OULX E LE BUCHE SULLA STRADA DELLA SCUOLA: LA REPLICA DEL SINDACO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA TERZOLO (SINDACO DI OULX)

OULX – Egregio direttore, la ringrazio in anticipo per concedere questo spazio in replica alla segnalazione di un lettore del 27 novembre 2019 in merito alle buche nel piazzale sito all’ingresso di via Pellousieres.

Ringraziando per la segnalazione, il piazzale in oggetto è un’importante area di sosta per auto e autobus per il servizio a beneficio degli studenti, ma è anche vero che ciò avviene in forza di una consuetudine, e che gli accordi presi in passato con la Città Metropolitana stabilivano che i pullman dovessero transitare da via Einaudi e scaricare gli studenti di fronte all’Istituto Des Ambrois e difatti sono ancora presenti gli stalli per autobus proprio di fronte all’ingresso.

Il piazzale in passato fu oggetto di sistemazione con materiale fresato che oggi purtroppo non si può più usare per modifiche normative intervenute recentemente. Reperire oggigiorno materiale fresato certificato, oppure procedere con l’asfaltatura di un’area particolarmente estesa come quella, comporterebbe degli esborsi al momento difficilmente sostenibili per le casse del Comune, che ricordiamo subiscono un prelievo alla fonte da parte dello Stato sulle tasse dei cittadini di Oulx che supera la metà di tutte le entrate. Ma oltre alle motivazioni di carattere economico ve ne è una di carattere sostanziale ben più importante.

La tematica relativa al piazzale è da affrontare congiuntamente con un tema decisamente più ampio che è la soppressione dei passaggi a livello, che RFI, in ottemperanza a una norma di legge, attiverà prossimamente.

È in fase di chiusura la conferenza dei servizi, al termine della quale RFI potrà cominciare le opere volte alla soppressione del passaggio a livello di c.so Ortigara, con la creazione di un sottopassaggio pedonale e veicolare. Nell’ambito delle operazioni di cantiere il piazzale in oggetto verrà destinato ad area di cantiere e pertanto appare evidente come la sistemazione oggi di uno spazio che a breve verrà destinato ad area di cantiere possa considerarsi come uno spreco.

Sarà con la conclusione delle operazioni di cantiere che si dovrà ragionare su una sistemazione finalmente definitiva dell’area in oggetto. Il piazzale rappresenta un importante luogo di sosta durante il periodo scolastico, ma altresì in occasione delle principali manifestazioni turistiche, data la sua capienza. La sua importanza è nota, ma come anticipato, proprio in virtù dell’importante cantiere che sta per aprirsi e della necessità di RFI di stoccare materiale e attrezzature in loco, tale area verrà momentaneamente sottratta alla pubblica disponibilità per poi essere restituita alla cittadinanza insieme a una nuova opera che da sempre il paese sta aspettando.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.