OULX, ESCURSIONISTI SI PERDONO CON LE CIASPOLE / SALVATI DAL SOCCORSO ALPINO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

OULX – Mercoledi sera la stazione del Soccorso Alpino di Beaulard, in collaborazione con il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Bardonecchia, ha svolto un intervento per il recupero di due escursionisti che hanno perso l’orientamento rientrando da una gita al rifugio Guido Rey, in frazione Beaulard.

A.R. 51 anni e B.A. 39 anni, entrambi di Torino, erano saliti in mattinata con le ciaspole. Nel pomeriggio, hanno intrapreso la discesa sulla strada sterrata che porta in paese, dopodichè hanno deviato su un sentiero poco visibile a causa forse del buio e della neve e sono scesi per un tratto lungo l’alveo del rio San Giusto. Trovatisi in difficoltà hanno telefonato al 112 che ha girato la chiamata alla centrale del 118. Poco dopo sono partite le squadre di soccorritiori che hanno raggiunto gli infortunati e li hanno riaccompagnati, illesi, ma ipotermici a Beaulard, dove li aspettava un’ambulanza della Pubblica Assistenza di Sauze d’Oulx.

Il delegato del Soccoso Alpino di zona, Cristina Alpe, tiene a sottolineare, a livello di prevenzione, che anche una gita facile come quella intrapresa dai due torinesi, può diventare insidiosa in caso di maltempo o temperature particolarmente rigide. E’ quindi opportuno valutare sempre la propria preparazione, il meteo, la durata limitata di ore di luce e inoltre non si può fare cieco affidamento all’uso dell’elicottero per essere tratti in salvo, infatti il mezzo aereo non vola di notte nè in condizioni di scarsa visibilità. Un errore di valutazione sui parametri sopra indicati, può mettere in pericolo anche i soccorritori. 

La Regione Piemonte, adeguandosi ad altre regioni italiane, ha messo in vigore dal 1 gennaio 2016 il pagamento parziale o totale della missione di soccorso in caso di intervento immotivato o causato da evidenti errori di valutazione da parte dell’utente.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.