OULX, AMBROSIANI NUOVO SINDACO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal COMUNE DI OULX

OULX – Ad una settimana precisa dalle elezioni Oulx anticipa tutti con l’elezione del nuovo Consiglio Comunale dei
Ragazzi e delle Ragazze.
Classi prime medie con allievi candidabili, tre liste con tre slogan e programmi interessanti, 159 votanti e tante buone idee! Ha prevalso la lista n. 1 “Altissimo, bellissimo, Oulxissimo” ed il neo eletto sindaco Alberto Ambrosiani ha subito messo in chiaro le cose “Grazie a tutti per la partecipazione e per l’elezione. Ci piacerebbe lavorare per aiutare l’amministrazione nel creare nuove aree versi, completare le isole ecologiche, prestare attenzione ai parcheggi per disabili. Ci piacerebbe inoltre aumentare i fondi per la biblioteca, organizzare serate informative sulla storia della Valle di Susa, organizzare serate per la promozione della lettura”.
L’elezione è stata molto combattuta e lo scarto di voti con la lista 2 “Do you like Oulx?” e la lista 3 “Un Paese migliorato” è stata giusto per una decina di voti.
Il Consiglio Comunale è stato subito operativo perché sabato scorso ha partecipato alla mattinata ecologica organizzata dall’Amministrazione comunale di Oulx insieme al gruppo della Protezione civile, agli alpini, ad alcuni rappresentanti della Polisportiva e genitori. Coordinati dai docenti della primaria e delle medie circa 80 ragazzi hanno pulito le vie centrali di Oulx e l’area del parco giochi entrando anche nei negozi a spiegare come e dove differenziare.
Il nuovo Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze è composto da Ambrosiani A. (sindaco) Alexa, Babbalacchio, Baccon, Barbier, Cecchini, Dukaj, Ene, Spinelli della lista 1, Perron Cabus e Ambrosiani E. della lista 2 e Oddenino e Arlaud della lista 3.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.