OULX, SINDACO E VICESINDACO REPLICANO SULLA NUOVA CENTRALE IDROELETTRICA: “NESSUN COMPLOTTO, FINO AD APRILE NON NE SAPEVAMO NULLA”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Terzolo e De Marchis

di PAOLO DE MARCHIS E PAOLO TERZOLO (Sindaco e vicesindaco di Oulx)

Signor Trivero,

con vivo stupore abbiamo letto il suo polemico intervento comparso sul giornale on line Valsusaoggi. Lei ci accusa di chissà quali manovre all’insaputa dei cittadini, quando tutta la nostra azione amministrativa è stata contraddistinta dalla massima trasparenza come dimostrato dalle numerosi assemblee pubbliche sempre svolte sia nel capoluogo, sia nelle frazioni, con cadenza almeno annua. La stessa scelta di attivare delle commissioni tematiche, consultive e propositive, testimonia il nostro lavoro di condivisione e soprattutto la volontà di rendere il più possibile la cittadinanza partecipe delle principali scelte ed attività amministrative.

Rispetto al fatto specifico contestatoci della proposta di centralina idroelettrica a Savoulx, confermiamo che di tale progetto siamo venuti a conoscenza solo alla fine dell’aprile 2017 e per questa nostra ammissione potremmo essere al limite accusati di eccesso di sincerità. Infatti abbiamo ammesso pubblicamente quello che è stato un malfunzionamento del sistema di comunicazione tra uffici ed amministrazione. Noi ci riteniamo persone trasparenti, non sfuggenti e dotate di senso etico! E mettiamo tutti i giorni “la nostra faccia” (quella giusta!) con tanto impegno per la “cosa pubblica”. Quindi nessun complotto o volontà omissiva, tanto che, dopo esserci documentati abbiamo fatto un incontro con la mansiera fornendo anche documentazione adeguata, un secondo incontro con la popolazione di Savoulx in cui abbiamo illustrato il progetto consegnato in Comune e soprattutto esposto le ragioni ostative, di carattere urbanistico, che avremmo rappresentato nell’imminente Conferenza Servizi.

Nella conferenza servizi siamo stati latori delle lettere di critica e contrarietà presentateci dalla popolazione. Nessuna omissione, ma anche lettura pubblica del verbale della Conferenza Servizi. Il mancato coinvolgimento della Commissione consultiva Ambiente Territorio e Sviluppo, è dovuto al fatto che non c’erano i tempi necessari e in tali tempi stretti abbiamo privilegiato l’incontro con la popolazione interessata. Dall’assemblea pubblica di martedì sera abbiamo appreso di proposte alternative dei promotori della centralina a soggetti privati e, se del caso, dopo la discussione con la frazione, tale proposta sarà portata in discussione alla Commissione Ambiente. Non vediamo quindi particolari motivi di indignazione per il nostro comportamento e soprattutto respingiamo con sdegno l’accusa di “assoluta mancanza di rispetto etico”.

Abbiamo in tutta sincerità e trasparenza ammesso un difetto all’interno del processo di comunicazione della macchina comunale e non certo omesso fraudolentemente alcunché. Anzi, venuti a conoscenza del problema abbiamo aperto la discussione al contributo della popolazione, convinti dell’importanza dello “spirito di comunità” che lei ci accusa di offuscare. Infine per quanto riguarda il ripetitore del Puys ricordiamo che il Consiglio Comunale con delibera n. 7 del 12/1/2016 approvò con 8 voti favorevoli (solo contrario il consigliere Bonnet) l’installazione sperimentale della nuova antenna e quindi, terminato il periodo di sperimentazione, vista la domanda dei richiedenti di mantenere tale struttura fissa, in data 14/3/2017 ha approvato la costruzione del nuovo traliccio. Informiamo che il traliccio già esistente è di proprietà della RAI mentre quello nuovo serve soprattutto per telefonia e trasmissione dati ed è necessario per garantire una valida copertura di rete a importanti parti del territorio di Oulx e di Bardonecchia che risultavano connesse con difficoltà. Respingiamo quindi in piena serenità le accuse di scarsa trasparenza e di “mancanza di rispetto etico”: lo abbiamo spiegato questa sera a lei ed ai cittadini presenti.

Con i migliori auguri Le porgiamo cordiali saluti

Paolo De Marchis e Paolo Terzolo

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

7 COMMENTI

    • Ti sei già lamentato sulla struttura rifinita di teli di camion sempre in quella zona? Bella vero quella si che merita e produce (cosa non si sa)

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.