OLIMPIADI INVERNALI OVER 50 A SANSICARIO: TUTTI I VINCITORI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA 50&PIÙ

SANSICARIO – Si è conclusa nella cornice innevata di Sansicario, presso il comprensorio sciistico della Vialattea, la quarta edizione delle Olimpiadi invernali dedicate agli over 50 organizzate dall’Associazione 50&Più. A trionfare è stata la squadra provinciale di Massa Carrara.

Due massesi guadagnano la medaglia d’oro e di bronzo nella categoria assoluti donne: al primo posto Morena Fruzzetti con 56 punti, al secondo la romana Silvia Paola Chiaratti con 44 punti e al terzo si è classificata Francesca Pisani, con 31 punti.

Per la categoria assoluti uomini, il vincitore delle Olimpiadi invernali 50&Più è Guido Angelini di Genova con 68 punti, con tre punti di scarto è seguito da Nicola Fontana di Vicenza (65 punti) e dal bergamasco Stefano Bani (61 punti).

I VINCITORI DELLA CLASSIFICA ASSOLUTI: LE DICHIARAZIONI

Sul gradino d’oro della classifica assoluti donne è salita Morena Fruzzetti, 61enne infermiera dirigente, Presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Massa Carrara: “È il mio esordio ai giochi olimpici di 50&Più. Sono molto contenta. Risultati sportivi a parte, questa settimana è stata un’occasione di aggregazione, non solo con la mia squadra ma anche con le persone provenienti delle altre province: penso che sia questo il vero spirito della manifestazione organizzata da 50&Più!”.

Guido Angelini, pensionato classe 1951 della provincia di Genova, è il vincitore nella classifica assoluti uomini: “Partecipo alle Olimpiadi invernali 50&Più da due anni mentre da sei a quelle estive. Continuerò a partecipare a entrambe! Ho gareggiato nella manche unica di slalom speciale e quella doppia del gigante, perché lo sci alpino è la mia specialità, lo pratico da quando ho sei anni”.

LA CLASSIFICA PROVINCIALE: LA SQUADRA VINCITRICE DEL TROFEO 50&PIU’

La squadra di Massa Carrara vince il Trofeo 50&Più con 397 punti, secondo posto per Bergamo (181 punti) e terzo posto per Lucca (127 punti). Il trofeo 50&Più, assegnato alla provincia vincitrice, sarà messo di nuovo in palio nella quinta edizione e sarà assegnato definitivamente alla provincia che vincerà per 3 anni, anche non consecutivi, le Olimpiadi invernali. “Il bilancio della manifestazione per la nostra squadra provinciale è sicuramente molto positivo, eravamo i più numerosi e i nostri atleti hanno raggiunto ottimi risultati in tutte e cinque le discipline” – ha commentato così Siriano Fornesi, presidente provinciale della 50&Più di Massa Carrara – “Il prossimo appuntamento con la nostra 50&Più provinciale è per il 22 febbraio per una serata di beneficenza al Campanile di San Francesco a Forte dei Marmi, insieme ai Lions e al Centro Sociologico Italiano Versilia, per devolvere tutto il ricavato all’OPA, l’Ospedale Pediatrico Apuano.”

LA CLASSIFICA REGIONALE

La quarta edizione delle Olimpiadi invernali di 50&Più ha anche assegnato le coppe per i migliori risultati a livello regionale. Con 524 punti la vittoria è andata alla Toscana, secondo posto per la Lombardia (202 punti) e terzo posto con un solo punto di scarto il Veneto (201 punti).

GLI 80ENNI: OLINDO SOMMACAL DI VERBANIA E GIUSEPPINA RENNA DI LECCE SONO GLI ATLETI PIÙ LONGEVI

Classe 1940, Olindo Sommacal e Giuseppina Renna sono gli atleti più longevi della quarta edizione delle Olimpiadi invernali di 50&Più. Olindo è originario di Omegna sul lago d’Orta, vive a Verbania, è alla terza edizione ed ha partecipato alla manche unica di slalom speciale e alla doppia manche di slalom gigante: “Vado in montagna a camminare, a fare escursioni quando ho tempo, lavoro permettendo. Sciare è sempre stata una mia passione fin dalla gioventù quando facevo gare a livello locale: non seguo un allenamento specifico, i giorni prima della gara o la mattina stessa faccio qualche discesa, giusto qualche porta un po’ più stretta per essere più agile nel passarle!”.

Giuseppina – chiamata Pina dalla famiglia e dagli amici di 50&Più – di Lecce è alla sua prima edizione delle Olimpiadi invernali, negli ultimi quattro anni ha partecipato all’appuntamento estivo e racconta: “Non avrei mai pensato di essere la più longeva! Ho pensato che quest’anno potesse essere la volta buona per partecipare e fare un’esperienza in montagna e così sono venuta con le mie amiche, anche se noi con lo sci e con la neve abbiamo poco a che fare. Ho fatto la gara di camminata di regolarità e sono arrivata al sesto posto tra le donne, non ho fatto una magra figura, mi sono difesa!”

SODDISFAZIONE DAI VERTICI DELL’ASSOCIAZIONE 50&PIÙ

Con 21 squadre provinciali e oltre 170 partecipanti, l’edizione di quest’anno ha registrato il numero più alto di iscrizioni e affluenza alle gare. Soddisfazione dai vertici della 50&Più per l’importante risultato raggiunto che segna una costante crescita di questo evento sportivo, nato quattro anni fa. Da Carlo Sangalli, presidente nazionale 50&Più e Gabriele Sampaolo, segretario generale 50&Più, arrivano le congratulazioni a tutti gli atleti che con il loro entusiasmo, desiderio di mettersi in gioco e la capacità di fare squadra, rappresentano il vero cuore dell’iniziativa. Salutata la quarta edizione delle Olimpiadi invernali, il prossimo appuntamento è con la ventisettesima edizione delle Olimpiadi estive di 50&Più che si terranno in Abruzzo, a Moltesilvano (Pe) dal 6 al 14 settembre 2020.

La manifestazione sportiva, si è svolta a 1700 metri di altezza nel cuore delle Alpi dell’Alta Valle di Susa, dal 19 al 26 gennaio 2020. I partecipanti si sono sfidati in cinque differenti discipline suddivise in categorie in base all’età e in squadre provinciali: doppia manche di slalom gigante, unica manche di slalom speciale, sci di fondo classico e pattinato, più la camminata di regolarità.

Il Sindaco di Cesana, Roberto Vaglio, presente alla cerimonia di premiazione, ha voluto ringraziare 50&Più per avere dato al Comune di Cesana e alla frazione di Sansicario la possibilità di ospitare anche quest’anno le Olimpiadi invernali: “Avervi ospiti è sempre un grande piacere, è sicuramente un’importante opportunità per far conoscere il nostro territorio e far crescere il turismo, non solo invernale ma anche e soprattutto estivo, senza mai dimenticare la nostra primaria vocazione alla neve. Vi aspettiamo ancora nei prossimi anni!”

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. perchè l’evento non è stato pubblicizzato con ampio anticipo in valle? Prossime edizioni saranno sempre a Sansicario?Come funziona…modalità iscrizioni … ecc…ecc

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.