OULX, IL BANDO PER BABY-PARKING E CENTRO ESTIVO FA FLOP: NESSUNO SI PRESENTA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
De Marchis, sindaco di Oulx

OULX – Il bando del Comune per affidare i servizi di baby-parking e del centro estivo ha fatto flop. Nessuno si è presentato: segno che le condizioni poste dall’amministrazione De Marchis non erano adatte alla candidatura di enti, associazioni o cooperative. “Ci è spiaciuto non partecipare al bando, ma non avevamo altra scelta – spiegano dalla Cooperativa Cinciarella, che negli ultimi 5 anni ha sempre gestito entrambi i servizi – abbiamo fatto una serie di valutazioni economiche e di programmazione, che ci hanno indotto a rinunciare. Nessun altro si è presentato, anche se noi l’avevamo detto per tempo che non ci saremmo più candidati ad occuparsi delle attività a Oulx. La nostra cooperativa ha partecipato solo al bando per gestire il centro estivo di Beaulard e quello sarà attivato, mentre ad Oulx non ci siamo più presentati. Con grosso dispiacere, perché ci tenevamo e abbiamo fatto tanto in questi anni. L’accordo prevedeva la gestione dei servizi di babyparking e centro estivo in paese per i prossimi 5 anni, ma si tratta di un periodo troppo lungo. Anche dal punto di vista economico c’erano troppi rischi di gestione: negli ultimi anni sono cresciute nuove realtà concorrenti nei paesi vicini, come la sezione Primavera a Bardonecchia e il baby-parking a Sauze d’Oulx, che di fatto hanno influito sui numeri di iscritti ai nostri servizi a Oulx. Per una cooperativa è difficile programmare le attività se c’è incertezza sui numeri di iscritti e le adesioni, in questi anni ci abbiamo rimesso soldi e fatto sacrifici, ma così non potevamo più continuare. Magari nei prossimi mesi il Comune farà un nuovo bando per il baby-parking e lo potremo valutare. Su Beaulard per noi invece è più facile organizzare il centro estivo, perchè ci sono meno costi di gestione, soprattutto perché la nostra cooperativa ha sede proprio nella frazione e abbiamo sempre svolto questa attività”.

La possibile chiusura del baby-parking e del centro estivo comunale ha allarmato le famiglie di Oulx, anche perché fra poco finisce la scuola e ancora dal Comune non ci sono risposte ufficiali. I problemi nascono anche dal fatto che il bando di affidamento dei servizi è stato fatto tardi, in primavera, troppo a ridosso del periodo estivo (nonostante si sapesse da tempo della scadenza del primo bando quinquennale). I Salesiani attiveranno il centro estivo in oratorio con gli animatori, mentre a Beaulard se ne occuperà la Cinciarella, ma sul servizio comunale di Oulx non ci sono ancora novità.

Interpellato da ValsusaOggi, il sindaco De Marchis promette una soluzione: “La gara è andata deserta, ma abbiamo ricevuto diverse domande di alcune associazioni e stiamo valutando a quale dare il contributo per attivare il centro estivo a Oulx, che comunque partirà di sicuro da fine giugno”. E per il baby-parking? “Anche per quanto riguarda il baby parking – risponde il sindaco – stiamo valutando a chi affidarlo. Rassicuro le famiglie perché sono entrambi servizi comunali che continueranno”.

(Ha collaborato Corinne Nocera)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.