OSPEDALE DI SUSA, DIMINUISCONO I PAZIENTI AL PRONTO SOCCORSO: 13MILA ACCESSI NEL 2016 (-7%) / TABELLE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

2017-01-11-7

SUSA – Diminuiscono gli accessi al pronto soccorso dell’ospedale di Susa. L’Asl rende noto che nel 2016 ci sono stati 13.589 pazienti, mentre nel 2015 erano stati 14.607, con una diminuzione del 7%. Sono diminuiti soprattutto per i codici bianchi (-26,3%) e gialli (-24,6%), con un incremento dei codici rossi (+16%). Al pronto soccorso di Susa sono stati aggiunti 5 posti letto in area di Osservazione Breve e Intensiva (Obi) per migliorare l’accoglienza dei pazienti. Per quanto riguarda il personale, a Susa saranno assunti 2 medici, per un totale di 9 unità. Il personale assistenziale è costituito da 18 infermieri e 7 operatori socio-assistenziali.

Qui potete leggere i dati relativi al pronto soccorso di Rivoli.

L’ASLTO3 ha reso pubblici anche i dati relativi agli accessi nei vari pronto soccorso di Rivoli, Susa e Pinerolo relativi al 2016: ci sono stati 138.269 pazienti, pari ad un aumento del 2,8% rispetto al 2015. Analizzando poi più nello specifico i flussi relativi al percorso del paziente, l’Asl rileva che il numero di utenti che ha avuto accesso in Pronto Soccorso ed è stato ricoverato, è rimasto pressoché stabile. Nel 2016 si è assistito ad un aumento di pazienti che sono stati dimessi dal Pronto Soccorso senza essere ricoverati (+3%).

 

2017-01-11-5

Nei tre pronto soccorso di Rivoli, Pinerolo e Susa, rispetto allo scorso anno, sono aumentati i pazienti con codice “bianco” (+11,4%). Aumentato anche il numero di pazienti con codice rosso (+8,2%), mentre sono diminuiti gli accessi con codice giallo (-12,4%). Sono aumentati leggermente anche gli accessi con codice verde (+5,4%).

L’ASLTO3 ha registrato in questi ultimi giorni un netto aumento di casi correlati all’influenza. Dal 24 dicembre 2016 al 8 gennaio 2017 è emerso un aumento di circa il 12% di accessi rispetto al 2015. Per i casi più gravi (codici di priorità gialli e rossi) si è registrato un aumento molto più marcato (dal 15 al 40% nei diversi presidi). Nello specifico il Presidio di Susa ha registrato un forte aumento dei passaggi (circa il 17%) durante quasi tutto il periodo di osservazione.

2017-01-11-3

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. Oltre ad avere più dottori ed infermieri, non converrebbe avere tutti i servizi funzionali dalla tac ad un reparto maternità. Perché non ha senso che una donna debba rischiare per 60 km per partorire , quando si ha un ospedale a pochi km. E POI L OSPEDALE DI RIVOLI È VERAMENTE SCOMODO. Almeno quello di Susa è raggiungibile anche in treno . E POI È IL PRIMO OSPEDALE DOPO IL CONFINE !!!! QUINDI DOVREBBE ESSERE POTENZIATO E NON ABBANDONATO .. GRAZIE

  2. I numeri non scrivono che la gente STUFA di stare 8 ORE in attesa si rivolge altrove, strano che solo mille persone sono scappate via, facciamo GRAFICI di ogni tipo, ma sulle ATTESE le CODE non si mette mai un punto per FINIRLA, la gente deve avere il SERVIZIO quando SERVE visto che è PAGATO, non quando fa comodo al sistema della sanità, facciamo un esempio, una azienda serve , elettricità Gas, e materiale per lavorare, ma lo portano 2 anni dopo , allacciano 2 anni dopo il gas, e 2 anni dopo l’elettricità, questa ditta puo chiudere prima di aprire , ma un paziente che ha bisogno e rischia la vita perchè quando serve dopo aver pagato le tasse deve anche ASPETTARE? di chi è colpa, nel privato avrebbero licenziato da anni i lenti se fosse colpa di un operaio, avrebbero risolto immediatamente le lentezze investendo per non aver più lentezze, in Sanità non avviene questo, perchè il privato paga per caso per non velocizzare non togliere le CODE ?, non si è mai scoperto il vaso di pandora su questo problema che affigge l’italia da anni.. ! quando qualcuno vuole fare dire qualcosa è sempre ora, a numeri nelle code siamo più alti delle presenze del ospedale di susa senza togliere meriti a nessuno ..! invito il giornale di ValsusaOggi a scrivere qualche articolo sulle CODE degli OSPEDALI DI VALLE, per informare il cittadino come giusto che sia..!

    • https://www.valsusaoggi.it/ospedale-di-susa-dimezzati-i-tempi-di-attesa-e-di-permanenza-al-pronto-soccorso/

      tempi dimezzati rispetto all’anno precedente, ossia da quando è stato aggiunto il secondo medico di guardia (articolo di settembre ’16).
      Poi, per inciso, in genere al pronto soccorso se aspetti ore è perchè non si tratta di un’urgenza (quindi stai utilizzando il servizio sbagliato)
      In ultimo mille pazienti in meno considerando che rispetto all’anno precedente non ci sono più accessi pediatrici e ginecologici per la cessazione dei servizi nel presidio in questione non mi sembra proprio una fuga di persone.
      I dati andrebbero interpretati…

  3. Certo che i pazienti del prontosoccorso diminuiscono…è un ospedale dove non sono in grado di farti nulla, vanno gli anziani ad aspettare di morire. Se hai bisogno di un oculista non c’è, di un otorino non c’è, di un neurologo non c’è e avanti così… Io stessa, per una reazione avversa ad un farmaco peraltro prescrittomi dal medico dicendomi di aumentare la dose se il male non passava, sono finita al S. Luigi di Orbassano, perchè sapevo benissimo che i sintomi che avevo dovevano essere visti da un neurologo e a Susa avrei solo perso tempo… peraltro al S. Luigi le cose non vanno meglio, ho atteso 6 ore su una sedia di ferro scomodissima, pur non riuscendo quasi a camminare, e infine il neurologo mi ha fatto la diagnosi tramite un altro medico del pronto soccorso e io non l’ho manco visto in faccia, non ho risolto il mio problema e ho dovuto cercare un medico a pagamento per capire cosa mi stesse succedendo… la sanità in Italia fa schifo, altro che questi direttori di asl che fanno rapporti per dirci quanto bene funzionano i loro ospedali…anche ospedali che un tempo funzionavano bene, come il S. Luigi, ora fanno pietà, perchè sono sotto organico e non ce la fanno più a ricevere i pazienti che fuggono da Susa dove tanto non si riceve nessuna assistenza perchè medici specialisti nel pronto soccorso non ce ne sono!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.