OULX, TAMPONI RAPIDI E ALTRI PROGETTI: OPEN VALLEY SI RINNOVA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COMUNICATO DI RAINBOW FOR AFRICA (Comunicato su Facebook)

L’evoluzione dei contagi delle ultime settimane e le nuove metodologie disponibili per monitorare l’evoluzione del Covid-19 sul territorio ci hanno indotti a sospendere lo screening epidemiologico in Valle di Susa per modificare lo sviluppo futuro del progetto.

In questo momento, con un aumento vertiginoso dei contagi, l’utilizzo di test sierologici non è sufficiente a garantire un’accurata immagine dello stato di salute di chi si sottopone al test, ma può indurre false sicurezze nei “negativi” che si trovassero in periodo “finestra” con conseguente maggior circolazione del virus.

Stiamo pertanto valutando diverse ipotesi, dai tamponi rapidi ad altre soluzioni in corso di sperimentazione presso gli aeroporti di Fiumicino e Malpensa, per dare una risposta più efficace all’attuale necessità di individuare non tanto i soggetti che sono venuti in contatto con il virus quanto quelli nei quali il contagio è attivo (con risposta immediata e Tampone Molecolare in caso di positività).

Questo comporterà la modifica di tutta l’organizzazione, rivedendo le modalità operative e logistiche dei prelievi e delle successive analisi per poi avere la necessaria validazione dell’Asl To3.

Pensiamo che saranno necessarie alcune settimane per ottenere l’approvazione della modifica del progetto e l’approvvigionamento dei dispositivi medici per effettuare i test, ma non appena ci sarà la certezza della data in cui potremo ripartire la comunicheremo immediatamente a tutta la popolazione.

Dobbiamo anche considerare la possibilità che aumentino le restrizioni alla circolazione o che la situazione possa rapidamente peggiorare, per questo motivo cercheremo di migliorare anche la capacità di assistenza sanitaria, sempre in collaborazione con le istituzioni e l’Asl To3 con progetti di telesorveglianza e telemedicina.

“Valsusa Open Valley” continuerà la sua attività per mettere in sicurezza tutta la Valle.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

8 COMMENTI

  1. A Happydemia un augurio per un happycovid, magari avrà un po’ più di rispetto per coloro
    che l’hanno avuto e non si sono goduti nulla, o addirittura non ci sono più.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.