo di firma per Marisa Meyer, l’attivista 71enne del movimento No Tav indagata insieme a un’altra ventina di attivisti per i disordini durante il corteo di fine giugno 2015 tra Exilles e Chiomonte. Aveva fatto il giro della rete – nei giorni scorsi – la foto della Meyer mentre si presentava a una stazione dei carabinieri per l’obbligo di firma, suscitando indignazione per il fatto che la procura avesse imposto un simile provvedimento nei suoi confronti.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.