PALLAVOLO, ALMESE PROMOSSA IN SERIE C! LE RAGAZZE TRIONFANO AI PLAYOFF

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn


Serie D: Impresa Almese, si vola in serie C!

Pallavolo Montalto – Almese Volley: 3-1 (16/25; 25/18; 25/17; 25/21)

Almese Volley: Pettinicchio (K); Ughetto E.; Bar J.; Asti; Bar S.; Bugnone; Kasa; Ambrosino; Morando.; Pettazzi; Bertolotto (L1); Difigola (L2). All: Giovale; 2° All: Martoglio Dir: Di Matteo.

Almese – 3^ Playoff Promozione.

Scrivere un pezzo di storia di una società sportiva non è mai facile, a Montalto è stata scritta un pagina bellissima che si legge Almese Volley, si scrive Serie C.
Lasciateci iniziare il nostro pezzo di cronaca con queste parole, perché la prima promozione diretta in serie C è qualcosa di bellissimo che tutta la società di Via Granaglie ha voluto festeggiare al meglio e dedicarla alla carissima Barbara.
L’appuntamento con la storia era stato rinviato per pochi palloni, le almesine arrivavano da due sfide con percorso netto e soprattutto con un livello di gioco altissimo, lasciando solo le briciole alle avversarie. Però non era bastato per festeggiare davanti al fantastico pubblico almesino, serviva ancora un set per conquistare sia il girone che la matematica promozione in serie C. Parola d’ordine quindi andare a Montalto contro le padrone di casa che hanno disputato il campionato di serie C, con l’intenzione di chiudere la pratica subito senza troppi calcoli. I coach Giovale e Martoglio presentano in campo Jessica Bar in regia con Ughetto opposto, Biagi e Samantha Bar in posto 4, Bugnone e Ambrosino al centro, Bertolotto libero. Il pubblico almesino arriva in massa nella trasferta in terra eporediese e si sente subito il peso di questa carica verde/blu. Le almesine sembrano aver recepito bene il messaggio dei coach e partono come avevano finito mercoledì….a mille; in pochi minuti si capisce che non c’è storia, la voglia e la fame di andarsi a prendere qualcosa che è meritato non lascia scampo alle padrone di casa, ricezione e difesa girano al meglio, Jessica Bar ispirata trova nelle sue bocche di fuoco terreno fertile e il resto è una determinazione che si vede bene negli occhi di tutte le ragazze, l’impresa si avvicina veloce e descrivere gli ultimi palloni del primo set non è semplice se non con un groppo in gola che fa capire quanto tutto l’ambiente tenesse a questo momento, di li a poco il tabellone dell’impianto di Montalto Dora segna 16/25, Almese 1-0, ed è Serie C……. le urla e le lacrime negli occhi di tutto il team sono uno dei momenti più belli, il pubblico almesino inneggia e festeggia meritatamente questa promozione nella massima categoria regionale. Da quel momento logico e umano calo di tensione e Montalto ne approfitta, si vede in campo almesino tutta l’ottima rosa che ha fatto veramente bene per tutta la stagione, ovviamente da quel punto tutti gli stimoli sono per le padrone di casa, che con il risultato materializzato a Chieri, riescono a raggiungere il secondo posto e la festa è grande anche per loro. Cade l’ultimo pallone della gara e inizia così la festa, tra lacrime e abbracci, spumante e doccie fuori programma, tutti insieme come in una grande famiglia; commozione negli occhi del duo Lozzi- Dall’Aglio che dedicano questo momento a Barbara. Per il futuro c’è tempo, il presente dice Almese e lo fa con questa splendida dirigenza, con questi splendidi tifosi, con questo splendido staff e con queste splendide ragazze che non hanno mai mollato nonostante i tanti ostacoli che hanno dovuto affrontare durante la stagione, ma lo sport come la vita ci insegna spesso che si deve lottare sempre anche quando le cose non vanno come vorremmo. Un risultato storico per il sodalizio di via Granaglie che approda per la seconda volta in serie C, ma per la prima volta con il risultato conquistato sul campo!!
Coach Giovale ci commenta l’impresa: “è un momento stupendo, abbiamo veramente dato tanto per arrivare a questo e adesso che possiamo festeggiare è tutto molto emozionante; credo che nessuno di noi potesse immaginare finale di stagione migliore, con un calore pazzesco di gente splendida che ci ha caricato come non mai e si è visto il livello che abbiamo raggiunto. Devo dire che poter scrivere un’altra pagine di storia per questa società è un onore e mi rende orgoglioso; non dimentichiamo che abbiamo fatto l’accoppiata con la scorsa stagione Coppa Piemonte e ora promozione in C, non è una cosa da poco; essere continuativi a questi livelli non è semplice e questo è un successo pazzesco. Non abbiamo dato spazio alle nostre avversarie abbiamo condotto dall’inizio alla fine, la promozione è strameritata. Se penso alla stagione a molte delle situazioni che abbiamo vissuto, sono ancora più orgoglioso di queste ragazze, abbiamo giocato lontano dalla nostra casa sportiva per quasi tutto il girone di andata, abbiamo affrontato una serie di problematiche fisiche pazzesche, alcune molto serie e le ragazze hanno dato il massimo per recuperare, tutte unite. Ci sono stati momenti in cui volevamo dare di più e in cui chiedevo anche io di più, ma la loro serietà e passione hanno fatto la differenza. Un finale così mai e poi mai l’avrei immaginato e mi ritengo molto fortunato di averlo vissuto con loro, con queste splendide ragazze”.
Passiamo ai ringraziamenti: “innanzitutto ringrazio le ragazze perché mi hanno dato tanto e hanno tenuto duro anche quando c’erano problemi; questo è un ciclo iniziato tre anni fa che ci ha portato a risultati pazzeschi, sono felice di aver scommesso giusto; dall’anno scorso si è capito che qualcosa stava cambiando, quindi un grazie a tutte le ragazze che dall’anno scorso a quest’anno hanno lottato con me e Gigi e tutto lo staff per fare il massimo. Un grandissimo grazie allo staff, di Gigi Martoglio ormai ho detto tutto, dire grazie è poco, mi ha dato anche una mano quest’anno quando poteva ma questa lunga storia di successi è anche merito suo, poi Pino dirigente e amico splendido, Meson per lui solo una parola unico, Cristian senza di lui avrei fatto molta fatica c’è tanto di lui in questa imprea, Francesco non potrei farne a meno nello staff, Andrea grande persona, e l’ottima collaborazione con Andrea Betteto, senza di loro mai e poi mai avrei potuto far bene il mio lavoro. Ovviamente un immenso grazie alla società perché mi ha dato tanto, so di aver dato tanto anche io a loro ma cercano di mettermi sempre nelle condizioni migliori, inutile dire che Luigi, Elio e Xotchil hanno fatto di tutto per far si che le cose funzionassero al meglio. Un grande grandissimo grazie ai “nuovi” dirigenti e sostenitori, per tutto il lavoro che svolgono e perché riempire palestre in casa e fuori casa (chi si dimentica l’onda verde/blu a Lanzo in finale e questi play off vissuti da serie A) è cosa che solo persone speciali possono solo pensare, non li nomino tutti perché dimenticarne anche solo uno/a sarebbe un delitto. Grazie a chi ci ha creduto sempre, ho solo pensieri positivi da dare, perché lo sport deve lasciarci queste cose, le cose meno belle di questo ciclo triennale fantastico sono solo un passaggio, piccoli esami di tutti i giorni che bisognava provare a superare, ma le cose belle quelle si che rimarranno impresse a lungo nel cuore e nella memoria! Su le mani tifiamo Almese!”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.